Notizia | | 12/04/2024 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Alla fine del 2023, lo Sri Lanka ha introdotto un visto gratuito per i viaggiatori provenienti da sette Paesi. Sebbene nel febbraio 2024 ci fosse l’intenzione di prorogare questa misura temporanea, il visto gratuito non è più disponibile. Tutti i viaggiatori tenuti a richiedere il visto dovranno quindi pagarne normalmente i costi.

Visto Sri Lanka gratuito per i viaggiatori provenienti da sette Paesi

Verso la fine del 2023, lo Sri Lanka ha annunciato che i viaggiatori provenienti da sette Paesi avrebbero beneficiato di visti gratuiti. Fino al 31 marzo 2024, la misura ha permesso ai visitatori provenienti da Cina, India, Russia, Thailandia, Malesia e Giappone di richiedere gratuitamente l’ETA Sri Lanka online. A eccezione del prezzo, l’ETA gratuita è identica alla comune ETA per lo Sri Lanka. Normalmente, i viaggiatori titolari di un’ETA possono trascorrere fino a 30 giorni in Sri Lanka, ma è possibile estendere la durata del soggiorno dopo l’arrivo nel Paese.

Misure per la promozione del turismo

L’introduzione dei visti gratuiti era una misura atta ad attirare più turisti in Sri Lanka. Il turismo, infatti, è un’importante fonte di reddito per il Paese, ma negli ultimi anni ha subito una battuta d’arresto a causa della pandemia, dei disordini politici e della crisi economica in Sri Lanka. Offrendo visti gratuiti, il governo ha cercato di incentivare i viaggiatori provenienti da determinati Paesi a visitare l’isola. La maggior parte dei visitatori dello Sri Lanka, inoltre, proviene proprio da questi sette Paesi.

Incertezza sulla proroga dei visti gratuiti

Già nel febbraio 2024 erano emerse notizie relative a una possibile proroga di queste misure. Il governo, infatti, ha fissato obiettivi ambiziosi in relazione al numero di visitatori che il Paese vuole accogliere nel 2024. La proroga del visto gratuito, che ha riscosso grande successo, sarebbe una scelta logica in tal senso. A febbraio si è parlato anche del tanto atteso visto per nomadi digitali (Digital Nomad Visa), ma a marzo sono già emerse le prime notizie secondo cui i visti gratuiti sarebbero stati aboliti a partire dal 31 marzo 2024, come inizialmente previsto. I viaggiatori che volevano ancora avvalersi del programma potevano entrare in Sri Lanka con un visto gratuito fino al 31 marzo. Tutti i viaggiatori che arriveranno in Sri Lanka dopo questa data dovranno pagare il normale costo del visto.

Abolita la normativa speciale per russi e ucraini

I turisti russi sono un’importante fonte di reddito per il settore turistico dello Sri Lanka. Dopo lo scoppio della guerra tra Russia e Ucraina, lo Sri Lanka ha permesso ai cittadini russi e ucraini di estendere gratuitamente il proprio visto. Ufficialmente, il motivo di questa decisione è la carenza di voli diretti per i due Paesi, che ha impedito a russi e ucraini presenti in Sri Lanka di ripartire. Tuttavia, è possibile che l’estensione del visto sia stata offerta anche per motivi economici, in quanto l’economia dello Sri Lanka avrebbe potuto beneficiare della presenza di queste persone.

Col tempo, però, è cresciuto il malcontento per la presenza di russi e ucraini in Sri Lanka. Ad esempio, è aumentato il numero di esercizi commerciali che non dispongono delle dovute licenze, per lo più di proprietà di russi. L’immagine degli ospiti russi è stata rovinata definitivamente nel febbraio 2024, quando un locale notturno con un proprietario russo ha organizzato una festa “per soli bianchi” in cui sarebbe stato controllato il colore della pelle dei visitatori. La festa alla fine non si è svolta, ma poco dopo è stato annunciato che russi e ucraini non avrebbero più avuto diritto all’estensione gratuita del visto. Tuttavia, possono ancora richiedere l’ETA online.

Visti.it è un'agenzia di visti commerciale e professionale che fornisce assistenza ai viaggiatori nell'ottenimento di documenti quali il visto per lo Sri Lanka. Visti.it agisce da mediatore e non è in alcun modo associata ad un governo. È possibile richiedere un visto anche direttamente al Dipartimento per lʼImmigrazione (52,08 USD per visto, tramite eta.gov.lk). Tuttavia, senza assistenza in italiano. Se presenti la richiesta tramite Visti.it, il nostro centro di assistenza sarà a tua disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre, controlleremo personalmente la tua richiesta prima di inoltrarla al Dipartimento per lʼImmigrazione. In caso di sospetti errori o omissioni, ti contatteremo subito personalmente per garantire che la tua richiesta possa comunque essere elaborata velocemente e correttamente. Per usufruire dei nostri servizi, paghi le tariffe consolari di 52,08 USD, che pagheremo al Dipartimento per lʼImmigrazione a nome tuo, oltre al costo di servizio di 32,12 €, come compenso per la nostra mediazione, IVA inclusa. I nostri servizi hanno già permesso a molti viaggiatori di evitare seri problemi in viaggio. Se una richiesta dovesse essere respinta nonostante la nostra assistenza e verifica, rimborseremo lʼintero importo dʼacquisto (a meno che una richiesta di visto Sri Lanka per lo stesso viaggiatore non sia già stata respinta in precedenza). Clicca qui per saperne di più sui nostri servizi.