È di nuovo possibile recarsi in Sri Lanka. A chi ha completato il ciclo vaccinale contro il corona virus non occorre sottoporsi a quarantena. Leggi su questa pagina come richiedere il tuo visto e le ulteriori misure contro il coronavirus/Covid-19 in Sri Lanka. Ultimo aggiornamento: 19-01-2022.

Coronavirus/Covid-19 in Sri Lanka

Il numero di contagi di coronavirus in Sri Lanka è calato molto rispetto ad alcuni mesi fa. Anche la campagna vaccinale procede bene. Il tasso vaccinale ha intanto quasi raggiunto quello della maggior parte dei Paesi dell’Europa occidentale. Il governo dello Sri Lanka ha di conseguenza deciso di rilasciare nuovi visti turistici. I viaggiatori completamente vaccinati possono così andare in vacanza in Sri Lanka senza numerose restrizioni.

Ovviamente, in Sri Lanka sono ancora in vigore misure locali contro il coronavirus. Per esempio, ci sono regole di base, come mantenere il metro e mezzo di distanza, lavarsi spesso le mani e portare una mascherina negli spazi pubblici. Inoltre, gli eventi e altri assembramenti sono vietati. La maggior parte delle attrazioni turistiche, invece, può essere visitata. Inoltre, i turisti possono utilizzare hotel e ristoranti.

Preparare la propria vacanza in Sri Lanka

Hai completato il ciclo vaccinale contro il coronavirus?

Se hai concluso il ciclo vaccinale contro il coronavirus da almeno 14 giorni, puoi recarti in Sri Lanka con un visto turistico. Tutti i vaccini utilizzati in Europa sono riconosciuti anche dal governo dello Sri Lanka. All’arrivo in Sri Lanka non serve andare in quarantena.

Molto prima della partenza per lo Sri Lanka
Prima di partire per lo Sri Lanka occorre innanzitutto richiedere un visto. Il visto può essere richiesto comodamente online con il modulo di richiesta in italiano su questo sito web. Il visto costa 44,95 € a persona. Anche i bambini devono munirsi di un visto. Il visto può essere semplicemente scaricato e stampato dopo il rilascio. Non occorre conoscere già con esattezza la data di partenza. La data di arrivo effettiva può cadere fino a 3 mesi prima o dopo.
Richiedi subito il visto per lo Sri Lanka

Qualche giorno prima della partenza per lo Sri Lanka
Poco prima di partire per lo Sri Lanka devi sbrigare alcune altre formalità. Massimo 72 ore prima di imbarcarti sull’aereo, devi effettuare un test molecolare PCR. Una volta ricevuto il risultato del test, devi compilare una dichiarazione sullo stato di salute sul sito dell’aeroporto internazionale dello Sri Lanka. Sullo stesso sito devi anche fornire l’esito negativo del test e la tua certificazione vaccinale. Subito dopo, riceverai un codice QR. Infine, dovrai stringere un’apposita assicurazione contro il coronavirus tramite questo sito. Tale assicurazione costa 12 USD e copre tutti i danni che derivano dal coronavirus, per un soggiorno di massimo 30 giorni.

All’arrivo in Sri Lanka
All’arrivo in Sri Lanka devi esibire il codice QR che hai ricevuto dopo aver compilato la dichiarazione sullo stato di salute. Inoltre, all’arrivo devi mostrare anche una copia cartacea in inglese della tua certificazione vaccinale e dell’esito negativo del test. Solitamente non ti viene richiesto di esibire il visto, il Dipartimento per l’Immigrazione controlla sulla base del numero del tuo passaporto se sei in possesso di un visto valido. Per sicurezza, però, è bene partire portando con sé una stampa del visto.

Sei in viaggio con bambini sotto i 12 anni?

I bambini sotto i 12 anni possono viaggiare con i propri genitori senza limitazioni. Non occorre che siano vaccinati contro il coronavirus. Inoltre, non serve si sottopongano a un test molecolare prima della partenza e nemmeno all’arrivo in Sri Lanka.

Sei in viaggio con bambini tra 12 e 18 anni?

I bambini tra i 12 e i 18 anni che hanno ricevuto una sola dosa di vaccino Pfizer sono considerati in Sri Lanka come completamente vaccinati. Per i bambini completamente vaccinati si applicano le stesse regole che valgono per gli adulti vaccinati.

Anche i bambini tra i 12 e i 18 che non sono completamente vaccinati valgono le stesse regole che si applicano agli adulti completamente vaccinati. Inoltre, all’arrivo all’aeroporto internazionale dello Sri Lanka devono sottoporsi a un ulteriore test PCR molecolare. Il test costa 40 USD e può essere pagato sul posto. Se l’esito del test è negativo, non occorre che si sottopongano a quarantena e possono viaggiare liberamente con i propri genitori in Sri Lanka, se anche loro ne hanno il diritto.

Il coronavirus (Covid-19) ha portato a severe restrizioni anche in Sri LankaLo Sri Lanka rilascia nuovi visti turistici dopo un lungo periodo di chiusura dei confini a causa del Covid-19

Non sei (completamente) vaccinato/a contro il coronavirus?

Se non sei (completamente) vaccinato/a contro il Covid-19, puoi comunque andare in vacanza in Sri Lanka. Devi rispettare le regole che valgono per i viaggiatori che hanno concluso il ciclo vaccinale. Inoltre, devi rispettare alle seguenti norme aggiuntive.

Subito dopo l’arrivo in Sri Lanka dovrai effettuare un nuovo test per il coronavirus. In seguito, dovrai trascorrere otto giorni in una cosiddetta biobolla. Molti hotel e attrazioni turistiche fanno parte della biobolla e possono quindi essere visitati senza limitazioni. Al settimo giorno dall’arrivo in Sri Lanka dovrai effettuare un nuovo test. Se tutti gli esiti sono negativi, potrai uscire dalla biobolla all’ottavo giorno dall’arrivo e viaggiare liberamente in Sri Lanka.

Quali regole valgono per il ritorno in Italia?

Per rientrare in Italia dopo un viaggio in Sri Lanka valgono le seguenti misure. Occorre compilare un formulario digitale di localizzazione, denominato anche digital Passenger Locator Form (dPLF), da presentare in formato cartaceo o digitale ai controlli. Solamente in caso di impedimenti tecnologici, sarà possibile compilare il modulo cartaceo. Dovrai poi dimostrare di esserti sottoposto a test molecolare, effettuato con tampone e con risultato negativo, realizzato nelle 72 ore precedenti l’ingresso in Italia, oppure a test antigenico, condotto con tampone e risultato negativo, nelle 24 ore precedenti l’ingresso in Italia. Una volta in Italia, dovrai sottoporti a un periodo di isolamento fiduciario di 10 giorni presso l’indirizzo indicato nel dPLF, contattando subito l’asl competente per attivare la sorveglianza sanitaria. Puoi raggiungere il tuo indirizzo solamente con mezzi privati. Al termine del periodo di isolamento, è necessario sottoporsi a un altro test molecolare o antigenico.

Esonero da responsabilità: per quanto lo Sri Lanka abbia la diffusione del coronavirus sempre più sotto controllo, le regole possono comunque variare. Anche se questa pagina sul coronavirus e il visto per lo Sri Lanka viene redatta con cura, non è possibile garantire che tutte le informazioni qui contenute siano sempre complete e aggiornate. Prima di pianificare il viaggio, si raccomanda vivamente di consultare la propria compagnia aerea, l’agenzia di viaggi o il tour operator per conoscere le regole e le misure da tenere presenti.