Notizia | | 09/10/2023 | Tempo di lettura: ±5 minuti

Nel giugno 2023, Visti.it ha parlato della semplificazione della politica egiziana in materia di visti, volta a rilanciare il turismo dopo la pandemia. La novità mirava a rendere il visto più accessibile e facile da richiedere per molte persone. Tuttavia, una recente decisione del governo egiziano ha complicato la procedura di richiesta di visto per i viaggiatori canadesi.

Il turismo in Egitto è in ripresa

All’inizio del 2011 scoppiò la Rivoluzione egiziana, con proteste violente in tutto il Paese che portarono alle dimissioni del presidente Mubarak. In seguito alle proteste, l’Egitto divenne una destinazione meno popolare tra i turisti e i viaggiatori d’affari. Tuttavia, negli ultimi anni è tornata la calma nel Paese. Con l’abolizione di tutte le misure anti-Covid, il turismo è tornato a prosperare e infatti quest’anno l’Egitto potrebbe raggiungere la cifra record di 15 milioni di turisti.

Negli ultimi anni, il governo egiziano ha provato a incentivare il turismo estendendo la possibilità di richiedere l’eVisa e il visa on arrival (visto all’arrivo) a un numero crescente di Paesi. Dal 2022, i viaggiatori provenienti da più di 180 Paesi possono richiedere l’eVisa per l’Egitto. Inoltre, quest’anno lEgitto ha introdotto un nuovo visto multiple-entry (visto per ingressi multipli) valido per 5 anni. È quindi ancora più sorprendente la recente decisione che rende molto più difficile per i canadesi recarsi in Egitto.

Modifica alla politica sui visti a partire dal 1° ottobre 2023

Cosa cambia per i viaggiatori canadesi? Dal primo ottobre 2023, i titolari di un passaporto canadese hanno perso la possibilità di richiedere il visto Egitto online (prima della partenza) o di richiedere il cosiddetto visa on arrival (visto all’arrivo). Poiché i viaggiatori canadesi non avranno più queste due opzioni, dovranno richiedere il visto con largo anticipo presso un’ambasciata o un consolato d’Egitto in Canada.

Per molto tempo c’è stata incertezza in merito a cosa sarebbe successo ai visti lettronici per l’Egitto richiesti da viaggiatori canadesi prima del 1° ottobre 2023. Alla fine è stato deciso che i viaggiatori possono semplicemente recarsi in Egitto con l’eVisa durante il suo periodo di validità. Inoltre, i canadesi di origine egiziana titolari di un passaporto egiziano valido possono visitare il Paese senza visto. I viaggiatori canadesi di origine egiziana senza passaporto egiziano hanno invece due opzioni:

  • richiedere un visto presso l’ambasciata o il consolato egiziano e recarsi in Egitto con questo visto e il loro passaporto canadese. Il tempo di elaborazione di questo visto è di 5 giorni lavorativi e il visto è valido per 6 mesi, durante i quali è possibile visitare più volte l’Egitto;
  • richiedere un certificato presso l’ambasciata o il consolato egiziano che consenta loro di dimostrare la nazionalità egiziana al momento dell’arrivo in Egitto. Il certificato viene rilasciato il giorno stesso o il giorno lavorativo successivo se richiesto per posta. I viaggiatori possono quindi recarsi in Egitto con il certificato e il passaporto canadese e all’arrivo riceveranno un timbro sul passaporto.

Motivi delle nuove restrizioni

Une-mail dellambasciata d’Egitto a Ottawa rivela che le nuove restrizioni sono una reazione alle precedenti misure canadesi che hanno reso più difficile per gli egiziani ottenere un visto per il Canada. Il governo egiziano, appellandosi al cosiddetto principle of reciprocity (principio di reciprocità), considera le misure adottate dal Canada “un affronto alla dignità dello Stato egiziano”.

Inoltre, la deputata egiziana Ghada Ajami sostiene che i viaggiatori egiziani devono soddisfare più requisiti per recarsi nei Paesi occidentali che non il contrario. Inoltre, secondo la deputata, si tratta di una misura molto comune nel resto del mondo e il turismo non dovrebbe subire ripercussioni negative, dato che altri Paesi come il Canada hanno adottato misure simili e non ne hanno risentito.

Incertezza dei canadesi

Le nuove restrizioni hanno suscitato molta confusione e rabbia nei viaggiatori canadesi intenzionati a visitare l’Egitto e negli agenti di viaggio che offrono viaggi nel Paese. Infatti, i viaggiatori di tutto il Canada devono ora recarsi all’ambasciata di Ottawa o al consolato di Montreal per richiedere il visto. I viaggiatori canadesi possono anche scegliere di inviare tutti i documenti necessari per posta, senza garanzie sulla durata della procedura di richiesta.

L’associazione canadese degli agenti di viaggio (Canadian Association of Tour Operators o CATO) e tutt’altro che felice delle restrizioni, che potrebbero scoraggiare i viaggiatori canadesi dal visitare l’Egitto. Infatti, molti clienti sono restii a confermare le loro prenotazioni e pagare i costi degli alloggi prenotati. La CATO ha anche richiesto al governo egiziano di allentare le restrizioni e mettere a disposizione dei viaggiatori un modulo di richiesta online.

Nessuna conseguenza per i viaggiatori europei

Per i viaggiatori europei resta la possibilità di richiedere online un eVisa per l’Egitto. La richiesta può essere presentata in modo facile e veloce tramite Visti.it compilando l’apposito modulo di richiesta online in lingua italiana. Riceverai il visto elettronico per l’Egitto via e-mail entro circa 11 giorni. Pagando un supplemento di 17,50 € per visto, puoi anche presentare una richiesta urgente e ricevere il tuo visto in circa 5 giorni.

Richiedi subito l’eVisa Egitto

Visti.it è un'agenzia di visti commerciale e professionale che fornisce assistenza ai viaggiatori nell'ottenimento di documenti quali il visto per l’Egitto. Visti.it agisce da mediatore e non è in alcun modo associata ad un governo. È possibile richiedere un visto anche direttamente al Dipartimento per lʼImmigrazione (25 USD per visto, tramite visa2egypt.gov.eg). Tuttavia, senza assistenza in italiano. Se presenti la richiesta tramite Visti.it, il nostro centro di assistenza sarà a tua disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre, controlleremo personalmente la tua richiesta e tutti i documenti da te forniti prima di inoltrare tutto al Dipartimento per lʼImmigrazione. In caso di sospetti errori o omissioni, ti contatteremo subito personalmente per garantire che la tua richiesta possa comunque essere elaborata velocemente e correttamente. Per usufruire dei nostri servizi, paghi le tariffe consolari di 25 USD, che pagheremo al Dipartimento per lʼImmigrazione a nome tuo, oltre al costo di servizio di 31,52 €, come compenso per la nostra mediazione, IVA inclusa. I nostri servizi hanno già permesso a molti viaggiatori di evitare seri problemi in viaggio. Se una richiesta dovesse essere respinta nonostante la nostra assistenza e verifica, rimborseremo lʼintero importo dʼacquisto (a meno che una richiesta di visto Egitto per lo stesso viaggiatore non sia già stata respinta in precedenza). Clicca qui per saperne di più sui nostri servizi.