Notizia | | 21/09/2020 | Tempo di lettura: ±6 minuti

La festa nazionale più importante del Vietnam è il Tet, il Capodanno vietnamita. Durante il Tet quasi tutti i vietnamiti sono liberi e in tutto il Paese si svolgono i festeggiamenti, il che rende più difficile per i turisti viaggiare nel Paese. Inoltre, i visti per il Vietnam non vengono concessi durante la festa, ragione per cui molti viaggiatori non ricevono il loro visto Vietnam in tempo e quindi vedono andare a fumo le loro vacanze. In questo articolo si può leggere tutto sul Tet e sugli altri giorni festivi in Vietnam e cosa tenere in considerazione se si vuole recarsi nel Paese durante le feste.

Capodanno vietnamita Tet

Il nome ufficiale della festa è Tết Nguyên Đán, che significa “festa della prima mattina del primo giorno”. In Vietnam si segue il calendario lunare, quindi il Capodanno vietnamita non si svolge ogni anno nella stessa data: la data esatta dipende dalla posizione della luna. Secondo il nostro calendario, le festività cadono di solito alla fine di gennaio o all’inizio di febbraio. Il Capodanno vietnamita si festeggia in concomitanza con il Capodanno cinese. Nel 2021, il Tet cade venerdì 12 febbraio e quindi in Vietnam si festeggia il Capodanno giovedì 11 febbraio.

Ufficialmente il Tet dura tre giorni, ma la maggior parte dei vietnamiti sono liberi per una settimana intera e le festività si svolgono anche nei giorni intorno al Tet. Il momento più sacro del Tet è la vigilia di Capodanno: durante questa serata i vietnamiti eseguono rituali insieme alle loro famiglie, fanno sacrifici e pregano per un felice anno nuovo, dopodiché il nuovo anno inizia con molti festeggiamenti e intrattenimenti. In quasi tutte le città ci sono spettacoli con fuochi d’artificio e grandi mercati di fiori.

Capodanno vietnamitaFestività durante il Capodanno vietnamita Tet

Viaggiare durante il Tet o dopo le festività?

Naturalmente è un’esperienza interessante vivere di persona la più grande festa del Vietnam e sperimentare le usanze e i rituali vietnamiti. Tuttavia, ci sono anche svantaggi a una visita del Vietnam durante il Tet. La festa viene generalmente celebrata in famiglia, tanto che molti vietnamiti si recano al loro villaggio natale. Può essere difficile per i turisti spostarsi nel Paese durante il Tet, perché molti autobus, treni e voli saranno completamente prenotati e ci saranno meno camere d’albergo disponibili. Gli alloggi e i biglietti per il volo, il treno e l’autobus possono essere inoltre più costosi del solito. Ai viaggiatori che desiderano recarsi in Vietnam durante il Tet si consiglia pertanto di prenotare il trasporto e l’alloggio in tempo.

Poiché il Tet è una tipica festa in famiglia, molte festività si svolgono nelle case della gente, ragione per cui i turisti non lo vivono davvero. Inoltre, molti negozi, ristoranti, musei e altri luoghi d’interesse sono chiusi durante le festività e alcune escursioni non sono quindi possibili. Le spiagge saranno più affollate, perché i vietnamiti sono liberi e trascorrono del tempo con le loro famiglie. Per tutti questi motivi, molti turisti scelgono di non recarsi in Vietnam durante il Tet.

Non dimenticare di richiedere il visto per il Vietnam

Normalmente, i visti per il Vietnam vengono concessi entro circa una settimana. I viaggiatori che richiedono il visto con urgenza riceveranno il visto in media dopo 3 giorni lavorativi. Tuttavia, questi tempi medi di consegna non sono validi durante il Tet, in quanto durante le festività tutti gli uffici del Dipartimento per l’Immigrazione vietnamita sono chiusi. Ciò significa che durante e intorno al Tet non vengono concessi i visti per il Vietnam. Nemmeno le richieste urgenti vengono elaborate durante questo periodo. È quindi molto importante tenere conto delle festività nella pianificazione del viaggio e richiedere il visto con largo anticipo rispetto alla desiderata partenza.

Ai viaggiatori che desiderano recarsi in Vietnam nei primi mesi del 2021 si consiglia di richiedere il visto già a gennaio e al più tardi il 4 febbraio. In questo modo la richiesta di visto può essere elaborata dalle autorità vietnamite prima dell’inizio delle festività. Il visto può essere richiesto con l’anticipo desiderato. Nel modulo di richiesta è necessario inserire una data di inizio della validità del visto; a partire da questa data è possibile rimanere nel Paese per 30 giorni. È quindi possibile richiedere il visto Vietnam diversi mesi prima della partenza, purché si sappia più o meno la data di arrivo in Vietnam. Non è necessario arrivare in Vietnam alla data indicata sul visto, ma con il visto non si potrà fare ingresso in Vietnam prima di tale data.

Altre feste nazionali e festival in Vietnam

Oltre al Tet, il Vietnam ha innumerevoli altre feste e festival nazionali. I festival e le feste più famose sono:

  • “Hung Kings’ Festival”: durante questa festa, che in lingua vietnamita si chiama Giỗ Tổ Hùng Vương, vengono commemorati i 18 re della dinastia Hùng. Le festività più importanti si svolgono nel complesso templare di Hy Cương nella provincia settentrionale di Phú Thọ, che è stato fondato in onore dei re Hùng. Inoltre, presso i vari templi nel Paese dedicati ai re Hùng si svolgono processioni di draghi colorati e gare di ballo. La festa si svolge il decimo giorno del terzo mese del calendario lunare, di solito all’inizio di aprile, ma ogni anno in un giorno diverso secondo il nostro calendario.
  • Giorno della Riunificazione: il giorno della riunificazione, ufficialmente chiamato “Ngày Thống nhất”, è il giorno in cui si commemora la vittoria dell’esercito nordvietnamita sugli americani e quindi la riunificazione del Vietnam del Nord e il Vietnam del Sud il 30 aprile 1975. Nelle città più grandi si tengono parate e vi sono spettacoli di fuochi d’artificio.
  • Festa dei lavoratori: un giorno dopo il Giorno della Riunificazione, il 1° maggio, i vietnamiti celebrano la Festa dei lavoratori. Il Giorno della Riunificazione e la Festa dei lavoratori sono entrambe festività nazionali durante le quali i vietnamiti non lavorano. Quando si richiede un visto, è importante tenere conto del fatto che in questi giorni non viene elaborata alcuna richiesta di visto.
  • Festival del caffè di Buon Ma Thuot: questo festival, introdotto per promuovere i vari tipi locali di chicchi di caffè, si svolge ogni due anni (2021 e 2023), di solito a marzo, in diverse località della città di Buon Ma Thuot. Ci sono spettacoli con musica e trampolieri e in molti bar si offre caffè gratis durante il festival.
  • Festa di metà autunno: la festa di metà autunno (Tết Trung Thu), chiamata anche Festa della Luna, è una festa che viene organizzata soprattutto per i bambini e che si svolge il quattordicesimo e il quindicesimo giorno dell’ottavo mese del calendario lunare (nel nostro calendario a settembre o a ottobre). Durante la festa i bambini possono partecipare a gare di scrittura e di disegna, si appendono lanterne e si mangia la torta lunare.
  • “National Day”: la giornata nazionale, chiamata Ngày Quốc Khánh in lingua vietnamita, è una festa nazionale che si celebra il 2 settembre e durante la quale si commemora il fatto che Ho Chi Minh, capo dei Viet Minh, dichiarò il Vietnam indipendente dall’Indocina francese il 2 settembre 1945. Si festeggia con spettacoli di fuochi d’artificio e sfilate e molte persone si radunano nella piazza Ba Đình di Hanoi, dove è stata letta la dichiarazione e dove si trova anche il mausoleo di Ho Chi Minh.