Notizia | | 14/06/2018 | Tempo di lettura: ±4 minuti

Chiunque intenda recarsi in India deve richiedere il visto in tempo utile. I cittadini italiani sono soggetti all'obbligo del visto in India. Ciò significa che solo i viaggiatori in possesso di un visto valido possono entrare nel Paese.

La situazione è cambiata nel corso degli anni. Non è più necessario richiedere il visto presso l'Ambasciata indiana di Roma o Milano, ma può essere facilmente richiesta online. La procedura di richiesta è stata notevolmente semplificata, in modo che chiunque possa richiedere un visto in meno di 15 minuti.

Obbligo di visto per l'India

Chiunque desideri recarsi in India deve rispettare l'obbligo del visto. Ciò significa che i turisti italiani devono sempre essere in possesso di un visto India per poter partire per il Paese. I turisti non hanno bisogno di un visto soltanto in rare eccezioni.

Tutti i turisti e i viaggiatori d'affari hanno bisogno di un visto per l'India quando desiderano entrare nel paese. Questo non vale solo per i cittadini italiani di maggiore età, ma anche per i minori. Anche i bambini e i neonati, infatti, devono avere il proprio passaporto e il proprio visto; nn è possibile iscriverli nel passaporto dei genitori. Ogni persona deve avere un visto personale.

Un bambino è considerato dal governo indiano come un viaggiatore a pieno titolo e necessita di un visto separato. Se due genitori viaggiano con due figli, devono essere richiesti quattro visti. È possibile richiedere il visto per più persone contemporaneamente, e i costi per una domanda di gruppo sono gli stessi di quattro domande di visto individuali.

Templi in India

Tipi di visti per l'India

Per poter richiedere un visto per l'India, il viaggiatore deve essere in grado di distinguere i diversi visti. La domanda per il visto appropriato si basa quindi sulla conoscenza dei tipi di visto. L'ottenimento di un visto elettronico è possibile solo se la durata prevista del soggiorno è inferiore a 60 giorni. I turisti che desiderano rimanere più a lungo in India, o che desiderano lavorare o studiare in India, non hanno diritto ad un eVisa. In questo caso, è necessario un visto apposto sul passaporto.

I viaggiatori possono richiedere i seguenti tipi di visto: eTourist Visa India, eMedical visa India e eBusiness visa India. Ogni motivo di viaggio richiede un visto separato.

La validità del visto per l'India è limitata

Si tenga conto del fatto che il visto India ha una validità limitata. Questo significa che si può rimanere in India per un massimo di 60 giorni. Questo periodo di validità prende inizio al momento dell'arrivo in India. È quindi importante indicare la data corretta di arrivo sul modulo di richiesta. La data di arrivo non può differire di oltre 30 giorni dalla data di arrivo riportata sul modulo di richiesta. Una volta approvato, il visto è valido per un massimo di 180 giorni dalla data di ricevimento.

Assicurati di ottenere un visto per l'India in tempo e correttamente. I turisti spesso non sono a conoscenza dell'obbligo del visto in India e non sono quindi autorizzati ad entrare nel paese. Inoltre, è possibile richiedere un visto per l'India solo due volte all'anno.

Importante per la richiesta del visto India: il viaggiatore deve essere in possesso di un passaporto, che deve avere validità residua di 6 mesi all'arrivo in India. Fornisci una scansione chiara o una foto del passaporto e una foto recente. Attenzione: non tutte le foto soddisfano le regole del visto India.

Richiedere un visto India

Quando si desidera richiedere un visto elettronico per l'India, è necessario presentare un biglietto da visita dell'azienda che si desidera visitare. Si può arrivare in aereo o via mare. L'ingresso del pubblico è soggetto a determinate restrizioni per una serie di stati: Arunachal Pradesh, Panipur, Mizoram, Nagaland e Sikkim.

Una volta che il governo indiano ha rilasciato il visto via e-mail, si consiglia ai viaggiatori di stampare la conferma e di conservarla insieme al passaporto. Il visto per l'India autorizza il viaggiatore a soggiornare nel paese per 60 giorni. Per coloro che desiderano soggiornare più a lungo, studiare, lavorare o trasferirsi in India, è necessario richiedere un visto cartaceo all'ambasciata.

Esistono diversi tipi di visto: il visto "eTourist", il visto "eMedical" e il visto "eBusiness". Assicurati di richiedere il visto appropriato per il motivo scelto per il viaggio. La richiesta del visto richiede solo pochi minuti. Si prega di copiare le informazioni sul passaporto esattamente come appaiono sul modulo di richiesta. È possibile aggiungere più di una persona alla domanda. Tuttavia, è necessario pagare per ogni persona. Il prezzo del visto per l'India è di 109,95 € a persona.
Richiedere visto India

Hai dimenticato il visto per l'India?

In generale, i visti per l'India vengono rilasciati entro quattro giorni lavorativi. Se la domanda non viene presentata in tempo, è possibile presentare una richiesta urgente. Nel 90 per cento dei casi il visto India viene attribuito già il giorno seguente.

Attenzione: questo articolo concernente il visto per l'India è stato scritto più di un anno fa. Potrebbe contenere informazioni e consigli datati che non possono conferire alcun diritto. Se stai per partire per un viaggio e desideri sapere quali siano le norme attualmente in vigore, ti invitiamo a leggere tutte le informazioni attuali riguardanti il visto per l'India.