Notizia | | 24/06/2022 | Tempo di lettura: ±2 minuti

Il governo statunitense ha recentemente alleggerito alcuni dei severi requisiti che i cittadini afghani devono soddisfare per immigrare negli Stati Uniti.

Norme sullʼimmigrazione attenuate per i cittadini afghani


Il governo statunitense ha recentemente allentato alcuni requisiti per gli afghani che vogliono immigrare negli Stati Uniti. Fino a poco tempo fa, i cittadini afghani che sotto il regime talebano ricoprivano cariche civili o pagavano i servizi governativi non avevano diritto al visto per gli Stati Uniti. Il governo statunitense temeva legami con un gruppo terroristico. Lʼamministrazione Biden ha fatto sapere che non è più così.


Sia il Segretario per la Sicurezza Nazionale che il Segretario di Stato hanno esercitato pressioni sul governo degli Stati Uniti facendo leva sullʼImmigration and Nationality Act per ottenere eccezioni caso per caso per i cittadini che avrebbero diritto a un visto. Ciò consente al governo di offrire protezione agli afghani che non rappresentano un rischio per la sicurezza nazionale e consente loro di ottenere un permesso di soggiorno permanente negli Stati Uniti. Possono candidarsi tutti gli afghani che abbiano lavorato come dipendenti pubblici durante il regime talebano tra il settembre 1996 e il dicembre 2001 e dopo lʼagosto 2021.


Molte regole sullʼimmigrazione ancora da chiarire

Gli afghani che hanno richiesto lʼammissione negli USA attraverso i Visti Speciali per Immigrati (Special Immigrant Visas, SIV), un programma speciale introdotto dal Congresso nel 2009, devono, tra le altre cose, fornire una lettera di raccomandazione da parte di un dirigente di un progetto statunitense in Afghanistan. Secondo lʼInternational Refugee Assistance Project (IRAP), unʼorganizzazione statunitense indipendente, i richiedenti hanno dovuto far verificare per anni la lettera di raccomandazione da un cittadino statunitense o farla firmare da un cittadino statunitense se il supervisore non era americano.

Non è ancora chiaro se questo requisito sia stato eliminato. Secondo lʼIRAP, il Dipartimento di Stato americano richiede queste lettere firmate, ma il Congresso non ha mai imposto questo requisito. Il Dipartimento di Stato afferma che i richiedenti dovrebbero cercare di ottenere la lettera, e che il requisito non è stato completamente eliminato.

LʼIRAP ritiene che questo requisito crei difficoltà e impedimenti ingiustificati ai richiedenti che, in determinate circostanze, non trovano un cittadino americano a cui far firmare la lettera, soprattutto da quando lʼesercito e i funzionari statunitensi si sono ritirati dallʼAfghanistan. Specialmente gli afghani che sono stati licenziati o costretti a cambiare i loro dati di contatto si trovano ora in difficoltà.


Non hai bisogno di un permesso di soggiorno? Richiedi lʼESTA

I viaggiatori provenienti dallʼItalia e da altri Paesi dellʼUE che non intendono rimanere permanentemente negli Stati Uniti e desiderano soggiornarvi solo per un breve periodo, devono richiedere un ESTA. LʼESTA è unʼautorizzazione di viaggio elettronica che consente di viaggiare senza visto negli Stati Uniti. LʼESTA è valido per due anni dalla data di rilascio, costa 39,95 € e consente di soggiornare negli USA per un massimo di 90 giorni.