A causa del coronavirus, le frontiere dell’India sono rimaste chiuse per un anno e mezzo. Nel frattempo il divieto di ingresso è stato revocato ed è di nuovo possibile recarsi in India per una vacanza senza doversi sottoporre a quarantena allʼarrivo. Leggi questa pagina per capire quali sono le misure contro il coronavirus/Covid-19 di cui devi ancora tener conto. Ultimo aggiornamento: 14-06-2022.

I turisti sono di nuovo benvenuti in India

Dal 15 novembre 2021 è di nuovo possibile recarsi in India con un visto turistico. Il visto India necessario può essere richiesto utilizzando il modulo di richiesta online su questo sito web. Riceverai il visto per e-mail. Il visto può essere utilizzato per un viaggio in India della durata massima di 30 giorni.
Richiedi subito il tuo visto per lʼIndia

Informazioni sul coronavirus e il visto India

Viaggiatori con la cittadinanza del Regno Unito
La procedura online per richiedere il visto per lʼIndia non è al momento disponibile per i viaggiatori con la nazionalità del Regno Unito, che devono ricorrere alla procedura di richiesta tradizionale per un visto cartaceo (visto adesivo). Tali visti sono più costosi di quelli elettronici e la procedura di richiesta è più lunga e complicata. Il visto cartaceo per lʼIndia può essere richiesto presso VFS Global. Non è ancora noto se e quando i viaggiatori britannici potranno tornare a utilizzare la procedura online per richiedere il visto India elettronico.


Altri aspetti da tenere presente

Dal 14 febbraio 2022, i turisti non sono più tenuti a sottoporsi alla quarantena all’arrivo in India. Tuttavia, poco prima della partenza è necessario compilare una dichiarazione sullo stato di salute attraverso il cosiddetto Air Suvidha Portal.

Hai la cittadinanza di Paesi Bassi, Belgio, Germania, Austria, Svizzera, Regno Unito, Irlanda o Spagna? Allora tramite l’Air Suvidha Portal devi anche presentare il certificato vaccinale o il risultato negativo di un test Covid-19. Anche al momento dell’arrivo in India devi essere in grado di esibire il certificato vaccinale o l’esito negativo di un test Covid-19. Può anche essere il documento già fornito tramite l’Air Suvidha Portal. Chi dispone di un certificato vaccinale, quindi, non deve sottoporsi a un test per il coronavirus. Chi risulta negativo/a per il Covid-19, invece, può recarsi in India anche se non vaccinato/a. Se per il viaggio utilizzi il risultato negativo di un test per il coronavirus, deve essere di un test Covid-19 PCR effettuato entro le 72 ore precedenti la partenza. I viaggiatori di età inferiore ai 5 anni non hanno bisogno di sottoporsi a un test Covid-19 o essere vaccinati per recarsi in India.

Hai la cittadinanza di Italia, Germania, Francia o Lussemburgo? Allora non è necessario essere vaccinati/e contro il coronavirus. Tuttavia, è necessario sottoporsi a un test Covid-19 PCR entro le 72 ore precedenti la partenza. Devi caricare il risultato del test tramite l’Air Suvidha Portal prima della partenza. Devi anche essere in grado di mostrare il risultato all’arrivo in India. L’obbligo di sottoporsi a un test per il coronavirus non si applica ai viaggiatori di età inferiore ai 5 anni.

Allʼarrivo in India

All’arrivo in India ti verrà misurata la temperatura corporea e potrebbe esserti chiesto di sottoporti a un test Covid-19. Il governo indiano intende sottoporre il 2% dei viaggiatori internazionali a un test Covid-19 in modo casuale. Allʼarrivo bisogna monitorare la propria salute per 14 giorni. In caso di comparsa di sintomi, si deve contattare una struttura sanitaria locale. Tali regole valgono anche per chi arriva in India via terra o via mare.

Visti rilasciati prima della pandemia di coronavirus

Se sei in possesso di un visto elettronico (eVisa) per lʼIndia che è stato rilasciato prima del 6 ottobre 2021, tale visto non è più valido e devi presentare una nuova richiesta di visto. Possiedi un visto cartaceo per lʼIndia rilasciato prima della pandemia di coronavirus? È possibile che anche il tuo visto non sia più valido. Chiedi conferma allʼambasciata o al consolato dellʼIndia prima di pianificare un viaggio oppure richiedi un nuovo visto.

Rientro in Italia

In base alla normativa italiana, sono consentiti gli spostamenti verso l’India. In assenza di sintomi compatibili con Covid-19 e se si è in possesso di una Certificazione Covid Digitale UE o equivalente l’ingresso in Italia dall’India è consentito senza restrizioni. Si può fare ingresso in Italia dall’India anche in assenza si una Certificazione Covid Digitale UE o equivalente, ma in tal caso è necessario sottoporsi a quarantena presso il proprio domiclio per 5 giorni e sottoporsi a un test molecolare o antigenico al termine dei cinque giorni.

Più facile recarsi in India dal momento che lʼobbligo di quarantena è stato revocatoIl 14 febbraio è stato revocato lʼobbligo di quarantena in India per i viaggiatori internazionali.

Viaggi d’affari o per cure mediche

Vuoi viaggiare per affari o per motivi sanitari? Puoi già richiedere il tuo visto India online, ma non tramite questo sito web.

Viaggiatori di origine indiana

Se hai la cittadinanza indiana, puoi viaggiare con il tuo passaporto indiano. Se non disponi di un passaporto ma sei un ‘Overseas Citizen of Indiaʼ (OCI), puoi viaggiare con la tua OCI Card. Se non hai né il passaporto né una OCI Card, ma sei una ‘Person of Indian Originʼ (PIO), nella maggior parte dei casi potrai viaggiare con la tua PIO Card. In tutti questi casi non serve un visto. Prima di prenotare il tuo viaggio consulta il consolato dell’India per conoscere le misure relative al coronavirus Covid-19 da tenere presenti.

Esonero di responsabilità: le restrizioni anti-Covid che hanno ripercussioni sui viaggi in India cambiano regolarmente. Le informazioni contenute in questa pagina sono state redatte con molta cura sulla base di quanto affermato dal governo indiano e dalle diverse autorità europee. Tuttavia, non è possibile garantire che tutte le informazioni qui presenti siano sempre aggiornate e complete e i contenuti di questa pagina non conferiscono alcun diritto. Se intendi recarti in India, informati anche presso la tua compagnia aerea e la tua agenzia di viaggi per conoscere le regole da rispettare. Come riferito sopra, prima della partenza per l’India dovrai registrarti sull’Air Suvidha Portal, dove potrai anche verificare quali sono le misure anti-Covid che si applicano alla tua situazione.