Notizia | | 01/04/2022 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Il governo australiano ha allentato le condizioni per alcuni visti, inclusi i visti lavorativi appartenenti alle sottoclassi 476, 407 e 408.

Carenza di lavoratori e studenti

A causa della pandemia di coronavirus, lʼAustralia ha chiuso le frontiere a tutti i viaggiatori stranieri allʼinizio del 2020. Persino i cittadini australiani avevano serie difficoltà a introdursi nel Paese. Dopo quasi due anni di chiusure e rigide restrizioni, lʼAustralia ha riaperto le frontiere agli stranieri il 21 febbraio 2022. Anche se il numero di viaggiatori in Australia sta lentamente aumentando, i dati sono molto più bassi dellʼera pre-Covid-19. I settori dellʼindustria e dellʼeducazione sono stati duramente colpiti. LʼAustralia è normalmente una destinazione popolare tra lavoratori stagionali e studenti desiderosi di recarsi allʼestero. Di conseguenza, il Paese sta affrontando gravi carenze di manodopera e anche il numero di studenti internazionali è diminuto drasticamente. A causa del Covid-19, non potendo viaggiare in Australia, i loro visti sono stati cancellati.

Per risolvere questo problema, il governo ha deciso di introdurre una serie di condizioni più blande per alcuni visti per studenti e lavoratori per i quali normalmente ci vuole molto tempo e molto denaro.

Agevolazioni per i visti

Sono state allentate le condizioni per i seguenti visti:

Skilled-Recognized Graduate Visa - Sottoclasse 476

Il visto 476 riguarda neolaureati in ingegneria con meno di 31 anni. Questo visto permette loro di lavorare o studiare in Australia fino a 18 mesi. Coloro che non hanno potuto sfruttare il visto a causa del Covid-19 possono rimanere in Australia per altri 6 mesi fino ad un massimo di 24 mesi.

Training Visa – Sottoclasse 407

Tramite il visto 407, unʼazienda può invitare stranieri a seguire una formazione lavorativa in Australia. Il soggiorno dura al massimo due anni e durante questo periodo non si può lavorare altrove. A causa del Covid-19, il limite del numero di ore di lavoro con un visto 407 non è temporaneamente applicabile, il che rende più facile per le aziende e gli impiegati programmare il lavoro.

Temporary Activity Visa – Sottoclasse 408

Il visto 408 può essere utilizzato per vari tipi di lavoro, tra cui la partecipazione a un progetto di ricerca, attività in ambito religioso o sportivo. Il governo australiano ha dichiarato il visto 407 rinnovabile a partire da 90 giorni prima della scadenza, il che significa che è possibile ottenere un nuovo visto senza lasciare lʼAustralia.

Temporary Skill Shortage Visa – Sottoclasse 482

Il visto 482 serve ai datori di lavoro australiani per riempire posizioni per le quali non si trovano potenziali dipendenti in Australia. A seconda del settore, si può rimanere in Australia fino a due o quattro anni. Chi lavora in Australia con un visto 482 può richiedere la residenza permanente a partire dallʼ1 luglio 2022.

Nessunʼagevolazione per ETA (601) o eVisitor (651)

Le agevolazioni annunciate sono destinate a risolvere parzialmente la carenza di impiegati in Australia e ad attrarre più studenti nel Paese. Le condizioni per i due visti turistici più popolari, lʼeVisitor Australia e lʼETA Australia, rimangono le stesse. Entrambi i visti sono validi per un anno e si può rimanere in Australia per un massimo di tre mesi per volta. LʼAustralia al momento si ritrova con molti visti turistici arretrati da gestire. Di conseguenza, capita che i viaggiatori debbano aspettare settimane prima che le loro richieste vengano elaborate.

Visti.it è un'agenzia di visti commerciale e professionale che fornisce assistenza ai viaggiatori nell'ottenimento di documenti quali il visto per l’Australia. Visti.it agisce da mediatore e non è in alcun modo associata ad un governo. È possibile richiedere un visto anche direttamente al Dipartimento per lʼImmigrazione (0 AUD per visto, tramite online.immi.gov.au). Tuttavia, senza assistenza in italiano. Se presenti la richiesta tramite Visti.it, il nostro centro di assistenza sarà a tua disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre, controlleremo personalmente la tua richiesta prima di inoltrarla al Dipartimento per lʼImmigrazione. In caso di sospetti errori o omissioni, ti contatteremo subito personalmente per garantire che la tua richiesta possa comunque essere elaborata velocemente e correttamente. Per usufruire dei nostri servizi, paghi le tariffe consolari di 0 AUD, che pagheremo al Dipartimento per lʼImmigrazione a nome tuo, oltre al costo di servizio di 19,95 €, come compenso per la nostra mediazione, IVA inclusa. I nostri servizi hanno già permesso a molti viaggiatori di evitare seri problemi in viaggio. Se una richiesta dovesse essere respinta nonostante la nostra assistenza e verifica, rimborseremo lʼintero importo dʼacquisto (a meno che una richiesta di visto Australia per lo stesso viaggiatore non sia già stata respinta in precedenza). Clicca qui per saperne di più sui nostri servizi.