Notizia | | 15/04/2019 | Tempo di lettura: ±4 minuti

Il governo australiano ha annunciato nuove misure per i giovani che intendono viaggiare e lavorare in Australia. Negli ultimi anni le vacanze abbinate al lavoro in Australia hanno acquisito grande popolarità.

Per consentire ai giovani di lavorare e viaggiare in Australia, il governo ha allentato i requisiti per il visto per le vacanze-lavoro. Inoltre è ancora possibile richiedere un visto Australia eVisitor. L’eVisitor Australia non consente ai viaggiatori di lavorare in Australia con regolare assunzione, ma è adatto ai viaggi d’affari e alle attività di volontariato.

Popolarità alle stelle per le vacanze-lavoro in Australia

La formula vacanze-lavoro in Australia, ovvero un anno speso tra vacanza e lavoro, ha acquisito grande popolarità tra i giovani italiani. Le vacanze-lavoro sono quindi sempre più popolari, ma fino a poco tempo fa la richiesta di visto era un vero grattacapo. Per questo motivo il Dipartimento degli Affari Interni australiano ha annunciato una semplificazione della procedura di richiesta del visto.

Inoltre, per i giovani sarà più facile richiedere un visto per vacanze-lavoro. In alcune aree c'è una notevole carenza di manodopera, per cui l'Australia sta investendo per attirare lavoratori stranieri. Nelle aree in cui la carenza di manodopera è più grave, il visto per le vacanze-lavoro può essere prolungato anche di un anno. Nelle zone agricole è consentito lavorare per dodici mesi invece dei soliti sei mesi. Il visto di lavoro ha una validità massima di un anno nella maggior parte dei casi.

Naturalmente è ancora possibile richiedere un visto eVisitor. Questo tipo di visto è stato concepito esclusivamente per scopi turistici.

Visto Working Holiday Maker prorogabile per periodi superiori

Il visto Working Holiday Maker può essere prorogato anche più a lungo, fino a tre anni. Per questo è necessario che il viaggiatore abbia lavorato per almeno sei mesi durante il secondo anno di soggiorno in una zona dove la forza lavoro era molto limitata.

L'Australia è una destinazione popolare per viaggiare e lavorare per un anno, soprattutto tra i giovani italiani. Il Paese è particolarmente popolare tra i giovani durante l'anno sabbatico. In questo caso lo studente non va all'università e non segue alcuna formazione, ma cerca di accumulare quanta più esperienza pratica possibile. I giovani spesso vanno in Australia a raccogliere frutta e allo stesso tempo approfittano del tempo libero per visitare il Paese il più possibile.

I dati del Dipartimento australiano degli Affari interni mostrano che attualmente in Australia ci sono circa 140.000 persone con un visto lavorativo.

Richiedere visto Australia

Quando si richiede un visto per l’Australia è importante richiedere quello giusto. Richiedere un visto non adatto alla propria situazione potrebbe comportare il rifiuto d’ingresso nel Paese. All’arrivo, l’ingresso può anche essere negato per un massimo di tre anni. In casi simili non sarà possibile richiedere un nuovo visto per tutto questo periodo e l'ingresso nel Paese non sarà consentito.

Il visto per vacanze-lavoro non è lo stesso che viene concesso a chi viaggia per scopi turistici. Un visto per vacanze-lavoro deve essere richiesto presso l'Ambasciata australiana, mentre un visto turistico può essere facilmente richiesto online su Visti.it. È il caso del visto eVisitor, visto più economico dell'ETA Australia. Dato che di norma gli italiani sono idonei al visto eVisitor Australia, spesso non è necessario richiedere un visto ETA Australia.

Requisiti richiesta visto Australia

I cittadini italiani che si recano in Australia devono soddisfare l'obbligo di visto australiano. In linea di massima sia i turisti, sia i viaggiatori d'affari sono idonei all'eVisitor Australia. Il visto verrà richiesto al momento dell'imbarco e del check-in in aeroporto. Ciò significa che chi non è in possesso dei documenti necessari non potrà prendere il volo. Consigliamo pertanto di assicurarsi di richiedere il visto Australia in tempo utile. Il Dipartimento per l'Immigrazione consiglia di richiedere l'eVisitor Australia già alcune settimane prima della partenza.

L'eVisitor è legato a una serie di requisiti. Il passaporto deve avere validità residua di almeno 6 mesi, non si deve essere affetti da tubercolosi e non si può seguire un corso di studi di durata superiore a 3 mesi in Australia. Non si possono avere alle spalle condanne a pene detentive di più di 12 mesi. Non è consentito vendere beni o servizi o avere debiti pendenti con il governo australiano. Il volontariato è invece ammesso. Per lavori retribuiti è necessario richiedere un Working Holiday Visa. Il visto Australia vale 12 mesi e consente di soggiornare in Australia per un massimo di 3 mesi.

Richiedere visto Australia urgente

Hai urgentemente bisogno di un eVisitor Australia? Presenta una richiesta urgente. Nel 90% dei casi questo visto viene rilasciato nel giro di 3 giorni. È raccomandabile richiedere il visto Australia per tempo, in modo da evitare contrattempi.

Attenzione: questo articolo concernente il visto per l'Australia è stato scritto più di un anno fa. Potrebbe contenere informazioni e consigli datati che non possono conferire alcun diritto. Se stai per partire per un viaggio e desideri sapere quali siano le norme attualmente in vigore, ti invitiamo a leggere tutte le informazioni attuali riguardanti il visto per l'Australia.