Da gennaio 2024, i viaggiatori europei non devono più richiedere un visto per recarsi in Kenya. La nuova politica è stata annunciata dal presidente keniota Ruto a dicembre 2023, durante i festeggiamenti dell’indipendenza nazionale. Anziché richiedere il visto, ora i viaggiatori devono richiedere l’eTA per il Kenya.

Cos’è l’eTA?

L’acronimo eTA sta per electronic Travel Authorisation (autorizzazione di viaggio elettronica). Con l’introduzione di questa autorizzazione di viaggio digitale, il Kenya segue il modello di altri Paesi che utilizzano già un’autorizzazione di viaggio elettronica, come gli Stati Uniti, il Canada e la Nuova Zelanda.

eTA Kenya obbligatoria dal 2024

Dall’inizio del 2024, per fare una vacanza o un viaggio d’affari in Kenya, è obbligatorio richiedere un’eTA prima della partenza. L’eTA sostituisce l’eVisa, che è stata disponibile fino alla fine del 2023. L’eTA Kenya può essere richiesta facilmente online tramite un modulo digitale. È quindi possibile completare l’intera procedura di richiesta senza lasciare il proprio domicilio. Se la richiesta viene approvata, riceverai l’eTA in formato digitale. Da quel momento, potrai recarti in Kenya e soggiornarvi per un massimo di 90 giorni.

Richiedi l’eTA Kenya

Nazionalità idonee alla richiesta di eTA

Il Kenya ha abolito l’obbligo di visto per i viaggiatori provenienti da tutti i Paesi, ma la maggior parte dei viaggiatori deve comunque richiedere l’eTA. Fanno eccezione i viaggiatori titolari del passaporto di uno dei Paesi membri della Comunità dell’Africa orientale, che non devono richiedere né l’eTA né il visto. Per i viaggiatori provenienti dall’Europa, inclusi gli italiani, vige l’obbligo di eTA.

Paesi esenti dall’obbligo di visto per il Kenya

Nonostante l’obbligo di visto per il Kenya sia stato abolito per tutti i viaggiatori, è obbligatorio richiedere l’eTA prima della partenza. Fanno eccezione solo i viaggiatori con la cittadinanza di uno dei Paesi membri della Comunità dell’Africa orientale, chr possono soggiornare fino a 90 giorni in Kenya semplicemente esibendo un documento d’identità, dunque senza visto o eTA.

I cittadini di questi Paesi non devono richiedere né l’eTA né il visto
Burundi Repubblica Democratica del Congo Uganda
Ruanda Tanzania Sudan del Sud

Nazionalità con obbligo di visto per il Kenya

I viaggiatori provenienti da Paesi al di fuori della Comunità dell’Africa orientale devono sempre richiedere l’eTA prima di partire per il Kenya, senza eccezioni. Prima del 2024, i minori e i viaggiatori provenienti da circa 50 Paesi erano esentati dal visto, ma ora anche per loro vige l’obbligo di eTA. Tutti i viaggiatori, a prescindere dall’età e dal Paese di provenienza, possono richiedere l’eTA facilmente online, ma devono anche tenere conto dei requisiti per l'utilizzo dell'eTA.

Requisiti dell’eTA Kenya

Per richiedere l’autorizzazione di viaggio elettronica per il Kenya, il passaporto del viaggiatore deve avere almeno 3 pagine bianche ed essere valido per almeno 6 mesi dal momento dell’arrivo in Kenya. Inoltre, il viaggiatore dev’essere in grado di esibire il biglietto del proprio viaggio di ritorno al momento dell’arrivo. Le informazioni e i dati inseriti nel modulo di richiesta per l’eTA Kenya devono essere completi e veritieri. Se richiedi l’eTA tramite Visti.it, prima di essere inoltrata al Dipartimento per l’Immigrazione keniota, la tua richiesta sarà controllata da specialisti in materia di visti per scongiurare la presenza di errori.

eTA Kenya: validità e durata massima del soggiorno

Al momento dell’arrivo in Kenya, il tuo passaporto e la tua eTA saranno controllati da un funzionario doganale. Poiché l’eTA viene automaticamente associata al tuo numero di passaporto al momento del rilascio, non dovrai stampare nulla. Il controllo viene effettuato sulla base del tuo numero di passaporto.

L’eTA è valida 90 giorni. Ciò significa che, una volta ricevuta la tua eTA, avrai a disposizione 90 giorni per entrare in Kenya. Una volta arrivato/a, potrai soggiornare nel Paese per un massimo di 90 giorni.

Richiedi ora l’eTA Kenya

Visti.it è un'agenzia di visti commerciale e professionale che fornisce assistenza ai viaggiatori nell'ottenimento di documenti quali il visto per il Kenya. Visti.it agisce da mediatore e non è in alcun modo associata ad un governo. È possibile richiedere un visto anche direttamente al Dipartimento per lʼImmigrazione (52,53 USD per visto, tramite www.etakenya.go.ke). Tuttavia, senza assistenza in italiano. Se presenti la richiesta tramite Visti.it, il nostro centro di assistenza sarà a tua disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre, controlleremo personalmente la tua richiesta e tutti i documenti da te forniti prima di inoltrare tutto al Dipartimento per lʼImmigrazione. In caso di sospetti errori o omissioni, ti contatteremo subito personalmente per garantire che la tua richiesta possa comunque essere elaborata velocemente e correttamente. Per usufruire dei nostri servizi, paghi le tariffe consolari di 52,53 USD, che pagheremo al Dipartimento per lʼImmigrazione a nome tuo, oltre al costo di servizio di 16,01 €, come compenso per la nostra mediazione, IVA inclusa. I nostri servizi hanno già permesso a molti viaggiatori di evitare seri problemi in viaggio. Se una richiesta dovesse essere respinta nonostante la nostra assistenza e verifica, rimborseremo lʼintero importo dʼacquisto (a meno che una richiesta di visto Kenya per lo stesso viaggiatore non sia già stata respinta in precedenza). Clicca qui per saperne di più sui nostri servizi.