Notizia | | 01/04/2022 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Il governo australiano ha allentato le condizioni per alcuni visti, inclusi i visti lavorativi appartenenti alle sottoclassi 476, 407 e 408.

Carenza di lavoratori e studenti

A causa della pandemia di coronavirus, lʼAustralia ha chiuso le frontiere a tutti i viaggiatori stranieri allʼinizio del 2020. Persino i cittadini australiani avevano serie difficoltà a introdursi nel Paese. Dopo quasi due anni di chiusure e rigide restrizioni, lʼAustralia ha riaperto le frontiere agli stranieri il 21 febbraio 2022. Anche se il numero di viaggiatori in Australia sta lentamente aumentando, i dati sono molto più bassi dellʼera pre-Covid-19. I settori dellʼindustria e dellʼeducazione sono stati duramente colpiti. LʼAustralia è normalmente una destinazione popolare tra lavoratori stagionali e studenti desiderosi di recarsi allʼestero. Di conseguenza, il Paese sta affrontando gravi carenze di manodopera e anche il numero di studenti internazionali è diminuto drasticamente. A causa del Covid-19, non potendo viaggiare in Australia, i loro visti sono stati cancellati.

Per risolvere questo problema, il governo ha deciso di introdurre una serie di condizioni più blande per alcuni visti per studenti e lavoratori per i quali normalmente ci vuole molto tempo e molto denaro.

Agevolazioni per i visti

Sono state allentate le condizioni per i seguenti visti:

Skilled-Recognized Graduate Visa - Sottoclasse 476

Il visto 476 riguarda neolaureati in ingegneria con meno di 31 anni. Questo visto permette loro di lavorare o studiare in Australia fino a 18 mesi. Coloro che non hanno potuto sfruttare il visto a causa del Covid-19 possono rimanere in Australia per altri 6 mesi fino ad un massimo di 24 mesi.

Training Visa – Sottoclasse 407

Tramite il visto 407, unʼazienda può invitare stranieri a seguire una formazione lavorativa in Australia. Il soggiorno dura al massimo due anni e durante questo periodo non si può lavorare altrove. A causa del Covid-19, il limite del numero di ore di lavoro con un visto 407 non è temporaneamente applicabile, il che rende più facile per le aziende e gli impiegati programmare il lavoro.

Temporary Activity Visa – Sottoclasse 408

Il visto 408 può essere utilizzato per vari tipi di lavoro, tra cui la partecipazione a un progetto di ricerca, attività in ambito religioso o sportivo. Il governo australiano ha dichiarato il visto 407 rinnovabile a partire da 90 giorni prima della scadenza, il che significa che è possibile ottenere un nuovo visto senza lasciare lʼAustralia.

Temporary Skill Shortage Visa – Sottoclasse 482

Il visto 482 serve ai datori di lavoro australiani per riempire posizioni per le quali non si trovano potenziali dipendenti in Australia. A seconda del settore, si può rimanere in Australia fino a due o quattro anni. Chi lavora in Australia con un visto 482 può richiedere la residenza permanente a partire dallʼ1 luglio 2022.

Nessunʼagevolazione per ETA (601) o eVisitor (651)

Le agevolazioni annunciate sono destinate a risolvere parzialmente la carenza di impiegati in Australia e ad attrarre più studenti nel Paese. Le condizioni per i due visti turistici più popolari, lʼeVisitor Australia e lʼETA Australia, rimangono le stesse. Entrambi i visti sono validi per un anno e si può rimanere in Australia per un massimo di tre mesi per volta. LʼAustralia al momento si ritrova con molti visti turistici arretrati da gestire. Di conseguenza, capita che i viaggiatori debbano aspettare settimane prima che le loro richieste vengano elaborate.