Per contenere l'epidemia di Coronavirus (Covid-19), il governo dello Sri Lanka ha adottato misure di vasta portata. Queste hanno conseguenze importanti per i turisti e i viaggiatori d'affari che desiderano recarsi in Sri Lanka. In questo articolo (aggiornato il 18-02-2021) puoi leggere lo stato attuale della situazione e i consigli riguardo ai tuoi programmi di viaggio.

Qual è l'entità dell'epidemia di Coronavirus in Sri Lanka?

Per il momento, i casi di Coronavirus in Sri Lanka sono relativamente pochi. Tuttavia, dall'inizio di ottobre 2020 il numero di infezioni nel Paese è in rapido aumento, soprattutto nel distretto di Polunnaruwa e a Colombo. Il 18 febbraio sono stati riportati 77.906 casi e 422 decessi. Dal momento che non tutti possono essere sottoposti ai test, non è possibile dire con certezza se queste cifre corrispondano alla realtà dei contagi.

Dal 21 gennaio 2021 i turisti vengono nuovamente ammessi in Sri Lanka, ma nel rispetto di requisiti severi. Dal 17 febbraio 2021 vengono nuovamente ammesse anche le persone che nei 14 giorni precedenti il loro arrivo sono state nel Regno Unito. Questi turisti possono soggiornare solo in hotel che hanno ricevuto il certificato "Safe and Secure level 1" dal governo dello Sri Lanka.

Sri Lanka ha adottato misure decisive conto l'ulteriore diffusione del CoronavirusLo Sri Lanka ha adottato misure decisive contro l'ulteriore diffusione del Coronavirus

Al momento posso richiedere un visto per lo Sri Lanka?

Dal 21 gennaio 2021 le richieste di visto turistico per lo Sri Lanka vengono nuovamente elaborate. Il visto deve essere richiesto prima della partenza, non è possibile ottenere un visto all'arrivo in Sri Lanka. In questo momento, a causa di un problema tecnico (che stiamo cercando di risolvere), non è possibile richiedere il visto tramite Visti.it. Tuttavia, è possibile richiedere il visto tramite il sito web del Dipartimento per l'Immigrazione dello Sri Lanka (in inglese).

La richiesta di un visto è soggetta a regole severe. I viaggiatori devono aver già prenotato un hotel, e questo hotel deve aver ricevuto il certificato "Safe and Secure hotel level 1" dalle autorità dello Sri Lanka. Inoltre, per ogni mese di permanenza in Sri Lanka deve essere pagato un importo di 12 dollari USA per un'assicurazione Covid-19, che copre un importo fino a 50.000 dollari USA. I viaggiatori devono compilare una dichiarazione sanitaria ("Health Declaration Form") prima della partenza. Inoltre, devono essere in grado di esibire il risultato negativo di un test PCR (in inglese) effettuato non più di 96 ore prima della partenza. Prima della partenza, i viaggiatori devono pagare già per i test PCR che verranno somministrati in Sri Lanka. Il costo è di 40 dollari USA per test.

Richiedi il visto per lo Sri Lanka

Quali sono le regole da rispettare durante il soggiorno in Sri Lanka?

All'arrivo in hotel, tutti i viaggiatori di età superiore ai 12 anni dovranno sottoporsi a un test per il Coronavirus prima del check-in, compresi i viaggiatori già vaccinati. Un secondo test PCR verrà somministrato da cinque a sette giorni dopo. I viaggiatori che rimangono nel Paese per più di 14 giorni dovranno sottoporsi ad un terzo test tra il decimo e quattordicesimo giorno. Se il risultato del test è positivo, la persona in questione viene messa in isolamento nell'hotel e trasportata in ospedale se necessario. Se il risultato del test è negativo, non è necessaria la quarantena e i viaggiatori possono utilizzare tutte le strutture dell'hotel.

Durante i primi 14 giorni del soggiorno in Sri Lanka i viaggiatori devono rimanere in una "bolla" di persone, con le quali possono visitare diverse località in Sri Lanka. Durante queste 2 settimane non è permesso entrare in contatto con persone al di fuori della "bolla". Nei luoghi pubblici è obbligatorio indossare una mascherina e mantenere una distanza di un metro e mezzo dagli altri. Durante questi 14 giorni è possibile cambiare hotel, ma solo se anche l'altro hotel ha il certificato "Safe and Secure". Dopo 14 giorni si può entrare in contatto con la gente del posto, ma anche in tal caso si raccomanda di non stringere la mano, di non abbracciare gli altri, di usare il meno possibile i mezzi pubblici e di lavarsi le mani regolarmente.

All'ingresso/rientro in Italia dallo Sri Lanka, è necessario compilare un'autodichiarazione che specifichi la motivazione che consente il rientro/l'ingresso. Potrai raggiungere la tua destinazione finale in Italia solo con un mezzo privato e dovrai sottoporti a isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per 14 giorni.

Quando sarà di nuovo sicuro andare in Sri Lanka?

Dal 21 gennaio 2021, i turisti sono nuovamente ammessi in Sri Lanka, nel rispetto di condizioni severe. Per i viaggiatori d'affari vige ancora un divieto d'ingresso. Anche se il governo dello Sri Lanka permette ai turisti stranieri di fare ingresso nel Paese, secondo la normativa vigente in Italia i viaggi in Sri Lanka sono consentiti solo in presenza di precise motivazioni.

Controlla anche gli avvisi di viaggio della Farnesina e consulta regolarmente questa pagina sul Coronavirus in Sri Lanka per tenerti informato sugli sviluppi.

Desideri essere informato non appena sarà noto quando il divieto d'ingresso sarà revocato?
Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere una notifica via e-mail

Esonero da responsabilità: questo articolo è stato redatto con grande cura e viene aggiornato regolarmente. Tuttavia, le informazioni contenute in questa pagina non forniscono alcun diritto. Il Coronavirus/Covid-19 è un problema in rapida crescita e le comunicazioni da parte dei vari governi non sono sempre univoche. Prima di partire, informati quindi anche con la tua agenzia di viaggi sulla situazione attuale dei viaggi in Sri Lanka con un'ETA o un altro tipo di visto Sri Lanka.