Notizia | | 12/03/2021 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Sia la Romania che la Croazia sono in trattative con il governo degli Stati Uniti d’America per partecipare al "Programma Viaggio senza Visto" (Visa Waiver Program). Si tratta di un accordo di cooperazione che permette ai cittadini di determinati Paesi di recarsi negli USA senza visto. Questi viaggiatori possono richiedere un ESTA USA, che è più facile ed economico che richiedere un visto.

Sistema ESTA: non per tutti i Paesi

Paesi di tutto il mondo aspirano a poter partecipare al Visa Waiver Program degli Stati Uniti, per il motivo che i cittadini dei Paesi che aderiscono a questo programma non hanno bisogno di seguire la lunga (e spesso costosa) procedura di richiesta del visto USA quando desiderano fare un viaggio in America. L’ESTA USA può essere richiesto interamente online, quindi non c’è bisogno di visitare l’ambasciata o il consolato per ottenere questa autorizzazione di viaggio. Per richiedere un ESTA è sufficiente compilare il modulo di richiesta online. Dopo l’approvazione della richiesta, l’ESTA viene automaticamente collegato al passaporto del richiedente. L’ESTA non è quindi un documento cartaceo, ma un’autorizzazione di viaggio digitale. Dal momento che l’autorizzazione di viaggio ESTA è collegata elettronicamente al numero del passaporto del viaggiatore, all’aeroporto i viaggiatori devono solo far scansionare il loro passaporto per imbarcarsi sull’aereo.

Tuttavia, l’ESTA non è disponibile per tutti i viaggiatori. Al Programma Viaggio senza Visto aderiscono attualmente solo 39 Paesi, di cui il governo statunitense ritiene che i loro cittadini non rappresentino una minaccia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti d’America. Anche l’Italia aderisce al Visa Waiver Program degli Stati Uniti.

Romania e Croazia sulla soglia

Attualmente ci sono quattro Paesi europei che non aderiscono al Programma Viaggio senza Visto: Croazia, Romania, Bulgaria e Cipro. L’Unione europea ha ripetutamente sollecitato gli Stati Uniti a includere anche questi quattro Paesi nel Visa Waiver Program. Di questi quattro Paesi, la Croazia e la Romania sono i due i cui cittadini saranno probabilmente presto in grado di recarsi negli USA con un ESTA invece di un visto. Il Ministro degli Affari Esteri ed Europei della Croazia ha detto che si aspetta che le autorità americane annuncino presto la decisione.

Anche la Romania si augura di essere ammessa al Visa Waiver Program. Per determinare se i cittadini di un certo Paese saranno autorizzati a viaggiare in America senza visto, il governo degli Stati Uniti considera principalmente l’economia interna e la stabilità politica del Paese in questione. La Romania ha una delle economie in più rapida crescita in Europa, con un tasso medio di disoccupazione inferiore al 4%, il che è più basso di quello di molti altri Paesi dell’UE.

La regola del 3%

Una delle più importanti condizioni che il governo degli Stati Uniti d’America ha stabilito per i Paesi che desiderano partecipare al Visa Waiver Program è che il numero delle domande di visto (presentate all’ambasciata statunitense) rifiutate ai cittadini del Paese in questione sia inferiore al 3%. In base alla quantità di domande di visto rifiutate, il governo degli USA può determinare se vale la pena che il Paese in questione partecipi al programma ESTA. L’ESTA è più facile ed economico da richiedere rispetto al visto, ma le condizioni da soddisfare sono di solito più severe. I viaggiatori che non sono idonei all’ESTA, spesso vanno all’ambasciata per richiedere un visto. Se il tasso delle domande di visto rifiutate di un Paese è relativamente alto, il Dipartimento per l’Immigrazione sa che non ha molto senso includere quel Paese nel Visa Waiver Program: se non si è idonei per un visto, non c’è praticamente nessuna possibilità che una domanda di ESTA venga approvata.