Notizia | | 30/10/2023 | Tempo di lettura: ±2 minuti

È probabile che nel futuro prossimo venga introdotto un visto per i Paesi del Sud-Est asiatico, tra cui Vietnam, Cambogia, Thailandia e Indonesia. Il cosiddetto ASEAN visa sarà un visto elettronico collettivo da richiedere online che permetterà di visitare tutti i Paesi membri dell’Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico.

Cos’è l’ASEAN?

L’ASEAN è un partenariato regionale formato attualmente da dieci Paesi del Sud-Est asiatico. Nasce dall’ASA (Associazione del Sud-Est Asiatico), fondata all’inizio degli anni ‘60 dalle Filippine e dall’ex Federazione della Malesia. Oltre alle odierne Malesia e Singapore, fanno parte del partenariato anche Indonesia, Brunei, Vietnam, Laos, Myanmar e Cambogia. Timor Est e Papua Nuova Guinea hanno attualmente lo status di osservatori e sono quindi in attesa di entrare nell’ASEAN come membri effettivi.

Cooperazione del Sud-Est asiatico

Dalla fine del 2008, ispirandosi in parte al modello dell’Unione Europea, l’ASEAN si sta ufficialmente impegnando per raggiungere l’unificazione tramite la creazione di una zona di libero scambio. La popolazione dei Paesi membri dell’ASEAN, che ammonta a circa 675-687 milioni di persone, rappresenta al momento il 6,5% dell’economia mondiale. In confronto, i circa 450 milioni di abitanti dell’Unione Europea rappresentano circa il 14-15% dell’economia globale.

Visto per il Sud-Est asiatico

L’unificazione economica della regione comporta anche un’integrazione politica. Lo attestano i passi compiuti dagli Stati membri verso l’istituzione di un visto unico. Il visto ASEAN dovrebbe consentire in futuro di visitare tutti i Paesi della regione. Si tratta di un sistema simile al visto che consente di visitare tutti i Paesi dello spazio Schengen.

Un esempio lampante della collaborazione tra gli Stati di questa regione in fatto di politica estera è rappresentato dalle limitazioni ai viaggi senza visto in Indonesia, imposte per motivi di salute pubblica. I viaggiatori provenienti dai Paesi ASEAN non devono richiedere un visto per soggiorni fino a 30 giorni, rappresentando quindi l’unica eccezione a queste misure temporanee.

Un e-visa collettivo

Per sottolineare il carattere comunitario del nuovo visto, esso viene anche chiamato ASEAN common visa (visto comune ASEAN) o ASEAN single visa (visto singolo ASEAN). Il visto collettivo per i Paesi ASEAN, tra cui Vietnam, Cambogia, Indonesia e Thailandia, sarà disponibile sotto forma di visto elettronico (e-visa) fin dalla sua istituzione.

Al momento, la politica sui visti per i viaggiatori internazionali è gestita singolarmente dai Paesi dell’ASEAN. Ciò significa che è ancora necessario richiedere un visto separato per ciascun Paese, ognuno con i suoi requisiti. I requisiti del visto Vietnam, ad esempio, sono diversi da quelli di altri Paesi della stessa regione. Il visto Vietnam può essere utilizzato per un breve viaggio (turistico o d’affari) e richiede che il passaporto sia valido per 6 mesi dal momento dell’arrivo in Vietnam.

Dal 2002, i viaggiatori titolari del passaporto di uno Stato membro dell’ASEAN possono invece soggiornare brevemente in tutta la regione senza richiedere il visto. L’introduzione dell’ASEAN visa dovrebbe inoltre comportare facilitazioni per i viaggiatori stranieri che intendono visitare più Paesi all’interno della regione.

Visti.it è un'agenzia di visti commerciale e professionale che fornisce assistenza ai viaggiatori nell'ottenimento di documenti quali il visto per il Vietnam. Visti.it agisce da mediatore e non è in alcun modo associata ad un governo. È possibile richiedere un visto anche direttamente al Dipartimento per lʼImmigrazione (640.352 VND per visto, tramite evisa.xuatnhapcanh.gov.vn). Tuttavia, senza assistenza in italiano. Se presenti la richiesta tramite Visti.it, il nostro centro di assistenza sarà a tua disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre, controlleremo personalmente la tua richiesta e tutti i documenti da te forniti prima di inoltrare tutto al Dipartimento per lʼImmigrazione. In caso di sospetti errori o omissioni, ti contatteremo subito personalmente per garantire che la tua richiesta possa comunque essere elaborata velocemente e correttamente. Per usufruire dei nostri servizi, paghi le tariffe consolari di 640.352 VND, che pagheremo al Dipartimento per lʼImmigrazione a nome tuo, oltre al costo di servizio di 31,69 €, come compenso per la nostra mediazione, IVA inclusa. I nostri servizi hanno già permesso a molti viaggiatori di evitare seri problemi in viaggio. Se una richiesta dovesse essere respinta nonostante la nostra assistenza e verifica, rimborseremo lʼintero importo dʼacquisto (a meno che una richiesta di visto Vietnam per lo stesso viaggiatore non sia già stata respinta in precedenza). Clicca qui per saperne di più sui nostri servizi.