Notizia | | 05/08/2022 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Ora che il turismo è di nuovo in crescita in tutto il mondo, vari paesi lamentano lunghi tempi di attesa negli aeroporti. Qualche tempo fa, lʼaeroporto di Toronto, in Canada, è stato addirittura nominato il peggior aeroporto del mondo in termini di ritardi. Il governo canadese sta lavorando sodo a piani concreti per disfarsi di questa cattiva reputazione e rendere più scorrevole l’arrivo in Canada.

Aeroporti affollati in tutto il mondo

Non sorprende che la ripresa del traffico turistico mondiale abbia causato problemi negli aeroporti. Una delle cause principali è la grande carenza di personale aeroportuale, unita alla rapida crescita del traffico turistico. I dati dimostrano che circa il 52% di tutti i voli da e per lʼAeroporto Internazionale Pearson di Toronto hanno subito ritardi. Circa il 6% dei voli sono stati cancellati. La priorità del governo canadese è quindi migliorare le condizioni degli aeroporti, impiegando più personale in diverse sedi, ma anche automatizzando sempre più gate per ovviare alle carenze.

Poiché sempre più Paesi offrono visti elettronici ai turisti, viaggiare in Paesi con l’obbligo di visto è diventato molto più semplice. In molti luoghi, il visto elettronico sostituisce il visto cartaceo o la variante “all’arrivo”. Grazie ai visti elettronici, i turisti non devono più mettersi in fila per ottenere quest’ultimo. Per quanto riguarda il Canada, i turisti possono richiedere lʼeTA Canada online con largo anticipo rispetto al viaggio. Questa variante di visto elettronico è valida per 5 anni e può essere utilizzata più volte. Per viaggiare in Canada è obbligatorio ottenere un’eTA o un visto prima della partenza, in quanto non possono essere richiesti allʼarrivo.

Ritardi allʼarrivo in Canada

Molti viaggiatori hanno riscontrato ritardi anche allʼarrivo in Canada. Fino a poco tempo fa, i viaggiatori perdevano molto tempo a compilare la dichiarazione CBSA (Canada Border Service Agency), che può essere compilata solo allʼarrivo in aeroporto. Nellʼapp ArriveCAN, o sul sito web è disponibile l’Advance CBSA Declaration, ma al momento è possibile compilarla prima dellʼarrivo in aeroporto solo se si viaggia verso lʼAeroporto Internazionale di Vancouver, lʼAeroporto Internazionale Pearson di Toronto o lʼAeroporto Internazionale di Montreal-Trudeau. Il governo canadese vuole renderlo presto possibile ovunque.

Con poche eccezioni, tutti i turisti che volano in Canada con un’eTA Canada devono utilizzare lʼapplicazione ArriveCAN. All’interno dell’app, i viaggiatori devono fornire i dettagli del viaggio, le vaccinazioni e i viaggi passati entro 72 ore dallʼarrivo. Se i dettagli del viaggio cambiano dopo lʼinvio, non possono più essere modificati, ma devono essere inviati nuovamente. Siccome l’utilizzo dell’app è comunque obbligatorio per i turisti, è più facile per loro compilare anche la dichiarazione CBSA direttamente sull’app, ma può essere compilata anche allʼarrivo in aeroporto. Tuttavia, i dettagli all’interno dellʼapp ArriveCAN devono essere forniti prima dell’arrivo perché venga concesso l’ingresso in Canada.

Le misure adottate funzionano

I ritardi negli aeroporti canadesi si stanno lentamente attenuando. C’è più personale a controllare i moduli ArriveCAN e altre dichiarazioni allʼarrivo, i test casuali Covid-19 sono stati temporaneamente sospesi e i voli sono generalmente distribuiti meglio nel corso della giornata.

ArriveCAN ed eTA Canada

La digitalizzazione delle autorizzazioni e delle dichiarazioni di viaggio dovrebbe già risolvere molti ritardi. Questa nuova aggiunta allʼapp ArriveCAN, unita alla convenienza dellʼeTA Canada, renderà il viaggio in Canada più semplice per i turisti. LʼeTA Canada è necessaria se arrivi in Canada in aereo, ma non via mare o via terra sempre come turista. LʼeTA è collegata digitalmente al passaporto, il che significa che lʼeTA rimane valida per 5 anni a patto che sia valido anche il tuo passaporto.