Notizia | | 25/08/2022 | Tempo di lettura: ±4 minuti

Dal 7 settembre 2021 è di nuovo possibile utilizzare l’eTA Canada per andare in vacanza in Canada o visitare parenti e/o amici nel Paese. Da allora sono possibili anche i viaggi d’affari. I viaggiatori devono però ancora utilizzare la piattaforma ArriveCAN. I viaggiatori vaccinati devono inserire i dettagli della loro vaccinazione, mentre i pochi viaggiatori non vaccinati devono dichiarare i propri piani per la quarantena da seguire all’arrivo in Canada.

Utilizzo di ArriveCAN tramite applicazione o online

A partire dall’1 aprile 2022, i viaggiatori che hanno ricevuto due dosi di vaccino contro il coronavirus (Covid-19) approvato in Europa (o una dose del vaccino Janssen) non hanno più bisogno del risultato negativo a un test per il coronavirus prima della partenza. Tuttavia, devono registrarsi tramite ArriveCAN. Si tratta di un programma per viaggiatori internazionali diretti in Canada, sviluppato durante la crisi relativa al coronavirus. Non si tratta di una sostituzione dell’eTA, del visto o del Green Pass, ma di un requisito aggiuntivo. Attraverso ArriveCAN, ai viaggiatori viene chiesto di inserire i recapiti e i dati relativi alla vaccinazione, nonché i dati relativi al viaggio, come i dati del passaporto e i piani di viaggio. Di solito, ArriveCAN si riferisce all’omonima applicazione, ma esiste anche una versione web. Anche se tutte le informazioni richieste vengono inserite su ArriveCAN, è necessario portare con sé il certificato vaccinale.

Applicazione o versione web

Se utilizzi l’applicazione ArriveCAN sul tuo cellulare o tablet, è importante che utilizzi sempre la versione più recente. Pertanto, bisogna scaricare o aggiornare l’applicazione prima di inserire i dati. La versione mobile non è ancora adatta a tutti i viaggiatori. I viaggiatori con esigenze particolari in termini di accessibilità alle informazioni online possono utilizzare strumenti come lettori di schermo e ingranditori per completare il modulo digitale tramite il sito web del governo canadese. Anche chi non ha bisogno di questi strumenti può scegliere di utilizzare la versione web, però bisogna scegliere. Infatti, non è possibile utilizzare l’applicazione e il sito web in modo intercambiabile per la registrazione dello stesso passeggero o per i viaggiatori dello stesso gruppo di viaggio per i quali i dati sono già stati compilati. Chi non utilizza uno smartphone deve accedere alla versione web, stampare la conferma di ricezione e portarla con sé durante il viaggio.

Solo in casi del tutto eccezionali non è necessario ArriveCAN

Tutti i viaggiatori che arrivano in Canada devono caricare le proprie informazioni tramite ArriveCAN (utilizzando l’applicazione o la versione web). Le eccezioni sono pochissime. Ci sono eccezioni, ad esempio, per i viaggiatori che hanno una disabilità cognitiva o fisica secondo la definizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che rende impossibile l’utilizzo della versione web più accessibile di ArriveCAN. Ci sono eccezioni anche in caso di interruzioni (su larga scala) e un’eccezione una tantum per i viaggiatori che arrivano in Canada via terra. Per un secondo viaggio, anche quest’ultimo gruppo deve utilizzare ArriveCAN. Solo i viaggiatori che rientrano in una delle categorie alle quali si applica un’eccezione possono fornire le loro informazioni per iscritto o verbalmente alla frontiera.

Eccezione ArriveCAN per transiti con un’eTA nel terminal internazionale

Transiti in un aeroporto canadese senza lasciarlo? In questo caso è necessaria l’eTA Canada, ma non è necessario utilizzare ArriveCAN se il transito dura meno di 24 ore. In questo caso, non passerai attraverso la dogana canadese e non potrai imbarcare di nuovo manualmente i tuoi bagagli. Questi viaggiatori non verranno selezionati per un eventuale test casuale per il coronavirus dopo l’arrivo.

Le eccezioni ArriveCAN sono separate dall’obbligo di vaccinazione del Canada

Le suddette eccezioni non vanno confuse con le eccezioni all’obbligo di vaccinazione per i viaggi in Canada. Per recarsi in Canada con un’eTA, è necessario essere completamente vaccinati o rientrare in una delle esenzioni. Attualmente è possibile utilizzare l’eTA solo per chi ha un’eccezione rilasciata a partire dal 15 gennaio 2022. Da allora, il governo valuta lo stato di vaccinazione dei viaggiatori in modo molto più rigoroso. Inoltre, i viaggiatori che rientrano in una delle eccezioni devono comunque sottoporsi alla quarantena dopo l’arrivo in Canada. A questo scopo viene utilizzato anche ArriveCAN. Attenzione: per i minori di 18 anni esistono regole diverse per quanto riguarda l’eventuale esenzione dalle vaccinazioni, ma le informazioni di tutti i viaggiatori dello stesso gruppo devono essere completate tramite ArriveCAN. Questo vale anche per i minori, indipendentemente dal loro stato di vaccinazione.

Richiedi l’eTA per un viaggio futuro in Canada

I viaggiatori non vaccinati che non sono stati autorizzati alla quarantena in Canada possono comunque già richiedere un’eTA per un viaggio futuro, dal momento che l’eTA Canada è valida per 5 anni. Fino a nuovo avviso, l’obbligo di vaccinazione canadese rimarrà in vigore con solo le nuove eccezioni molto più limitanti. L’utilizzo di ArriveCAN è obbligatorio per quasi tutti i viaggi.