Notizia | | 25/04/2018 | Tempo di lettura: ±5 minuti

Neanche nei prossimi anni i cittadini turchi potranno richiedere il visto India. LʼIndia ha stipulato accordi con 160 Paesi, i cui cittadini possono richiedere online il visto India. L'elenco comprende vari Paesi europei, fra cui l’Italia, il che significa che per i cittadini italiani richiedere un visto elettronico online è molto semplice.

La Turchia non fa parte della lista, né potrà farne parte nel prossimo futuro; ad affermarlo è l'ambasciatore turco Sakit Ozlan Torunlar.

Visto India per turchi

I viaggiatori turchi non possono ancora richiedere un visto per lʼIndia. Questo nonostante lʼaccordo commerciale che India e Turchia hanno concluso recentemente. Lʼaccordo commerciale copre un volume di 6,5 miliardi di dollari tra India e Turchia.

Şakir Özkan Torunlar, ambasciatore dellʼIndia in Turchia, reputa positivo questo accordo per il commercio tra Europa e Asia. La Turchia avrebbe quindi voluto essere inserita nell'elenco dei paesi ammissibili per lʼeVisa. Tanto più che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e il primo ministro indiano Narendra Modi hanno firmato, lo scorso maggio, un trattato commerciale del valore di 10 miliardi di dollari entro il 2020.

Jal Mahal (palazzo dʼacqua), Jaipur, IndiaJal Mahal (palazzo dʼacqua), Jaipur, India

Visto Turchia per indiani

Al contrario, da qualche tempo i cittadini indiani hanno la possibilità di recarsi in Turchia con un visto elettronico. Lʼambasciatore turco è risentito del fatto che la Turchia sia esclusa dalla lista dei 160 Paesi idonei al visto elettronico per lʼIndia. Lʼambasciatore fa notare alle autorità dellʼIndia che richiedere online un visto per la Turchia è già possibile; attualmente la delegazione turca si trova in India per approfondire la questione.

Lʼanno scorso 90.000 cittadini indiani hanno visitato la Turchia; la delegazione turca riporta che si tratta ben del 70 per cento di tutte le domande di visto.

Problemi con il visto elettronico India

A far sì che la Turchia venisse esclusa dalla lista dei 160 Paesi che possono richiedere online un visto per lʼIndia ci sono stati una serie di problemi. A fronte di questi problemi, il presidente Erdogan ha suggerito che il popolo turco e quello indiano mantengano entrambi la propria moneta, e ha sottolineato la necessità che la Camera di Commercio indiana e turca aprano ognuno una sede nei reciproci Paesi.

Secondo Şakir Özkan Torunlar il trattato commerciale con l'India è molto vantaggioso per l'India. "La cosa più importante ora è vedere come possiamo dare maggiore impulso al nostro commercio", dice Torunlar all'Indian Express. Lʼambasciatore segnala inoltre che, dal 2011, Turkish Airlines opera sette voli alla settimana per la Turchia da Delhi e Mumbai.

Visto India per visitatori dall’Italia

Gli italiani devono attenersi a diverse regole per quanto riguarda il visto online per lʼIndia rispetto a quelle per i viaggiatori provenienti dalla Turchia. Anche se i viaggiatori turchi possono richiedere un visto cartaceo solo presso il consolato indiano in Turchia, gli italiani non possono fare lo stesso. L’Italia è tra i 160 paesi con cui l'India ha un accordo. Ciò significa che è possibile acquistare online un visto elettronico per l'India. La richiesta del visto elettronico India è completata entro quindici minuti. È possibile inserire più viaggiatori in un'unica applicazione. Per farlo, tuttavia, si prega di prendere correttamente tutti i dati del passaporto di tutti i viaggiatori. Infine, si deve pagare per visto a persona. Il costo è di 109,95 € per ogni visto India. Richiederlo è possibile semplicemente online; non è necessario consegnare il passaporto allʼambasciata o a consolato.

Il visto India sarà inviato via e-mail entro pochi giorni dal pagamento con Visa, Mastercard, CartaSì, American Express, Postepay o PayPal. Sia i turisti che i viaggiatori dʼaffari devono essere in possesso di un visto per lʼIndia. Anche i bambini e i neonati devono avere un visto India personale associato al proprio passaporto; ricordiamo infatti che lʼiscrizione nel passaporto dei genitori non è più valida dal 2012.

Con il visto India si può scegliere tra tre tipi, lʼeTourist visa India, soprattutto per i turisti, lʼeMedicial visa India', destinato alle visite mediche e lʼeBusiness visa India, destinato ai viaggi d'affari. Maggiori informazioni sui tipi di visto India sono disponibili alla pagina relativa.

Tutte e tre le categorie sono autorizzate a soggiornare in India per un massimo di 60 giorni in totale. È possibile entrare e uscire dal paese due volte. Il periodo di validità decorre dallʼarrivo in India. La data effettiva di arrivo non può differire di oltre 30 giorni dalla data indicata sullʼeVisa India. Inoltre, è possibile richiedere un visto per lʼIndia più di due volte in un anno. Elemento fondamentale è che il passaporto abbia validità residua di almeno 6 mesi dalla data di arrivo in India.

Richiesta urgente di visto India

Se hai urgentemente bisogno di un visto per l'India puoi ricorrere alla richiesta urgente. Per la richiesta urgente è necessario compilare il normale modulo di richiesta, quindi cliccare sull'opzione "urgente". C'è un piccolo sovrapprezzo per la presentazione di una domanda di visto urgente. La maggior parte dei visti richiesti con urgenza saranno approvati entro un giorno e inviati via e-mail. L'elaborazione in India è manuale, quindi non c'è garanzia che il visto urgente venga consegnato in tempo.

In alcuni casi, una richiesta di visto può richiedere tre o quattro giorni, ad esempio se il governo indiano ha bisogno di più tempo per esaminare la domanda in modo adeguato. È quindi opportuno richiedere il visto India per tempo.

Attenzione: questo articolo concernente il visto per l'India è stato scritto più di un anno fa. Potrebbe contenere informazioni e consigli datati che non possono conferire alcun diritto. Se stai per partire per un viaggio e desideri sapere quali siano le norme attualmente in vigore, ti invitiamo a leggere tutte le informazioni attuali riguardanti il visto per l'India.