Notizia | | 19/01/2023 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Sulla falsariga del sistema ESTA americano, l’Unione Europea sta per introdurre una propria autorizzazione di viaggio elettronica chiamata ETIAS. Essa sarà obbligatoria per tutti i viaggiatori non europei che si recheranno in un Paese europeo dell’area Schengen, in Bulgaria, Cipro o Romania. L’ETIAS dovrebbe entrare in vigore nel 2024.

Cos’è l’ETIAS?

Il sistema ETIAS ricalca il modello del sistema ESTA americano. Di solito, i viaggiatori provenienti dai Paesi dell’UE non hanno bisogno di un visto per recarsi negli USA ma devono comunque richiedere un permesso di viaggio, vale a dire l’ESTA. L’ESTA si richiede online e viene rilasciato entro 3 giorni. I viaggiatori provenienti dagli USA possono a loro volta recarsi in Europa senza visto. I viaggiatori statunitensi non hanno nemmeno bisogno di un’autorizzazione di viaggio simile all’ESTA, ma con l’introduzione dell’ETIAS nel 2024 questa situazione è destinata a cambiare.

ETIAS sta per European Travel Information and Authorization System (Sistema europeo di informazione e autorizzazione di viaggio). Proprio come l’ESTA, l’ETIAS non è un visto, ma un’autorizzazione di viaggio elettronica per i viaggiatori che possono recarsi in Europa senza visto. L’ETIAS sarà disponibile per 61 Paesi i cui viaggiatori possono attualmente recarsi in Europa senza visto e in cui i viaggiatori provenienti dall’UE possono a loro volta recarsi senza visto.

Come funziona il sistema ETIAS?

L’ETIAS funzionerà in modo simile all’ESTA per gli USA. Una volta compilato il modulo di richiesta online ed effettuato il pagamento, la richiesta viene elaborata. Se viene approvata, il viaggiatore può recarsi in Europa con l’ETIAS. Proprio come l’ESTA, l’ETIAS consente di soggiornare per un massimo di 90 giorni, ma sarà valido per tre anni anziché due. Durante il periodo di validità, l’ETIAS permette di recarsi più volte in Europa. L’autorizzazione di viaggio elettronica può essere utilizzata per turismo, per viaggi d’affari o per effettuare un transito. L’obbligo di ETIAS sarà valido nei 27 Paesi europei dell’area Schengen, nonché in Bulgaria, Cipro e Romania.

Quando sarà istituito l’ETIAS?

Il sistema ETIAS è in sviluppo dal 2018. Inizialmente, era previsto che entrasse in vigore nel 2021, ma la sua introduzione è stata posticipata per motivi di sicurezza. Al momento, è previsto che l’obbligo di ETIAS per i viaggiatori non europei venga introdotto nel 2024. Dall’anno prossimo, quindi, a tutti i valichi di frontiera europei verranno effettuati controlli per verificare che i visitatori extracomunitari siano muniti di un’autorizzazione di viaggio per l’Europa. I controlli saranno effettuati sulla base del numero di passaporto e solo i viaggiatori titolari di un ETIAS valido potranno recarsi in Europa.

Quali sono le conseguenze per i viaggiatori europei?

L’ETIAS è obbligatorio solo per i viaggiatori provenienti da Paesi non membri dell’Unione Europea che vogliono recarsi nell’area Schengen, in Bulgaria, Cipro o Romania. Oltre all’ETIAS, i viaggiatori devono essere titolari di un passaporto di uno dei 61 Paesi i cui residenti possono recarsi in Europa senza visto, come gli Stati Uniti. Non cambierà nulla per i viaggiatori provenienti da Paesi in cui vige l’obbligo di visto per recarsi in Europa. Questi viaggiatori non potranno beneficiare dell’ETIAS e per viaggiare dovranno quindi richiedere un visto. Poiché è già possibile circolare liberamente tra gli Stati membri, l’introduzione dell’ETIAS non avrà conseguenze per i cittadini europei.

L’introduzione dell’ETIAS sarà invece un boccone amaro per i viaggiatori provenienti dal Regno Unito, che al momento possono recarsi in Europa senza visto. A causa della Brexit, infatti, dal 2024 dovranno richiedere l’ETIAS per recarsi in molti Paesi europei.

Attenzione: questo articolo concernente l’ESTA per gli USA è stato scritto più di un anno fa. Potrebbe contenere informazioni e consigli datati che non possono conferire alcun diritto. Se stai per partire per un viaggio e desideri sapere quali siano le norme attualmente in vigore, ti invitiamo a leggere tutte le informazioni attuali riguardanti l’ESTA per gli USA.

Visti.it è un'agenzia di visti commerciale e professionale che fornisce assistenza ai viaggiatori nell'ottenimento di documenti quali l’ESTA per gli USA. Visti.it agisce da mediatore e non è in alcun modo associata ad un governo. È possibile richiedere un ESTA anche direttamente al Dipartimento per lʼImmigrazione (21 USD per ESTA, tramite esta.cbp.dhs.gov). Tuttavia, senza assistenza in italiano. Se presenti la richiesta tramite Visti.it, il nostro centro di assistenza sarà a tua disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre, controlleremo personalmente la tua richiesta e tutti i documenti da te forniti prima di inoltrare tutto al Dipartimento per lʼImmigrazione. In caso di sospetti errori o omissioni, ti contatteremo subito personalmente per garantire che la tua richiesta possa comunque essere elaborata velocemente e correttamente. Per usufruire dei nostri servizi, paghi le tariffe consolari di 21 USD, che pagheremo al Dipartimento per lʼImmigrazione a nome tuo, oltre al costo di servizio di 30,66 €, come compenso per la nostra mediazione, IVA inclusa. I nostri servizi hanno già permesso a molti viaggiatori di evitare seri problemi in viaggio. Se una richiesta dovesse essere respinta nonostante la nostra assistenza e verifica, rimborseremo lʼintero importo dʼacquisto (a meno che una richiesta di ESTA USA per lo stesso viaggiatore non sia già stata respinta in precedenza). Clicca qui per saperne di più sui nostri servizi.