Prima di presentare una richiesta di visto India verifica con molta attenzione che tutti i requisiti di questa pagina siano soddisfatti. Ai viaggiatori che non soddisfano i requisiti per il visto può essere negato l’ingresso in India.

Requisiti per diversi visti IndiaVerifica se il/i viaggiatore/i e i programmi di viaggio soddisfano i requisiti per il visto

I seguenti requisiti valgono per tutte le varianti elettroniche del visto per l’India, vale a dire il visto eTourist, eBusiness e eMedical:

Requisiti relativi al passaporto

  • Ogni viaggiatore deve essere in possesso del proprio passaporto e del proprio visto, anche i minori
  • Il passaporto in questione deve essere stato rilasciato dall’Italia o da uno di questi paesi
  • I viaggiatori sono tenuti a portare con sé il passaporto utilizzato per la richiesta del visto
  • Ad ogni arrivo in India questo passaporto deve avere una validità residua di almeno 6 mesi
  • Ad ogni arrivo in India questo passaporto deve contenere almeno 2 pagine vuote

Il viaggiatore e i programmi di viaggio

  • Ogni viaggio deve avere effettivamente la finalità di viaggio che è stata inserita nel modulo di richiesta
  • Ad ogni arrivo il viaggiatore deve essere in grado di esibire un biglietto di ritorno o di transito
  • Non è consentito essere assunti da società/organizzazioni indiane
  • Non è consentito fare volontariato, nemmeno non retribuito
  • Non è consentita l’iscrizione presso un istituto di istruzione in India
  • Il visto elettronico deve essere stampato a colori e in formato A4 e portato con sé durante il viaggio, nel bagaglio a mano
  • I viaggiatori devono essere in grado di dimostrare di avere risorse finanziarie sufficienti per realizzare i loro programmi di viaggio fino alla partenza dall’India compresa

Località di arrivo consentite

L’ingresso in India con il visto elettronico è consentito solo attraverso gli aeroporti e i porti elencati di seguito. Lo stesso elenco si trova nel modulo di richiesta. I programmi di viaggio cambiano? Non è un problema, puoi anche fare ingresso in India attraverso una località diversa da quella inserita nel modulo, purché sia anch’essa presente nella tabella sottostante.

Aeroporti in cui si può arrivare (codice IATA, città, nome dell’aeroporto)
AMD - Ahmedabad (Sardar Vallabhbhai Patel)ATQ - Amritsar (Sri Guru Ram Dass Jee)
IXB - Siliguri (Bagdogra)BBI - Bhubaneswar (Biju Patnaik)
BLR - Bengaluru / Bangalore (Kempegowda)CCJ - Calicut (Kozhikode)
MAA - Chennai (Madras)IXC - Chandigarh (Chandigarh)
COK - Kochi (Cochin)CJB - Coimbatore
DEL - Delhi (Indira Gandhi)GAY - Gaya (Bodhgaya)
GOI - Dabolim (Goa)GAU - Guwahati (Lokpriya Gopinath Bordoloi)
HYD - Hyderabad / Haiderabad (Rajiv Gandhi)JAI - Jaipur
CCU - Kolkata / Calcutta (Netaji Subhash)LKO - Lucknow (Chaudhary Charan Singh)
IXM - MaduraiIXE - Mangaluru (Mangalore)
BOM - Mumbai / Bombay (Chhatrapati Shivaji)NAG - Nagpur (Dr. Babasaheb Ambedkar)
IXZ - Port Blair (Veer Savarkar)PNQ - Pune (Poona)
TRZ - Tiruchirappalli (Tiruchirappalli)TRV - Thiruvananthapuram (Trivandrum)
VNS - Varanasi / Benares (Lal Bahadur)VTZ - Visakhapatnam
Porti marittimi attraverso cui si può arrivare in barca o in nave da crociera
Chennai (Madras)Kochi (Cochin)Mormugao (Goa)
New MangaloreMumbai (Bombay)

Gli aeroporti e i porti marittimi sopra riportati si trovano anche sulla mappa sottostante:

Ripartire dall’India

L’uscita dall’India con un visto elettronico è consentita attraverso tutti gli aeroporti e i porti di cui sopra, nonché attraverso tutti gli aeroporti, i porti e i valichi di frontiera in cui si trovi un “Immigration Check Post” (ICP), un posto di controllo autorizzato. Molti turisti escono dall’India passando per il confine con il Nepal, attraversando gli “Immigration Check Post” di Banbasa, Gauriphanta, Jogbani, Ranigunj, Raxaul, Rupaidiha e Sonouli.

Aree con restrizioni particolari

Le visite agli stati che si trovano a nord e a est del Bangladesh sono soggette a ulteriori condizioni. Sikkim e Arunachal Pradesh possono essere visitati solo con un permesso speciale. Per quanto riguarda le visite a Manipur, Mizoram e Nagaland, i viaggiatori sono tenuti a presentarsi presso un FRRO (ufficio di registrazione degli stranieri) entro 24 ore dall’arrivo nello stato in questione.

Periodo di validità e periodo massimo di soggiorno in India

Oltre ai requisiti di cui sopra, si deve tener conto anche del periodo di validità del visto e della durata massima di ogni soggiorno in India. Le restrizioni in questo senso dipendono dal tipo di visto scelto (eTourist, eBusiness o eMedical). In breve:

  • I visti turistici e i visti d’affari hanno una validità di 365 giorni
  • I turisti non possono rimanere in India per più di 90 giorni consecutivi per visita
  • I viaggiatori d’affari non possono rimanere in India per più di 180 giorni in totale con lo stesso visto
  • Il visto per cure mediche ha una validità di 60 giorni

Si possono trovare maggiori informazioni in merito alla pagina relativa al periodo di validità e alla durata massima del soggiorno.

Richiedi il visto India

Se soddisfi tutti i requisiti elencati in questa pagina, puoi usufruire della procedura di richiesta del visto India elettronico che si svolge interamente online.
Apri il modulo di richiesta del visto India elettronico

Cosa fare se non si soddisfano i requisiti di cui sopra

Se non soddisfi i requisiti per il visto India elettronico, verifica se sei idoneo a una delle varianti di visto fisico per l'India. I requisiti per i visti fisici sono diversi. Esistono, ad esempio, visti fisici con periodi di validità e periodi di soggiorno consentiti più lunghi. Questi visti consentono inoltre di lavorare per datori di lavoro indiani o di studiare in India. Per questi tipi di visto si deve però tener conto di tempi di elaborazione più lunghi, costi più elevati e procedure più complicate. È necessario, ad esempio, fornire il passaporto e alcuni documenti di prova e compilare vari questionari.