Notizia | | 09/10/2018 | Tempo di lettura: ±4 minuti

Il Primo Ministro dello Sri Lanka, Ranil Wickremesinghe, sta esaminando la possibilità di permettere ai cittadini europei di recarsi in Sri Lanka senza visto. Poiché molti turisti che si recano in Sri Lanka provengono da alcuni paesi europei, secondo il Primo Ministro i viaggiatori provenienti da questi paesi dovrebbero potersi recare nel paese senza visto.

Se i piani di Wickremesinghe vengono portati avanti, in futuro i cittadini dei paesi in questione potranno recarsi in Sri Lanka senza visto. Secondo il Ministro dello Sviluppo del Turismo, lʼintroduzione dellʼesenzione del visto per lo Sri Lanka per i cittadini di alcuni paesi è certamente degna di considerazione.

Paesi esenti dal visto

Non si sa ancora con esattezza quali siano i paesi che potranno beneficiare dellʼesenzione dal visto per lo Sri Lanka. In ogni caso, vi è un certo numero di paesi europei per i quali il Ministro del Turismo sta valutando lʼesenzione dal visto, se non per tutti.

Lʼesenzione dal visto non viene considerata solo per i viaggiatori europei, ma anche per i viaggiatori provenienti da altri paesi di cui molti cittadini si recano in Sri Lanka per finalità turistiche, come lʼIndia, la Cina e lʼAsia occidentale.

Esenzione non valida per tutto lʼanno

Lʼintenzione non è che i viaggiatori provenienti dai paesi in questione, che presto potranno beneficiare dellʼesenzione dal visto, potranno viaggiare senza visto tutto lʼanno. Per alcuni periodi dellʼanno rimarrà necessario richiedere un visto, anche con le nuove leggi e i nuovi regolamenti. La possibilità di viaggiare senza visto è destinata soprattutto ad attirare i turisti anche nella bassa stagione.

Una parte dei piani prevede lʼesenzione dal visto per i turisti di alcuni paesi nel periodo da ottobre a novembre e da marzo ad aprile. Lʼufficio per la promozione del turismo dello Sri Lanka ("Sri Lanka Tourism Promotion Bureau", SLTPB) sta attualmente lavorando alla proposta del ministro. Viene inoltre esaminata la fattibilità del piano.

Costi inferiori

Oltre allʼesenzione dallʼobbligo di visto, il ministro vuole fare di più per incentivare il turismo nel paese. Secondo il ministro, il governo dello Sri Lanka è in trattative con le compagnie aeree, i tour operator e gli hotel per ridurre il costo dei viaggi in Sri Lanka durante i periodi sopra menzionati. Secondo il Primo Ministro dello Sri Lanka, queste sforze dovrebbero garantire che il paese sia attraente per i turisti tutto lʼanno.

Per il momento il visto Sri Lanka rimane necessario

Richiesta del visto

Per il momento si deve ancora richiedere un visto
Non si sa ancora esattamente quando i piani entreranno in vigore. Per il momento, lʼintenzione di introdurre lʼesenzione dal visto per i cittadini europei resta da esaminare. Ciò significa che per il momento tutti i viaggiatori che desiderano recarsi in Sri Lanka devono ancora richiedere un visto Sri Lanka.
Richiedi il visto Sri Lanka


Il visto Sri Lanka è obbligatorio per tutti i viaggiatori italiani. Non è necessario recarsi allʼambasciata per richiederlo, il visto può essere richiesto facilmente online. Il visto Sri Lanka è adatto ai viaggi con finalità turistiche, dʼaffari e per fare transito/scalo. Al momento della richiesta del visto va indicata la finalità del viaggio in Sri Lanka.

Con il visto elettronico si può rimanere nel paese per un soggiorno di massimo 30 giorni. Il vantaggio del visto elettronico, ovvero lʼETA Sri Lanka, è che può essere facilmente richiesto online. Dopo il rilascio, il richiedente può subito stampare il visto e portarlo con sé durante il viaggio. Per i viaggiatori italiani che non vogliono rimanere in Sri Lanka per più di 30 giorni, non è quindi più necessario recarsi al consolato o allʼambasciata per la richiesta del visto.

Il costo della richiesta del visto Sri Lanka è di 44,95 € a persona. Per la richiesta di un visto dʼaffari è previsto un supplemento di 10,00 €. Dopo il rilascio del visto, il richiedente è autorizzato a recarsi in Sri Lanka. Durante il volo, si riceverà una "Disembarkation Card" (Scheda di Sbarco), sulla quale si devono inserire i dettagli e la finalità del viaggio e che va esibita al controllo passaporti. Probabilmente non sarà più necessario esibire il visto, ma per sicurezza è meglio stamparlo e portarlo con sé, in modo da poterlo mostrare nel caso eccezionale in cui sia necessario.

Attenzione: questo articolo concernente il visto per lo Sri Lanka è stato scritto più di un anno fa. Potrebbe contenere informazioni e consigli datati che non possono conferire alcun diritto. Se stai per partire per un viaggio e desideri sapere quali siano le norme attualmente in vigore, ti invitiamo a leggere tutte le informazioni attuali riguardanti il visto per lo Sri Lanka.