Notizia | | 01/10/2021 | Tempo di lettura: ±2 minuti

In seguito al conflitto militare in Afghanistan, il governo indiano ha annunciato che introdurrà un nuovo visto elettronico specifico per i cittadini afghani che vogliono recarsi in India.

Lʼavanzata dei Talebani

Dopo la dichiarazione del presidente statunitenste Joe Biden del ritiro delle truppe americane in Afghanistan, i Talebani hanno conquistato in brevissimo tempo ampie zone del Paese. Di recente, i Talebani hanno dichiarato di aver occupato anche la valle del Panjshir, lʼultimo baluardo alla loro avanzata nel Paese, ormai quasi completamente in mano talebana.

Il conflitto ha provocato una forte ondata migratoria e un Paese che riceve un numero relativamente alto di domande di cittadini afghani è proprio lʼIndia. Il governo indiano ha pertanto deciso di introdurre una nuova tipologia di visto elettronico per poter esaurire tutte le richieste nel minor tempo possibile, il cosiddetto e-Emergency X-Misc Visa.

Visti elettronici per lʼIndia

LʼIndia è in grado di introdurre così velocemente un nuovo tipo di visto elettronico anche perché il Paese si era già dotato di un sistema digitale per lʼerogazione dei visti. I viaggatori da diversi Paesi possono infatti richiedere il proprio visto senza doversi recare fisicamente presso lʼambasciata. Gli e-visa vengono concessi per turismo, per seguire brevi formazioni o corsi (come un corso di yoga o di lingua) o per ricevere cure mediche in India.

Tuttavia, questi visti elettronici non vengono rilasciati a chi viaggia con finalità che non rientrano nei requisiti e-visa, come appunto i rifugiati afghani che, di norma, dovrebbero avviare una procedura molto lunga, spesso di mesi. Data la gravità della situazione in Afghanistan il governo indiano ha deciso di snellire lʼiter grazie allʼe-Exmergency X-Misc Visa.

Con lʼintroduzione del nuovo visto elettronico per lʼIndia, perderanno validità tutti gli altri visti rilasciati a cittadini afghani che al momento non si trovano in India. Per accedere allʼIndia tutti i cittadini afghani dovranno richiedere un visto elettronico. Lʼe-Exmergency X-Misc Visa è pensato per i viaggi le cui finalità non rientrano nei requisiti del visto elettronico (turismo, affari o cure mediche). Si tratta di un visto a entrata singola, valido quindi per un solo ingresso in India. Non può essere prolungato né convertito in un visto di altro tipo.

Validità del visto India prorogata

Il governo indiano ha recentemente prolungato fino al 30 settembre il periodo di validità dei visti concessi a cittadini stranieri che al momento si trovano in India, senza che gli interessati dovessero recarsi presso lʼufficio FRRO/FRO regionale per richiedere la proroga fino alla stessa data. La scadenza precedente era stata fissata il 31 agosto, ma è stata rimandata a causa del coronavirus ed è possibile che anche lʼattuale scadenza venga rinviata.

Richiedere il visto India

I viaggiatori italiani possono richiedere il visto elettronico India standard. Se il tuo viaggio soddisfa i requisiti fissati per il visto, potrai effettuare la tua richiesta online. Dal 2019 tutti i visti turistici o dʼaffari per lʼIndia hanno una validità di 365 giorni. Il visto elettronico per turismo consente di soggiornare in India, quello per affari 180 giorni e quello per cure mediche 60 giorni. Il passaporto utilizzato durante la richiesta online deve essere valido per ulteriori sei mesi allʼarrivo in India e dovrai aver già prenotato un volo di ritorno o di collegamento.