Notizia | | 09/03/2023 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Per la maggior parte dei viaggiatori, inclusi quelli italiani, è necessario un visto per fare un viaggio turistico o d’affari in India. Il visto va richiesto prima della partenza e spesso è sufficiente ottenere un visto elettronico disponibile online. I viaggiatori con la cittadinanza di alcuni Paesi possono anche ottenere il loro visto all’arrivo.

Obbligo di visto per l’India

La maggior parte dei viaggiatori diretti in India sono soggetti all’obbligo di visto. Per fare una vacanza o un viaggio d’affari, i viaggiatori europei, tra cui quelli italiani, possono utilizzare il visto India elettronico disponibile online. Solo i viaggiatori con la cittadinanza indiana e i viaggiatori in possesso di una carta OCI o PIO valida non hanno bisogno del visto. Nella maggior parte dei casi, anche i viaggiatori con la cittadinanza di Nepal e Bhutan sono esenti dall’obbligo di visto per l’India.

Visto all’arrivo: cittadini giapponesi, sudcoreani ed emiratini

I viaggiatori di determinati Paesi possono ottenere il visto dopo il loro arrivo in India e non sono tenuti a richiederne uno prima della partenza. Si tratta dei viaggiatori titolari di un passaporto ordinario rilasciato da Giappone, Corea del Sud o Emirati Arabi Uniti (EAU). Nonostante online si trovino ancora informazioni ufficiali obsolete, i viaggiatori di altri Paesi non possono più beneficiare del cosiddetto Tourist Visa on Arrival (TVOA). In passato, questo tipo di visto era disponibile anche per viaggiatori con la cittadinanza di Paesi come Indonesia, Nuova Zelanda, Vietnam e Finlandia.

Il visto all’arrivo non è disponibile ovunque in India

I viaggiatori idonei alla richiesta del visto all’arrivo indiano possono presentare la propria richiesta solo presso determinati aeroporti in India. Gli aeroporti designati sono quelli di Delhi, Mumbai (ex Bombay), Chennai, Calcutta, Bangalore e Hyderabad. In passato, il visto TVOA era disponibile anche presso altri aeroporti.

I viaggiatori con la cittadinanza degli Emirati Arabi Uniti possono richiedere un visto all’arrivo solo se sono già entrati in India in precedenza con un visto fisico o elettronico ottenuto prima della partenza.

Maggiore sicurezza grazie al visto elettronico

I viaggiatori che hanno dubbi o domande sui requisiti del visto all’arrivo indiano possono mettersi in contatto con l’ambasciata dell’India. Anche i viaggiatori che potrebbero beneficiare di un visto all’arrivo possono decidere di optare per la sicurezza e la semplicità del visto online. Presentando una richiesta di visto India elettronico, i viaggiatori possono sapere già prima della partenza se il visto verrà loro concesso o meno.

Il visto elettronico può essere richiesto facilmente online su Visti.it. È molto raro che una richiesta presentata correttamente da un viaggiatore che soddisfa tutti i requisiti venga rifiutata. Verifica facilmente online se la tua cittadinanza ti permette di richiedere un visto elettronico per l’India. Assicurati anche di soddisfare tutti gli altri requisiti del visto prima della partenza.

Richiedi il visto per l’India online prima della partenza

Richiesta prima della partenza per l’India

La tua cittadinanza non ti permette di richiedere un visto all’arrivo, ma puoi richiedere il visto elettronico per l’India? Oppure potresti richiedere un visto all’arrivo, ma entri in India via terra, mare, o passando per un aeroporto presso cui non è possibile richiedere un visto TVOA? In questi casi, il visto elettronico rappresenta un modo accessibile di ottenere l’autorizzazione di viaggio obbligatoria in poco tempo.

Attenzione: questo articolo concernente il visto per l’India è stato scritto più di un anno fa. Potrebbe contenere informazioni e consigli datati che non possono conferire alcun diritto. Se stai per partire per un viaggio e desideri sapere quali siano le norme attualmente in vigore, ti invitiamo a leggere tutte le informazioni attuali riguardanti il visto per l’India.

Visti.it è un'agenzia di visti commerciale e professionale che fornisce assistenza ai viaggiatori nell'ottenimento di documenti quali il visto per l’India. Visti.it agisce da mediatore e non è in alcun modo associata ad un governo. È possibile richiedere un visto anche direttamente al Dipartimento per lʼImmigrazione (25,63 USD per visto, tramite indianvisaonline.gov.in). Tuttavia, senza assistenza in italiano. Se presenti la richiesta tramite Visti.it, il nostro centro di assistenza sarà a tua disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre, controlleremo personalmente la tua richiesta e tutti i documenti da te forniti prima di inoltrare tutto al Dipartimento per lʼImmigrazione. In caso di sospetti errori o omissioni, ti contatteremo subito personalmente per garantire che la tua richiesta possa comunque essere elaborata velocemente e correttamente. Per usufruire dei nostri servizi, paghi le tariffe consolari di 25,63 USD, che pagheremo al Dipartimento per lʼImmigrazione a nome tuo, oltre al costo di servizio di 35,92 €, come compenso per la nostra mediazione, IVA inclusa. I nostri servizi hanno già permesso a molti viaggiatori di evitare seri problemi in viaggio. Se una richiesta dovesse essere respinta nonostante la nostra assistenza e verifica, rimborseremo lʼintero importo dʼacquisto (a meno che una richiesta di visto India per lo stesso viaggiatore non sia già stata respinta in precedenza). Clicca qui per saperne di più sui nostri servizi.