Anche in Kenya il Coronavirus ha avuto ripercussioni significative. Lo scoppio dell’epidemia di Covid-19 ha portato, tra l'altro, a un divieto di ingresso temporaneo, anche per i viaggiatori già in possesso di un visto. Su questa pagina trovi la situazione attuale per quanto riguarda i viaggi in Kenya durante e dopo l'emergenza Coronavirus. Ultimo aggiornamento: 25-06-2020.

Qual è la situazione Coronavirus in Kenya?

Al momento in cui questo articolo viene redatto (25-06-2020), in Kenya si riportano 5.206 casi confermati; di questi 130 sono deceduti per cause attribuibili al Coronavirus. Si tratta di numeri esigui rispetto a quelli di molti altri paesi, e inoltre la diffusione del virus sembra essersi stabilizzata già a uno stadio precoce. Ciò si deve in parte alle misure particolarmente drastiche attuate dal governo keniota. Le misure consistono in:

  • un coprifuoco notturno tra le 21:00 e le 04:00
  • un divieto di spostarsi tra una serie di città e regioni interne al paese
  • l’obbligo di indossare la mascherina in luoghi pubblici
  • il divieto di utilizzare più della metà dei posti a sedere per i mezzi di trasporto

A partire dall'8 giugno, Kenya Airways effettua di nuovo voli, ma inizia con i voli nazionali e poi quelli africani, prima di riprendere i voli transcontinentali.

Posso richiedere il visto per un futuro viaggio in Kenya?

È possibile richiedere un visto per il Kenya per una vacanza o un viaggio d'affari nel corso dell'anno. Le richieste presentate rimarranno in sospeso fino alla revoca dell’attuale divieto di ingresso. Non è ancora chiaro quando avverrà quest'ultimo. La decisione dipenderà dagli sviluppi del Coronavirus in Kenya e nel resto del mondo. Gli aeroporti in Kenya rimarranno chiusi per i voli passeggeri commerciali almeno fino al 7 luglio.
Scopri tutto sul visto per il Kenya

Posso usare il visto Kenya durante l’emergenza Coronavirus?

Il visto è legato a un termine di validità. Se questo termine di validità non è scaduto alla revoca del divieto di ingresso, molto probabilmente il visto potrà comunque essere utilizzato. Considerato che non ci sono ancora conferme ufficiali da parte del governo keniota in questo senso, però, non è possibile fornire garanzie. Tieni d’occhio questa pagina per rimanere aggiornato sulla situazione Coronavirus in Kenya.

Il Coronavirus (Covid-19) ha portato a un divieto d'ingresso temporaneo in Kenya.Il Coronavirus (Covid-19) ha portato a un divieto d'ingresso temporaneo in Kenya

Quando sarà possibile recarsi in Kenya?

Potrai recarti nuovamente in Kenya non appena il divieto d'ingresso per il Coronavirus sarà stato revocato, la compagnia aerea da te scelta sarà nuovamente operativa e il tuo visto risulterà approvato. Presta attenzione anche agli avvisi di viaggio del governo italiano. In questo momento partire per il Kenya è sconsigliato, tuttavia non è possibile sapere con certezza se le indicazioni cambieranno quando il governo keniota e le compagnie aeree daranno il lasciapassare.

Posso o devo tornare in Italia?

In base alla normativa vigente sei autorizzato a rientrare in Italia, a condizione che tu disponga di un'autocertificazione che specifichi i motivi del viaggio, l’indirizzo in Italia in cui svolgerai l’autoisolamento fiduciario obbligatorio di 14 giorni, il mezzo privato che utilizzerai per raggiungerlo e un recapito telefonico. Tuttavia, a causa di tutte le misure relative al Coronavirus, rientrare in Italia potrebbe riverlarsi difficile. Quasi tutti i voli da e verso il Kenya sono stati cancellati, ma occasionalmente vi sono ancora voli di rimpatrio. Se ti trovi ancora in Kenya e desideri rimpatriare, contatta l'Ambasciata d'Italia. L'ambasciata ha maggiori informazioni sui voli di rimpatrio e può anche darti consigli se rimpatriare non è possibile. Qualora rimpatriare non fosse possibile, rivolgiti alle autorità locali per sapere se sia possibile prolungare il tuo visto.

Chi deve rispondere dei danni economici del Coronavirus?

Se il viaggio in Kenya che avevi in programma non si è potuto o non si potrà svolgere per colpa del Coronavirus, verosimilmente subirai dei danni economici. Se il tuo volo è stato annullato, a seconda della compagnia aerea, dovresti essere in grado di ricevere un rimborso totale del costo del biglietto aereo. Alcune compagnie aeree propongono i voucher perché, dato il gran numero di richieste di risarcimento, non sono in grado di rimborsare tutti: con un voucher potrai prenotare un volo in un altro momento.

Il Coronavirus può causare altri problemi economici oltre a portare all'annullamento dei voli aerei. Ad esempio per chi aveva già prenotato strutture e alloggi o per chi, ancora, aveva acquistato un visto per il suo viaggio in Kenya, ma non potrà farne uso. Per danni simili puoi provare a rivolgerti alla tua assicurazione di viaggio. Il governo keniota, invece, non rimborserà questi costi.

Esonero da responsabilità: questo articolo è stato redatto con cura sulla base delle informazioni attualmente disponibili. Ciononostante, non è possibile garantire che sia sempre aggiornato e che riporti un quadro completo della situazione del Coronavirus in Kenya. Prima di richiedere il visto Kenya rivolgiti alla tua compagnia aerea per sapere se il tuo volo avrà luogo.