Notizia | | 14/06/2018 | Tempo di lettura: ±4 minuti

Chiunque desideri recarsi in Sri Lanka, ha bisogno di un visto Sri Lanka. Questo vale per tutti i viaggiatori italiani. La richiesta del visto Sri Lanka (ETA) necessita di circa 15 minuti e può essere presentata per una persona o per più persone contemporaneamente utilizzando un unico modulo di richiesta.

Tuttavia, è importante notare che quando si viaggia in Sri Lanka, è probabile che si debba fare transito/scalo in India. In tal caso, il viaggiatore avrà bisogno anche di un visto India. Chiunque voglia recarsi in Sri Lanka, dovrà quindi esaminare attentamente le regole relative ai visti.

Sri Lanka

Ogni viaggiatore che desidera recarsi in Sri Lanka, ha bisogno di richiedere unʼETA Sri Lanka. La sigla ETA sta per "Electronic Travel Authorization", ed è unʼautorizzazione di viaggio elettronica dal governo dello Sri Lanka che indica che il viaggiatore è autorizzato a fare ingresso nel paese. Lʼautorizzazione di viaggio può essere richiesta fino a 90 giorni prima della partenza.

Selva in Sri Lanka

Di norma, le richieste ETA Sri Lanka vengono approvate entro due giorni. Chi deve partire per lo Sri Lanka già domani, può presentare una richiesta urgente. I tempi di consegna non possono però mai essere garantiti, nemmeno per le richieste urgenti. La richiesta si può presentare in circa cinque minuti e costa 44,95 € a persona.

Uno dei requisiti per il visto Sri Lanka è che il richiedente è in possesso di un passaporto valido. Questo vale anche per i minori: anche bambini e neonati devono essere in possesso del proprio passaporto e della propria ETA Sri Lanka.

Transito in India

La maggior parte dei viaggiatori diretti in Sri Lanka non possono arrivarci con un volo diretto. In molti casi è necessario fare transito/scalo in un altro paese.

Spesso i viaggiatori diretti in Sri Lanka devono fare transito in India. Questo significa che, ad esempio, il viaggiatore vola in India con compagnia aerea X, e poi dallʼIndia in Sri Lanka con compagnia aerea Y. Proprio come nello Sri Lanka, anche in India cʼè lʼobbligo del visto. LʼIndia controlla rigorosamente se tutti i viaggiatori sono in possesso di un visto. Se si fa scalo in India, si deve quindi essere in possesso di un visto India. Allʼarrivo in India verrà chiesto di esibire il passaporto e il visto India quando si passa il controllo frontaliero in aeroporto, anche ai viaggiatori che devono solo fare transito. È consigliabile custodire il passaporto e il visto nel bagaglio a mano, in modo da poterli mostrare subito.

Chi non ha un visto India, potrà incorrere in sorprese spiacevoli. Pertanto, se si deve fare transito in India per arrivare in Sri Lanka, si deve richiedere anche un visto India. Questo vale anche per gli eventuali minori al seguito.

Richiedere un visto India

Come il visto Sri Lanka, anche il visto India si può richiedere facilmente online tramite questo sito web. Così come per lʼETA, anche per il visto India vi sono una serie di requisiti da soddisfare. Dato che la richiesta può essere presentata interamente online, non è necessario recarsi a uno sportello con il passaporto.

Esistono alcune varianti del visto per lʼIndia: il visto India eTourist, eMedical e eBusiness. La variante più adatta a chi deve fare transito in India per recarsi in Sri Lanka è il visto eTourist.

Per richiedere questa variante del visto India, serve un passaporto con validità residua di almeno sei mesi dal momento dellʼarrivo in India. Il visto India è obbligatorio per chiunque debba fare transito nel paese, ma offre anche la possibilità di visitare altre parti dellʼIndia. Ciò significa che, se il volo successivo è il giorno dopo, il viaggiatore può lasciare lʼaeroporto ed eventualmente passare la notte in un hotel in India.

Per la richiesta del visto India è necessario caricare una scansione/foto nitida del passaporto e una foto formato tessera del viaggiatore. Inoltre, si deve tenere presente che si può arrivare in India solo attraverso le località di ingresso consentite, questo vale anche per i transiti. Di solito le compagnie aeree pianificano il viaggio in modo tale che si arrivi in un aeroporto che è una località di ingresso consentita. Se si richiede il visto eBusiness, ovvero il visto per affari, è necessario caricare anche un biglietto da visita dellʼazienda da visitare in India. Pertanto, il visto eTourist è la variante più facile da richiedere e allo stesso tempo la variante più adatta a chi deve fare transito in India.
Richiedi il visto per lʼIndia

Richieste urgenti | India e Sri Lanka

Come detto in precedenza, i viaggiatori che si recano in Sri Lanka, spesso hanno anche bisogno di un visto India. È consigliabile richiedere tutti e due i visti con largo anticipo rispetto alla partenza. I viaggiatori che sono in possesso di un visto Sri Lanka, ma che hanno dimenticato di richiedere anche un visto per lʼIndia, possono ricorrere alla procedura dʼurgenza. Di solito le richieste urgenti vengono approvate il giorno dopo.

Attenzione: questo articolo concernente il visto per lo Sri Lanka è stato scritto più di un anno fa. Potrebbe contenere informazioni e consigli datati che non possono conferire alcun diritto. Se stai per partire per un viaggio e desideri sapere quali siano le norme attualmente in vigore, ti invitiamo a leggere tutte le informazioni attuali riguardanti il visto per lo Sri Lanka.