Notizia | | 14/04/2021 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Alla dogana in India viene controllato se i viaggiatori sono in possesso di un visto India valido e se sono state rispettate le regole di importazione. Ci sono regole severe per portare determinati prodotti, medicine e animali in India. In questo articolo si trovano maggiori informazioni sulle regole di importazione.

Richiesta visto India

Al controllo passaporti in India non viene solo controllato se il tuo bagaglio è conforme alle leggi e i regolamenti indiani, ma anche se tu sei in possesso di un visto India valido. La procedura di richiesta del visto India si svolge interamente online e dopo il rilascio il visto viene inviato per e-mail. Riceverai una conferma del rilascio anche via SMS. Nella maggior parte dei casi non è necessario visitare il consolato per la richiesta del visto India. Per sapere se puoi richiedere il visto India online, puoi controllare i requisiti per il visto India su questo sito web.

Merci

L’importazione di determinati animali e prodotti animali è proibita per definizione. Questo riguarda (prodotti da) pollame e (prodotti da) maiali. Chiunque voglia importare carne o prodotti lattiero-caseari, cibo per animali domestici, pelliccia, pelle, corna o altri prodotti animali deve avere un permesso di importazione e un “No Objection Certificate” (NOC). Questo certificato legale deve essere stato rilasciato dall’Animal Quarantine and Certification Services (AQCS) almeno sette giorni prima della partenza.

Molte altre merci possono essere importate liberamente solo fino a una certa quantità o valore. Tieni presente che l’importazione di merci è libera solo una volta al mese e solo se il viaggiatore rimane in India per almeno 24 ore, ma non più di 6 mesi. Un viaggiatore può portare fino a due litri di alcolici o vino o birra e al massimo 100 sigarette, 25 sigari o 125 grammi di tabacco. Le sigarette elettroniche non possono essere importate. Si può trasportare un massimo di 60 ml di profumo e 250 ml di eau de toilette senza segnalarlo alla dogana. Per l’importazione di gioielli viene fatta una distinzione tra uomini e donne. Gli uomini possono portare gioielli con un valore fino a 50.000 INR, le donne gioielli con un valore fino a 100.000 INR.

Farmaci

Se devi prendere dei farmaci, assicurati di prendere con te un passaporto medico quando ti rechi in India. Se non hai ancora un passaporto medico, puoi richiederne uno presso il tuo medico o la tua farmacia di fiducia. Nel passaporto medico sono riportate informazioni sui farmaci da te utilizzati e a cosa sei ipersensibile. Nella maggior parte dei casi potrai passare la dogana senza problemi se puoi mostrare un tale passaporto medico.

Dal momento che l’India non appartiene all’area Schengen, non ci sono accordi chiari con l’Italia per quanto riguarda l’importazione dei medicinali. Si consiglia di controllare se assumi medicinali che rientrano nel campo di applicazione della legge sull’oppio, come sonniferi e sedativi, antidolorifici forti, farmaci usati per trattare l’ADHD e la cannabis medicinale. Per sapere quali altri medicinali rientrano in questo campo di applicazione della legge sull’oppio, puoi consultare internet o chiedere al tuo medico o farmacista o all’ASL di appartenenza. Per l’importazione di tali medicinali, alla dogana può essere richiesta una dichiarazione medica ufficiale in lingua inglese. È necessario avere questa dichiarazione prima della partenza, motivo per cui si consiglia di ottenerla con largo anticipo rispetto alla partenza.

Denaro

Puoi portare contanti in India, purché il valore totale non superi 5.000 USD (o l’equivalente in altra valuta). Importi superiori devono essere dichiarati alla dogana. L’importo massimo di rupie indiane che puoi importare ed esportare è 25.000 INR.

Animali

I viaggiatori stranieri in possesso di un visto turistico non possono portare animali domestici in India. L’importazione di animali domestici al seguito (al massimo 2) è consentita solo a coloro che si trasferiscono in India.