Per contenere l'epidemia di Coronavirus (Covid-19), il governo dello Sri Lanka ha adottato misure di vasta portata. Queste hanno conseguenze importanti per i turisti e i viaggiatori d'affari che desiderano recarsi in Sri Lanka. In questo articolo (aggiornato al 25-06-2020) puoi leggere lo stato attuale della situazione e i consigli riguardo ai tuoi programmi di viaggio.

Quanto è grave il problema del Coronavirus in Sri Lanka?

Per il momento, i casi di Coronavirus in Sri Lanka sono relativamente pochi. Al 25 giugno si riportano 2.001 casi e 11 decessi. Poiché non tutti possono essere sottoposti al tampone per l'infezione da Coronavirus, non è possibile dire con certezza se queste cifre corrispondano alla realtà. Nonostante queste cifre relativamente basse, il governo dello Sri Lanka ha adottato misure particolarmente severe. Vige un divieto d'ingresso per tutti i turisti e i viaggiatori d'affari, anche se sono in possesso di un visto valido.

Sri Lanka ha adottato misure decisive conto l'ulteriore diffusione del CoronavirusLo Sri Lanka ha adottato misure decisive contro l'ulteriore diffusione del Coronavirus

Al momento posso richiedere un visto per lo Sri Lanka?

Richiedere un visto per lo Sri Lanka è attualmente possibile. Tuttavia, le nuove richieste non vengono immediatamente elaborate dal Dipartimento per l'Immigrazione, ma rimarranno in sospeso fino alla revoca del divieto d'ingresso nello Sri Lanka. Il governo dello Sri Lanka ha annunciato che a partire dall'1 agosto 2020 i viaggiatori potranno di nuovo recarsi nel paese, ma che si applicheranno condizioni aggiuntive. I viaggiatori dovranno richiedere il visto prima della partenza e i visti diventeranno inizialmente più costosi. Inoltre, saranno introdotte alcune condizioni relative alla salute. Una volta che il Dipartimento per l'Immigrazione rinizierà con l'elaborazione delle richieste di visto, i visti verranno concessi, con ogni probabilità, entro pochi giorni.

Richiedi il visto per lo Sri Lanka

Ho già un visto per lo Sri Lanka (ETA), posso ancora usarlo?

Quando una richiesta di visto per lo Sri Lanka viene approvata, viene rilasciato un visto/ETA con un periodo di validità di sei mesi. Entro questi sei mesi si può fare ingresso nel paese due volte utilizzando lo stesso visto. Tuttavia, sia il primo che il secondo soggiorno deve avvenire entro 30 giorni dal primo arrivo in Sri Lanka. Pertanto, una volta che il visto è stato concesso, la data di arrivo prevista inserita nel modulo di richiesta non è più rilevante.

A causa del Coronavirus, attualmente non è possibile recarsi in Sri Lanka. Tuttavia, se il periodo di validità di un visto non è ancora scaduto dopo la sospensione del divieto d'ingresso, il visto dovrebbe ancora poter essere utilizzato. Nota bene: questo non è stato ufficialmente confermato dal governo dello Sri Lanka. Per essere sicuro, ti consigliamo di consultare questa pagina, che viene aggiornata regolarmente, dopo la revoca del divieto d'ingresso e prima di recarti in Sri Lanka.

Sono ancora in Sri Lanka, cosa devo fare?

Al momento si raccomanda di rimpatriare quanto prima, se ancora possibile. Vige un coprifuoco notturno dalle 24:00 alle 04:00 e inoltre sono previsti ulteriori coprifuoco, diversi a seconda della regione, che limitano al minimo gli spostamenti. Inoltre, quasi tutti i voli da e per l'isola sono stati cancellati. Attualmente, Qatar Airways vola in Europa 3 volte alla settimana e Sri Lankan Airlines ha ripreso i voli verso tre destinazioni, tra cui Londra. Per il momento, tuttavia, sono possibili solo i voli dallo Sri Lanka verso altri paesi, non dall'estero verso lo Sri Lanka. Può rivelarsi ancora difficile rimpatriare se non ci si è ancora riusciti. Poiché molti viaggiatori si trovano in questa situazione, il governo dello Sri Lanka ha annunciato che i visti di coloro che si trovano attualmente nel paese possono essere prorogati fino al 11 luglio compreso. Per farlo, si deve fissare un appuntamento attraverso il sito web del Dipartimento per l'Immigrazione dello Sri Lanka. I viaggiatori che lasciano il paese prima dell'11 luglio possono pagare per la proroga del visto anche all'aeroporto. L'Ambasciata d'Italia a Colombo aiuta i cittadini italiani a rimpatriare, ed è raggiungibile in orario d'ufficio (ora locale in Sri Lanka) al numero di telefono: +94 11 2588388. Se riesci a rimpatriare, ricorda che dovrai disporre di un'autocertificazione che specifichi i motivi del viaggio, l'indirizzo in Italia in cui svolgerai l'autoisolamento fiduciario obbligatorio di 14 giorni, il mezzo privato che utilizzerai per raggiungerlo e un recapito telefonico.

Quando sarà di nuovo sicuro andare in Sri Lanka?

L'ingresso nello Sri Lanka è attualmente quasi impossibile, dato che quasi tutti i voli da e per l'isola sono stati cancellati. Lo Sri Lanka ha annunciato che permetterà di nuovo l'ingresso ai viaggiatori a partire dall'1 agosto, però nel rispetto di condizioni severe. Controlla anche gli avvisi di viaggio del Ministero degli Affari Esteri italiano e consulta regolarmente questa pagina sul Coronavirus in Sri Lanka per rimanere informato sugli sviluppi.

Esonero da responsabilità: questo articolo è stato redatto con grande cura e viene aggiornato regolarmente. Tuttavia, le informazioni contenute in questa pagina non forniscono alcun diritto. Il Coronavirus/Covid-19 è un problema in rapida crescita e le comunicazioni da parte dei vari governi non sono sempre univoche. Prima di partire, informati quindi anche con la tua agenzia di viaggi sulla situazione attuale dei viaggi in Sri Lanka con un'ETA o un altro tipo di visto Sri Lanka.