Anche in Kenya il Coronavirus ha avuto ripercussioni significative. Lo scoppio dell’epidemia di Covid-19 ha portato ad istituire un divieto di ingresso temporaneo, anche per i viaggiatori già in possesso di un visto. Su questa pagina trovi informazioni sulla situazione attuale durante e dopo i viaggi in Kenya durante e dopo l'emergenza Coronavirus. Ultimo aggiornamento: 18-08-2020.

Qual è la situazione Coronavirus in Kenya?

Al momento in cui questo articolo viene redatto (17-09-2020), in Kenya si riportano 36.393 casi confermati; di questi 637 sono deceduti a causa del Coronavirus. Sebbene il numero di contagi in Kenya fosse rimasto relativamente basso all'inizio, nelle ultime settimane è aumentato notevolmente. Il governo keniota ha quindi adottato misure drastiche per frenare la diffusione del coronavirus. Le misure consistono in:

  • Un coprifuoco dalle 21:00 alle 04:00
  • L’obbligo di indossare la mascherina in luoghi pubblici
  • Il divieto di utilizzare più della metà dei posti a sedere per i mezzi di trasporto

Posso richiedere il visto per un futuro viaggio in Kenya?

È possibile iniziare a richiedere un visto per il Kenya per una vacanza o un viaggio d'affari. Le nuove domande presentate saranno probabilmente approvate nel giro di pochi giorni. Tuttavia, questo dipende interamente dagli sviluppi del coronavirus in Kenya e nel resto del mondo.
Scopri tutto sul visto per il Kenya

Il Coronavirus (Covid-19) ha portato a un divieto d'ingresso temporaneo in Kenya.Il Coronavirus (Covid-19) ha portato a un divieto d'ingresso temporaneo in Kenya

Quando sarà possibile recarsi in Kenya?

Dal 1° agosto sono ripresi i voli internazionali per il Kenya. Tuttavia, ci sono condizioni per i viaggi in Kenya: i viaggiatori che arrivano in Kenya devono avere con sé i risultati di un test PCR che sia stato effettuato fino a 96 ore prima dell'arrivo in Kenya. I viaggiatori non devono avere una temperatura corporea superiore a 37,5° C e non devono presentare tosse persistente, problemi respiratori o altri sintomi simil-influenzali.

I viaggiatori devono compilare un modulo di sorveglianza sanitaria online sul sito web dell'Autorità dell'aviazione civile keniota prima della partenza. Questo modulo contiene un codice QR che sarà scannerizzato da un funzionario doganale all'arrivo in Kenya. Il modulo viene utilizzato per i passeggeri che hanno sviluppato sintomi di corona solo durante il volo.

I viaggiatori provenienti da paesi considerati ad alto rischio devono trascorrere 14 giorni in quarantena dopo l'arrivo. I viaggiatori provenienti da paesi in cui, secondo le autorità keniote, il rischio di diffusione del coronavirus è basso o medio non hanno bisogno di essere messi in quarantena. Sono esentati dall'obbligo di quarantena i cittadini di Paesi Bassi, Belgio, Germania, Francia e Regno Unito. Il Ministero della Salute keniota rivaluta quotidianamente il profilo di rischio di questi Paesi. È quindi bene tenere a mente che l'obbligo di quarantena può cambiare ogni giorno.

Tieni d'occhio anche i consigli di viaggio della Farnesina. Al momento i viaggi in Kenya sono sconsigliati, naturalmente per cause legate al coronavirus. Restano ancora sconosciuti gli sviuppi relativi.

Posso o devo tornare in Italia?

In base alla normativa vigente sei autorizzato a rientrare in Italia, a condizione che tu abbia compilato il modulo di un'autocertificazione che specifichi i motivi del viaggio e il domicilio in Italia in cui svolgerai l'autoisolamento.

Chi deve rispondere dei danni economici del Coronavirus?

Se il viaggio in Kenya che avevi in programma non si è potuto o non si potrà svolgere a causa del Coronavirus, subirai verosimilmente dei danni economici. Se il tuo volo è stato annullato, a seconda della compagnia aerea, dovresti essere in grado di ricevere un rimborso totale del costo del biglietto aereo. Alcune compagnie aeree propongono i voucher perché, dato il gran numero di richieste di risarcimento, non sono in grado di rimborsare tutti: con un voucher potrai prenotare un volo in un altro momento.

Il Coronavirus può causare altri problemi economici oltre a portare all'annullamento dei voli aerei. Ad esempio per chi aveva già prenotato strutture e alloggi o per chi, ancora, aveva acquistato un visto per il suo viaggio in Kenya, ma non potrà farne uso. Per danni simili puoi provare a rivolgerti alla tua assicurazione di viaggio. Il governo keniota, invece, non rimborserà questi costi.

Esonero da responsabilità: questo articolo è stato redatto con cura sulla base delle informazioni attualmente disponibili. Ciononostante, non è possibile garantire che sia sempre aggiornato e che riporti un quadro completo della situazione del Coronavirus in Kenya. Prima di richiedere il visto Kenya rivolgiti alla tua compagnia aerea per sapere se il tuo volo avrà luogo.