Desideri recarti negli Stati Uniti d’America? In caso affermativo, devi richiedere un ESTA o un visto USA.
Solo i viaggiatori di nazionalità statunitense o canadese sono esenti da questo obbligo. Anche per effettuare un transito negli USA è necessario un ESTA o un visto. In molti casi non è necessario richiedere un visto per gli USA. I cittadini italiani, così come la maggior parte dei cittadini europei, possono avvalersi di un ESTA. La richiesta di un ESTA consente di risparmiare costi, tempo e sforzi rispetto a una richiesta di visto per gli Stati Uniti.

Spiegazione visto USA

Verifica prima se hai effettivamente bisogno di un visto USA
In questa pagina troverai informazioni sui diversi visti per gli Stati Uniti. Molti viaggiatori ne deducono che hanno bisogno di un visto B-1 o B-2 per gli Stati Uniti. Spesso erroneamente, poiché in molti casi un ESTA è sufficiente. Verifica quindi prima di tutto se puoi utilizzare un ESTA. Per poter usufruire di un ESTA devi soddisfare i requisiti e il periodo di validità dell’ESTA. Hai bisogno di un visto? Leggi i paragrafi di seguito per capire quale dei vari visti per l’America puoi richiedere.


Maggiori informazioni sul visto USA

  • 1. Ho bisogno di un visto per il mio viaggio in America?

    Non è necessario richiedere un visto se è sufficiente un ESTA (significato). Spesso un ESTA è sufficiente, ma non, ad esempio, se si vuole investire in America o svolgere attività giornalistiche. Un visto è inoltre necessario se si vuole entrare a far parte di un’organizzazione o azienda statunitense o se si vuole studiare negli USA.

    Devi richiedere un visto USA solo nei seguenti casi:

    • Vuoi rimanere negli USA per più di 90 giorni consecutivi
    • La finalità del viaggio non è turistica, medica o per affari
    • Sei stato in Iran, Iraq, Corea del Nord, Siria, Sudan, Yemen, Libia o Somalia dopo il 2011
    • Hai la nazionalità di uno di questi Paesi (anche se è la tua seconda nazionalità)
    • Parti per gli USA in un aereo privato o con una compagnia aerea o di trasporto che non fa parte del sistema ESTA
    • Non puoi rispondere "no" a tutte le domande di idoneità nel modulo ESTA
    • Sei inammissibile ai sensi dell’Immigration and Nationality Act § 212
    • Non hai un passaporto con la nazionalità di un Paese che aderisce al “Visa Waiver Program”

    Dubiti che un ESTA sia sufficiente?  Qui puoi leggere tutto sull’ESTA

  • 2. Panoramica dei visti

    Se non puoi richiedere un ESTA devi richiedere un visto USA. Nota bene: come per l’ESTA, l’approvazione di una domanda di visto non garantisce l’effettivo ingresso negli USA. All’arrivo, il Dipartimento per l’Immigrazione ha il diritto di rifiutarti l’ingresso senza fornire alcuna motivazione. Ciò accadrà se ritengono che potresti essere una minaccia per la sicurezza o che non rispetti l’Immigration and Nationality Act § 212. A tal fine, vengono regolarmente effettuati controlli a campione mediante interviste ai viaggiatori in arrivo negli Stati Uniti.

    I visti americani possono essere suddivisi in due categorie principali: visti per non immigranti e visti per immigranti. I visti per non immigranti sono visti che valgono per i viaggi il cui scopo è quello di recarsi temporaneamente negli USA per turismo, affari, lavoro o studio. I visti per immigranti sono visti per le persone che vogliono emigrare negli USA.


    1. Visti per turismo e affari

    Visa B-1Visto USA temporaneo per affari per chi:
    • Vuole consultarsi o negoziare con partner commerciali
    • Vuole partecipare a un congresso o a una conferenza a tema educativo, scientifico o commerciale
    Visa B-2Visto temporaneo per turismo per chi:
    • Vuole andare in vacanza negli USA
    • Vuole far visita a parenti o amici
    Ma anche per chi:
    • Deve sottoporsi a cure mediche
    • Vuole partecipare ad eventi o competizioni musicali e/o sportive
    • Vuole seguire un breve corso ricreativo (ad es. un corso di cucina di due giorni durante le vacanze negli USA)
    Combinazione di B-1 e B-2 Visto temporaneo per affari e turismo. È una combinazione tra il visto B1 e visto B2.

    È inoltre importante sapere cosa non si può fare con il visto B1, il visto B2 o il visto B1/B2. Ad esempio, non è possibile studiare, lavorare, essere pagati per prestazioni o servizi professionali, fare ingresso come membro dell’equipaggio di una nave o di un aereo, oppure rimanere permanentemente negli USA.


    2. Visti per finalità di studio o di lavoro

    Visa FQuesto visto viene rilasciato agli studenti stranieri iscritti presso istituti USA riconosciuti. Oltre agli studenti stessi, anche i loro coniugi e i loro figli possono recarsi negli USA sulla base di questo visto.
    Visa HQuesto visto viene rilasciato ai lavoratori stranieri che desiderano rimanere temporaneamente negli USA per svolgere la loro attività lavorativa. Chi svolge professioni specializzate può recarsi negli USA sulla base di questo visto.
    Visa JQuesto visto viene rilasciato ai lavoratori (ad es. del programma au pair) e agli studenti che vogliono partecipare a un programma di scambio. Lo scopo della legge a cui è soggetto questo visto è quello di aumentare la comprensione reciproca tra americani e persone di altri Paesi attraverso scambi educativi e culturali.
    Visa LQuesto visto viene rilasciato ai dipendenti di società con sede sia nel loro Paese, sia negli Stati Uniti. Per avere diritto al visto L, il richiedente deve essere stato impiegato presso la società in questione per almeno un anno. Il visto L vale per un massimo di sette anni, sia per il richiedente che per il coniuge e i figli.
    Visa MQuesto visto viene rilasciato agli studenti che vogliono frequentare corsi di formazione professionale e/o tecnica. Anche i coniugi e i figli di queste persone possono recarsi negli USA sulla base di questo visto.
    Visa OQuesto visto viene rilasciato a persone che possiedono capacità fuori dal comune nei campi della scienza, dell’arte, dell’istruzione, degli affari o dello sport. Queste persone devono essere in grado di dimostrare di avere una comprovata esperienza e che il lavoro è temporaneo.
    Visa PQuesto visto viene rilasciato ad atleti, animatori, artisti o membri delle squadre che supportano queste persone nelle loro attività.
    Visa QQuesto visto viene rilasciato ai partecipanti a programmi di scambio culturale internazionale.

    3. Visti per altri scopi specifici

    Visa AQuesto visto viene rilasciato ai rappresentanti di governi stranieri che si recano negli USA per partecipare alle attività ufficiali del governo del Paese. Questo tipo di visto può quindi essere rilasciato a diplomatici e funzionari stranieri.
    Visa CQuesto visto viene rilasciato ai viaggiatori che ripartono subito dopo l’arrivo negli Stati Uniti. Si tratta di un visto richiesto per il transito (per il transito è anche possibile richiedere un ESTA).
    Visa DQuesto visto viene rilasciato ai membri dell’equipaggio delle navi e di compagnie aeree internazionali per consentire loro l’ingresso negli USA. Questo tipo di visto può quindi essere rilasciato a piloti, assistenti di volo, capitani, ingegneri, marinai o personale di servizio a bordo delle navi.
    Visa EQuesto visto viene rilasciato a persone che lavorano in aziende impegnate nel commercio internazionale, che forniscono servizi agli investitori o che effettuano investimenti sostanziali in aziende degli Stati Uniti. Questi possono essere, ad esempio, investitori o commercianti che desiderano recarsi negli Stati Uniti.
    Visa GQuesto visto viene rilasciato a diplomatici, funzionari e dipendenti che già lavorano per organizzazioni internazionali negli USA. Questo tipo di visto può essere rilasciato a membri e/o familiari di questa categoria.
    Visa IQuesto visto viene rilasciato ai rappresentanti dei media stranieri. Questo tipo di visto può quindi essere rilasciato a membri della stampa (fra cui anche giornalisti radiofonici e televisivi), film o altri mezzi di comunicazione, allo scopo di esercitare temporaneamente la loro professione negli Stati Uniti.
    Visa KQuesto visto è rilasciato ai/alle fidanzati/e di cittadini statunitensi. Un visto K-1 permette a un cittadino non americano di recarsi negli USA. Il diretto interessato è tenuto o a sposarsi entro 90 giorni dall’ingresso negli Stati Uniti, oppure a stabilirsi negli Stati Uniti. Il visto K-2 viene rilasciato ai figli non sposati di età inferiore ai 21 anni di un titolare di visto K-1.
    Visa RQuesto visto viene rilasciato ai lavoratori religiosi che desiderano soggiornare temporaneamente negli Stati Uniti. Deve trattarsi di membri di società religiose o di organizzazioni senza scopo di lucro. Le organizzazioni senza scopo di lucro devono avere sede negli Stati Uniti da più di 2 anni. Anche i familiari hanno diritto a questo visto (visto R-2).
    Visa SQuesto visto viene rilasciato a testimoni o informatori che coadiuvano le autorità preposte all’applicazione della legge. Ogni anno vengono rilasciati al massimo 200 visti di questo tipo, che devono essere richiesti da un’autorità preposta alla legge.
    Visa TNQuesto visto viene rilasciato ai canadesi e ai messicani che hanno una professione o una qualifica nell’elenco del NAFTA. Devono anche avere almeno una laurea e lavorare in un posto di lavoro prestabilito.
    Visa U e TQuesto visto viene generalmente rilasciato alle vittime di reato (e ai loro familiari stretti) oggetto di abusi fisici o mentali, poste ad assistere le forze dell’ordine o i funzionari governativi nell’individuazione dei criminali.
    Visa VQuesto visto viene rilasciato ai coniugi e ai figli minorenni di residenti negli Stati Uniti con un permesso di soggiorno permanente. Permette ai residenti con permesso di soggiorno permanente di ricongiungersi ai propri familiari facendoli trasferire negli Stati Uniti con sé.

    La “Lotteria Green Card”
    Oltre ai visti di cui sopra, esiste anche una vera e propria lotteria per ottenere la nota Green Card americana. Attraverso questa lotteria è possibile vincere un visto americano. La lotteria è indetta dal Congresso degli Stati Uniti; qui, ogni anno, 50.000 visti vengono assegnati ai partecipanti sorteggiati, che provengono da Paesi pre-qualificati (come anche l’Italia). Si stima che ogni anno dai 12 ai 20 milioni di persone partecipino a questa lotteria, pertanto le possibilità di vincita sono molto ridotte.

    Scegliere il visto USA più adatto
    È molto importante sapere esattamente quale visto è più adatto alla tua situazione. Esistono altri visti oltre a quelli delle tre panoramiche sopra: in totale esistono più di 185 visti diversi. Ogni visto ha uno scopo diverso, condizioni e procedure diverse. Se hai difficoltà a scegliere il visto giusto, consulta anche la brochure del Bureau of Consular Affairs - l’Ufficio per gli Affari Consolari. Questa brochure potrebbe essere un ulteriore aiuto dopo che avrai letto tutte le informazioni sul visto USA presenti in questa pagina.

    Quando richiedere il visto USA e l’ESTA
    Sei in possesso di un visto USA e il tuo viaggio in America ha la stessa motivazione per cui ti è stato concesso il visto? In tal caso non è necessario che tu richieda l’ESTA. Hai un visto, ma desideri fare un viaggio in America per uno scopo diverso da quello per cui è stato rilasciato il visto? Allora devi comunque richiedere un ESTA (o un altro tipo di visto).

    Le regole, condizioni e i requisiti del visto USA cambiano costantemente. La cosa importante è che controlli i siti del Governo Americano e l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America per assicurarti per assicurarti di richiedere il visto giusto. Se hai dubbi puoi contattare l’ambasciata o il consolato americano.

  • 3. Motivi di rifiuto

    Naturalmente, può succedere che un visto per l’America venga rifiutato. Questo può avvenire sulla base dell’Immigration and Nationality Act”, ma anche per altri motivi.

    I motivi di rifiuto possono essere:

    • Motivi di salute
    • Precedenti penali
    • Motivi di sicurezza
    • Opinione pubblica
    • Illegalità
    • Non disporre dei documenti necessari
    • Non essere idoneo a quel visto per gli Stati Uniti
    • Essersi visti negato l’ingresso negli Stati Uniti in precedenza
    • L’ufficiale consolare ha motivo di credere che i requisiti non siano soddisfatti

    Tuttavia, questa è solo una parte dei motivi per cui un visto USA potrebbe essere rifiutato. Tieni conto, inoltre, che la richiesta di un visto per gli USA richiede più tempo rispetto alla richiesta di un ESTA. La richiesta di un visto può richiedere fino a un mese, mentre per ottenere un ESTA spesso bastano pochi minuti.

  • 4. Richiesta di un visto USA

    Per avviare una richiesta di visto USA ti servono:

    • Due foto formato tessera scattate di recente
    • Un passaporto valido con una validità residua almeno di sei mesi dalla data di partenza
    • Il modulo di richiesta del visto compilato
    • Una serie di documenti, tra cui:
      • Una prova dell’assicurazione sanitaria
      • La prova di avere mezzi economici sufficienti durante il soggiorno negli USA
      • Documenti da usare per mostrare esattamente cosa farai in America. Potrebbe trattarsi, ad esempio, dei biglietti, del programma di viaggio elaborato dalla tua agenzia di viaggi, della conferma della tua prenotazione, di una lettera dell’università o di una lettera del tuo futuro datore di lavoro negli USA

    Durante la richiesta del visto USA ti saranno richiesti dati e informazioni su di te, sulla tua famiglia e sul motivo del tuo viaggio in America. È importante che tu risponda correttamente a tutte le domande per evitare ritardi durante la richiesta del visto.

    Video sulla richiesta del visto USA


    Per richiedere un visto USA per non immigranti si può utilizzare il cosiddetto modulo DS-160. La compilazione del modulo DS160 va fatta online. Dopo aver compilato e inviato questo modulo, verrà programmato un colloquio obbligatorio presso il consolato o l’ambasciata americana. In genere sono esentati da questo colloquio i minori di età inferiore ai 13 anni e gli anziani di età superiore agli 80 anni.


    Istruzioni per i visitatori dell’Ambasciata americana
    Assicurati di arrivare in tempo per il colloquio obbligatorio. Potrebbe esserci una fila: in tal caso, rispetta l’ordine e segui le istruzioni del personale. All’entrata è necessario passare i controlli di sicurezza proprio come si fa in aeroporto, lasciando che gli eventuali bagagli vengano aperti e ispezionati. È inoltre consigliabile non portare con sé telefoni, computer portatili, tablet, macchine fotografiche, chiavette USB, e-book o altri dispositivi elettronici, dato che anche questi verrebbero sottoposti ai controlli di sicurezza, rallentando le tempistiche. La lunga ispezione di questi dispositivi potrebbe impedirti di arrivare in orario all’appuntamento, vanificando la giornata nonostante il largo anticipo e mettendoti nella condizione di doverlo rimandare.