Notizia | | 13/08/2021 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Il governo canadese ha annunciato che presto riaprirà le sue frontiere ai turisti completamente vaccinati. Gli americani potranno entrare nel Paese già dal 9 agosto per spostamenti non necessari, i viaggiatori vaccinati di altri Paesi a partire dal 7 settembre. La richiesta di un visto o di un’eTA Canada rimane obbligatoria per i viaggiatori europei.

Il Canada allenta le restrizioni alla frontiera

Il Canada allenta le restrizioni alla frontiera Il Canada ha instaurato una politica di quarantena molto severa. Mentre Paesi come l’Egitto avevano già iniziato ad aprire le loro frontiere ai viaggiatori nel 2020, il Canada si era fino a poco tempo fa rigorosamente chiuso al mondo esterno per prevenire la diffusione del coronavirus. Con poco più di 26.000 morti su una popolazione di 37,5 milioni, il Canada ha superato la pandemia relativamente bene, soprattutto rispetto ai vicini Stati Uniti.

Ora che le vaccinazioni vengono somministrate a un ritmo rapido, il governo canadese ha deciso che è il momento di aprire nuovamente le frontiere per i viaggi non essenziali dall’estero. L’industria turistica canadese lo ha chiesto per mesi e sembra che il governo stia finalmente realizzando il suo desiderio.

Solo i viaggiatori vaccinati sono i benvenuti

Per entrare in Canada dal 7 settembre in poi bisogna essere completamente vaccinati con un vaccino che è stato approvato e somministrato anche in Canada, ovvero due dosi di Pfizer/BioNTech, Moderna o AstraZeneca, o una dose del vaccino Johnson&Johnson/Janssen. Il certificato della vaccinazione deve essere fornito in inglese o francese e la seconda vaccinazione deve risalire effettuata prima di 14 giorni dall’arrivo. I bambini sotto i 12 anni, che non sono ancora idonei alla vaccinazione in Canada, sono esenti dalla quarantena obbligatoria per i non vaccinati. Tuttavia, come tutti gli altri viaggiatori, devono rispettare le norme sanitarie canadesi nei luoghi pubblici.

Il governo canadese ha anche annunciato che a partire dal 9 agosto, i controlli sui viaggiatori completamente vaccinati saranno un po’ allentati. Attualmente i viaggiatori vaccinati autorizzati eccezionalmente a viaggiare in Canada devono anche presentare un test coronavirus all’arrivo. Presto non sarà più necessario. I viaggiatori completamente vaccinati potranno entrare in Canada senza un test COVID-19, a meno che non vengano selezionati a campione.

I viaggiatori non vaccinati, o quelli che hanno ricevuto solo una dose di vaccinazione Pfizer, Moderna o AstraZeneca, devono sottoporsi a una quarantena di 14 giorni all’arrivo.

Altri cambiamenti nei regolamenti

Oltre alla riapertura ai viaggiatori completamente vaccinati, sono previsti anche una serie di altri cambiamenti nei regolamenti per i viaggiatori in Canada. Per esempio, a partire dal 9 agosto, i viaggiatori non sono più tenuti a passare tre giorni in uno speciale hotel per quarantena dopo l’arrivo. Una delle restrizioni canadesi è stata la limitazione dei voli internazionali, consentendone l’arrivo in solamente quattro aeroporti. A partire dal 9 agosto, cinque aeroporti saranno aggiunti alla lista delle destinazioni consentite.

Per ulteriori informazioni sulle restrizioni contro il coronavirus in Canada, si prega di visitare la pagina regolarmente aggiornata sul Coronavirus in Canada.

eTA Canada rimane obbligatoria

Per via di tutte le nuove norme anti-covid, si rischia di dimenticare che recarsi in Canada non è permesso senza un’eTA o un visto. Anche se il Canada sta progettando di riaprire le sue frontiere ai viaggiatori internazionali completamente vaccinati, questo non significa che si potrà entrare Paese senza un’autorizzazione di viaggio valida.

Per i viaggiatori italiani il metodo più semplice per ottenere tale autorizzazione di viaggio è quello di richiedere un’eTA Canada. L’eTA è più economico del visto e viene anche concesso molto più velocemente, in media entro 5 giorni. Le domande urgenti vengono approvate in media dopo 18 minuti.

Per richiedere un visto, solitamente occorre recarsi all’ambasciata o a un Visa Application Center per un colloquio e per fornire i dati biometrici. Tuttavia, un’eTA può essere richiesta interamente online.