Notizia | | 04/01/2024 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Nel dicembre 2023, il Presidente keniota Ruto ha annunciato che i viaggiatori provenienti da tutti i Paesi del mondo sarebbero stati esentati dal visto per i viaggi in Kenya a partire dal 1º gennaio 2024. Al posto del visto, i viaggiatori avrebbero dovuto richiedere un’ETA prima di partire per il Kenya. Tuttavia, questo piano è stato momentaneamente rimandato a causa di problemi tecnici.

Attenzione: Non è più possibile richiedere l’e-visa, ma i visti già rilasciati sono ancora validi. Se non hai un visto e stai per partire per il Kenya, dovrai richiedere l’eTA.

Normativa sui visti in Kenya

Nel 2015 il Kenya ha introdotto un visto elettronico obbligatorio per i viaggiatori della maggior parte dei Paesi del mondo. Il visto Kenya elettronico va richiesto online prima della partenza. Dopo aver completato la procedura di richiesta online, il visto Kenya viene inviato solitamente entro 9 giorni. Questo sistema funziona generalmente bene: la richiesta di visto online è semplice per i viaggiatori e consente al Kenya di controllare chi si reca nel Paese. In tal modo, le autorità keniote possono garantire la sicurezza del Paese.

Annunciata l’esenzione dal visto

Il 12 dicembre 2023, il presidente keniota William Ruto ha annunciato che il Kenya avrebbe abolito l’obbligo di visto e che in futuro sarebbe stato possibile recarsi in Kenya senza visto. Durante un discorso celebrativo, Ruto ha affermato che il Kenya è la “culla dell’umanità” e avrebbe accolto persone da tutto il mondo. Allo stesso tempo, ha annunciato che il Kenya avrebbe introdotto un’ETA da richiedere al posto del visto. L’acronimo ETA sta per Electronic Travel Authorisation (autorizzazione di viaggio elettronica). A dicembre 2023 non erano ancora state specificate la modalità e la data di introduzione dell’ETA, ma l’obiettivo era quello di abolire il visto per i viaggi in Kenya a partire dal 1º gennaio 2024.

Problemi con l’ETA Kenya

I viaggiatori e le agenzie di viaggio attendevano quindi con ansia l’inizio del 2024 e il lancio dell’ETA, che avrebbe permesso di recarsi in Kenya senza visto. All’inizio del 2024, il Kenya ha aperto un sito web sul quale richiedere l’ETA, ma non sono state fornite spiegazioni sulla nuova procedura di richiesta. Al momento, il sistema che dovrebbe elaborare le domande sembra avere ancora grossi problemi tecnici, per cui non è ancora noto quando diventerà operativo. Le ambasciate keniote consigliano quindi ai viaggiatori di richiedere il visto Kenya elettronico.

Rinviata ufficialmente l’introduzione dell’ETA

Il 2 gennaio 2024, la Kenya Civil Aviation Authority, l’agenzia governativa che regolamenta l’aviazione in Kenya, ha pubblicato un annuncio relativo all’esenzione dal visto per il Kenya. In questo annuncio, la KCAA ha indicato che al momento è ancora necessario richiedere un visto per i viaggi in Kenya, almeno finché il governo non avrà confermato la possibilità di richiedere l’ETA e spiegato la procedura di richiesta.

Cosa fare in caso di viaggio in Kenya imminente

Hai programmato un viaggio in Kenya all’inizio del 2024? Al momento non è possibile recarsi in Kenya senza visto, per cui è obbligatorio richiedere un visto elettronico. Generalmente bastano 15 minuti per richiedere un visto Kenya elettronico e il visto viene rilasciato mediamente entro 9 giorni. In caso di richieste urgenti, il tempo medio di consegna è di 3 giorni.

Richiedi qui l’eVisa per il Kenya

Se il viaggio in Kenya è programmato più avanti nel 2024, puoi comunque richiedere un visto elettronico. Le autorità keniote affermano che il visto elettronico sarà valido anche per i viaggi futuri in Kenya. In questo caso, però, si può anche decidere di aspettare a richiedere il visto finché le autorità keniote non forniranno maggiori informazioni sull’ETA e sull’esenzione dal visto. In ogni caso, per un viaggio in Kenya è sempre necessario richiedere un visto o un’ETA. Pertanto, anche per viaggiare senza visto è sempre necessaria l’ETA.

Visti.it è un'agenzia di visti commerciale e professionale che fornisce assistenza ai viaggiatori nell'ottenimento di documenti quali il visto per il Kenya. Visti.it agisce da mediatore e non è in alcun modo associata ad un governo. È possibile richiedere un visto anche direttamente al Dipartimento per lʼImmigrazione (52,53 USD per visto, tramite www.etakenya.go.ke). Tuttavia, senza assistenza in italiano. Se presenti la richiesta tramite Visti.it, il nostro centro di assistenza sarà a tua disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre, controlleremo personalmente la tua richiesta e tutti i documenti da te forniti prima di inoltrare tutto al Dipartimento per lʼImmigrazione. In caso di sospetti errori o omissioni, ti contatteremo subito personalmente per garantire che la tua richiesta possa comunque essere elaborata velocemente e correttamente. Per usufruire dei nostri servizi, paghi le tariffe consolari di 52,53 USD, che pagheremo al Dipartimento per lʼImmigrazione a nome tuo, oltre al costo di servizio di 15,72 €, come compenso per la nostra mediazione, IVA inclusa. I nostri servizi hanno già permesso a molti viaggiatori di evitare seri problemi in viaggio. Se una richiesta dovesse essere respinta nonostante la nostra assistenza e verifica, rimborseremo lʼintero importo dʼacquisto (a meno che una richiesta di visto Kenya per lo stesso viaggiatore non sia già stata respinta in precedenza). Clicca qui per saperne di più sui nostri servizi.