Informazioni pratiche e generali sul Vietnam. In questo articolo si trovano, ad esempio, informazioni relative alla valuta, la differenza di fuso orario, la durata del volo, il tipo di presa elettronica e la potabilità dell’acqua del rubinetto in Vietnam.

Il Vietnam è una destinazione turistica emergente. "Scoperta" soprattutto dagli avventurosi backpacker, ma sempre più popolare tra il grande pubblico. Molti riconoscono subito le misteriose immagini della baia di Ha Long nella nebbia e delle terrazze di riso a Sapa. Ma oltre alle belle vedute, il Vietnam ha anche una ricca storia, di cui gran parte si può ancora vedere e scoprire oggi. Ad esempio, la città imperiale di Hué da sola merita secondo molti turisti una visita di più giorni.

Un Paese emergente
L’economia vietnamita è in crescita. Il Paese comunista ha un solo partito politico che controlla la nazione in modo decisivo. Come vale per più Paesi comunisti, ciò presenta vantaggi e svantaggi. Un vantaggio di un partito di lunga data è la politica coerente a lungo termine che viene perseguita da anni. Sembra che il Vietnam ne stia cogliendo i frutti: l’esportazione di beni e servizi è cresciuta a due cifre per diversi anni consecutivi e l’economia è fiorente. Dopo una serie di riforme nel settore dei dazi all’importazione e dei contingenti, dieci anni fa il Vietnam è stato ammesso all’Organizzazione Mondiale del Commercio. Uno svantaggio della situazione attuale è il persistente problema della corruzione e delle imprese statali poco efficienti.


Fatti e cifre

Linguavietnamita
Popolazione97 milioni
CapitaleHanoi
Valutadong (VND)
Differenza di fuso orario6 ore (d’inverno) o 5 ore (d’estate)
Durata del viaggio14 - 15 ore di volo
Elettricità220 o 110 Volt
Connettore elettronicotipo A, C e D (adattatore da viaggio necessario)
Acqua del rubinettonon potabile
VistoVisto obbligatorio

Mappa

Grazie alla sua forma caratteristica, il Vietnam è facile da trovare sulla mappa. Il Paese è stretto, ma lungo, e quindi ha una costa enorme. La città più conosciuta dal punto di vista storico è probabilmente Ho Chi Minh City, un tempo chiamata Saigon, che sulla mappa del Vietnam si trova a sud. Ho Chi Minh City non è, però, la capitale del Paese, che è Hanoi, una città del nord. Il Vietnam confina con la Cina, il Laos e la Cambogia. Sebbene il confine del Paese con la Cina sia relativamente breve, il Vietnam condivide gran parte della sua storia e della sua cultura con i suoi vicini del nord.


I punti salienti del Vietnam per i turisti

Le attrazioni turistiche più famose del Vietnam sono la baia di Ha Long, Hoi An e Sapa. Ma il Paese ha molto di più da offrire. Di seguito una breve panoramica delle escursioni da non perdere durante una vacanza in Vietnam:

Una vacanza nel nord del Vietnam
Molte vacanze in Vietnam iniziano con una visita a Hanoi, la capitale del Paese. Questa città in rapida crescita ha circa otto milioni di abitanti e offre quindi uno sguardo sulla vita di molti vietnamiti. Hanoi è una città variegata con molti stili architettonici divesi: vi sono sia cattedrali secondo l’architettura europea, sia templi in stile cinese ed edifici in tipico stile comunista, come lo conosciamo dall’ex Unione Sovietica. Se si guarda la mappa del Vietnam, si vede che Hanoi è un punto di partenza ideale per fare escursioni alle terrazze di riso di Sapa e alle formazioni rocciose calcaree della baia di Ha Long.

Attrazioni turisiche nel Vietnam centrale
Viaggiando da nord a sud, molti turisti passano per i cinque luoghi più visitati del Vietnam centrale. Il primo sul percorso è Phong Nha Ke Bang, un parco nazionale che offre panorami fenomenali e molte attività per i turisti più avventurosi: un giro in mountain bike, speleologia, ziplining, tutto è possibile. I turisti più interessati alla cultura e alla storia dovrebbero recarsi a Hué. Questa città imperiale, un tempo capitale, è un’attrazione popolare soprattutto per la sua magnifica cittadella. Anche se la citadella non è così antica (circa 200 anni), sembra provenire da un mondo diverso. Da Hué non ci si mette molto per arrivare a Da Nang, un po’ più a sud. Da Nang è l’esempio perfetto di un’economia in crescita: in pochi decenni il villaggio di pescatori in riva al mare si è trasformato in una grande città. Oltre all’architettura moderna, qui si trovano anche resort di lusso. A circa 20 chilometri a sud di Da Nang si trova Hoi An. Questa piccola città è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, tra l’altro per la combinazione unica di architettura, storia e una bellissima spiaggia. A chi piacciono le spiagge consigliamo di viaggiare ancora più verso sud, dove si trova Quy Nhon, un paradiso balneare relativamente sconosciuto.

Punti salienti nel sud del Vietnam
Una volta visti abbastanza villaggi di pescatori, si può completare il viaggio in Vietnam con una visita a Ho Chi Minh City. Questa metropoli dimostra ancora una volta che il Paese è importante a livello internazionale. Nonostante i numerosi grattacieli, qui prevale ancora l’atmosfera originale vietnamita. Non dimenticare di provare la cucina regionale: lo si può fare in una delle tante bancarelle di strada, ma anche nei ristoranti più costosi. Da Ho Chi Minh City si possono fare gite a Mui Ne (resort di lusso e ostelli accoglienti), Dalat (natura e attività sportive), Nha Trang (spiagge, feste ed edifici classici), Doc Let (spiagge bianche adorne di palme) e Cam Ranh (ancora più spiagge incontaminate).


Clima e il periodo migliore per un viaggio

A causa del clima del Vietnam, è difficile dire in modo inequivocabile quale sia il periodo migliore per recarsi nel Paese: dipende dalle preferenze del viaggiatore e dalle regioni del Vietnam che si desiderano visitare. Dato che il Paese è così lungo, il clima del nord è molto diverso da quello del sud. È quindi saggio scegliere una parte dell’anno che si adatti bene ai programmi di viaggio, opppure adattare i programmi di viaggio al periodo dell’anno in cui il viaggio avrà luogo. Si possono evitare molti inconvenienti soprattutto evitando la stagione delle piogge.

Clima al nord
Il nord del Vietnam ha un clima più caldo del sud. La temperatura può aumentare notevolmente soprattutto a luglio e agosto. Questi due mesi sono anche i mesi della stagione delle piogge. L’estate non è quindi il periodo migliore per recarsi nel nord del Paese. Da novembre a marzo si hanno meno probabilità di precipitazioni, ma questi sono anche i mesi con temperature leggermente più basse. La maggior parte dei viaggiatori ritiene quindi che il periodo tra ottobre ad aprile sia quello più ideale per fare un viaggio al nord. Se desideri scalare le montagne di Sapa, tieni in mente che d’inverno può fare molto freddo (soprattutto a gennaio e febbraio).

Clima nel centro del Paese
La stagione delle piogge nel Vietnam centrale non coincide con la stagione delle piogge nel nord del Paese. La maggior parte delle precipitazioni nel centro del Paese cade da settembre a dicembre. Oltre alla pioggia, la parte centrale del Paese deve anche affrontare gli uragani, che si verificano più frequentemente tra agosto e novembre. Le migliori date di viaggio sono quindi nei mesi che rimangono, soprattutto da febbraio a luglio. In questo periodo durante il giorno le temperature sono comprese fra i 25 e i 34 gradi Celsius e le probabilità di pioggia sono minime.

Clima al sud
Da maggio a ottobre piove molto al sud del Vietnam. Rispetto alla parte centrale e settentrionale del Paese, al sud le precipitazioni nella stagione delle piogge non sono così elevate. Ciò non significa, però, che non piove comunque molto tra maggio e ottobre. La temperatura nel sud del Vietnam non oscilla molto e quindi non ha alcuna influenza sul momento migliore per viaggiare. Il periodo migliore per visitare questa parte del Paese sarebbe quindi da dicembre ad aprile, poiché questi sono i mesi più secchi.

I paesaggi meravigliosi del Vietnam: uno spettacolo ben noto sono le tipiche formazioni montuoseI paesaggi meravigliosi del Vietnam: uno spettacolo ben noto sono le tipiche formazioni montuose


Valuta

La moneta nazionale del Vietnam è il dong. Un euro vale circa ventisettemila dong. I centesimi (xu) e le monete (hao) non vengono più utilizzati. Il modo più economico per pagare in Vietnam è quello di prelevare di tanto in tanto contanti con una carta bancaria (carta di debito), poiché la maggior parte delle banche addebitano una commissione fissa per ogni transazione (a volte anche un percentuale). Prelevando contanti solo di tanto in tanto si limita il numero di transazioni, risparmiando i costi di transazione. Di solito è più economico prelevare con la carta di debito che con la carta di credito. È comunque saggio portare con te anche una carta di credito, giusto per sicurezza. Prima della partenza, non dimenticarti di informare la tua banca che prevedi di effettuare pagamenti al di fuori dell’Unione Europea. In caso contrario, la carta potrebbe essere bloccata per evitare pagamenti fraudolenti.


Differenza di fuso orario

Il Vietnam appartiene al fuso orario UTC +7, il che significa che in Vietnam sono 6 ore più tardi rispetto all’Italia, tranne nell’ora legale, dato che il Vietnam non ha l’ora legale. In estate, la differenza di fuso orario è quindi di sole 5 ore.


Richiesta del visto Vietnam

Tutti i viaggiatori italiani che desiderano recarsi in Vietnam per un soggiorno superiore ai 15 giorni, hanno bisogno di un visto Vietnam. I cittadini italiani possono soggiornare in Vietnam per 15 giorni senza visto. Il visto Vietnam elettronico, che si può richiedere facilmente online, è valido per 30 giorni.
Richiedi ora il tuo visto per il Vietnam

Fiume serpeggiante in VietnamFiume serpeggiante in Vietnam


Salute e sicurezza in Vietnam

Per una vacanza sicura, ti consigliamo di leggere gli avvisi di viaggio per il Vietnam prima della partenza, che contengono anche alcuni consigli per ridurre al minimo il rischio di contrarre malattie. Per maggiori informazioni, puoi rivolgerti al tuo medico di base o all’ASL di appartenenza.