Notizia | | 14/04/2020 | Tempo di lettura: ±4 minuti

Come il resto del mondo, anche lʼEgitto si trova ad affrontare lʼepidemia di Coronavirus. A quanto pare, il governo egiziano ha adottato misure efficaci, ma ci sono anche persone che si chiedono se la situazione è così rosea come sostiene il governo.

Il Coronavirus in Egitto: come agisce il governo?

LʼEgitto ha confermato i primi casi di Coronavirus il 14 febbraio. Tuttavia, ci è voluto più di un mese prima che venissero adottate le prime misure concrete. Il 19 marzo il governo ha annunciato che il traffico aereo verso lʼEgitto sarebbe fortemente limitato: gli aeroporti rimarranno chiusi almeno fino a metà aprile per contenere il più possibile unʼulteriore diffusione del virus. Inoltre, il governo egiziano ha detto che tutti i bar, centri commerciali, club sportivi e discoteche possono aprire solo dalle 6 del mattino fino alle 19 di sera. La maggior parte delle università e delle scuole è già chiusa. I supermercati, le farmacie e le altre strutture necessarie sono unʼeccezione e possono rimanere aperti più a lungo.

Si tratta delle cifre effettive?

La prima persona deceduta in Egitto per cause attribuibili al Coronavirus è stata un uomo tedesco di 60 anni che ha visitato lʼEgitto a bordo di una nave da crociera. Questo è stato il momento in cui lʼEgitto si è svegliato e si è realizzato la possibile gravità del Coronavirus in Egitto. Per il momento, lʼEgitto riporta circa 200 casi confermati, ma gli scienziati stranieri mettono in dubbio questa cifra. Secondo Isaac Bogoch, professore di malattie infettive allʼUniversità di Toronto in Canada, il numero effettivo è, con ogni probabilità, molto più alto. Secondo Bogoch, lʼindicazione più importante è che un numero relativamente elevato di viaggiatori egiziani che si sono recati in altri paesi, in seguito si sono rivelati infettati dal Coronavirus. Ciò indica che il numero di infezioni allʼinterno dellʼEgitto è piuttosto alto. A detta del professore Bogoch, i casi potrebbero anche essere 19.000.

Censura dei media

Lʼindagine condotta da Isaac Bogoch è stata riportata anche da giornali come The Guardian e The New York Times. Il governo egiziano non lʼha apprezzato e ha prontamente revocato le credenziali di stampa di un giornalista di The Guardian e ha accusato il giornale di pubblicizzare “numeri falsi”. Questo si inserisce in un modello di crescente censura in Egitto per quanto riguarda le notizie sul Coronavirus. I dimostranti che manifestano contro la politica in materia del virus del governo egiziano vengono arrestati o multati. Tutto ciò suggerisce fortemente che lʼEgitto sta cercando di tenere nascoste le cifre effettive il più possibile.

Recarsi in Egitto: comʼè la situazione?

Date tutte le notizie sul Coronavirus e le varie misure adottate dai governi dei paesi di tutto il mondo, a volte può essere difficile mantenere una visione dʼinsieme. Una domanda comune è semplicemente se è ancora possibile recarsi in Egitto.

Purtroppo, la risposta è no. Il governo egiziano ha annunciato che tutti i voli da e per lʼEgitto sono annullati fino a nuovo avviso. Durante questo periodo, gli stranieri non potranno recarsi in Egitto e si consiglia a tutti di tenersi informati e aggiornati sullo sviluppo della situazione. Prendi inoltre sempre le dovute precauzioni per ridurre il rischio di contagio.

Cosa significa per il mio visto Egitto?

Molti viaggiatori avevano già richiesto un visto Egitto per il loro viaggio, ma al momento neanche i viaggiatori titolari di un visto valido possono fare ingresso in Egitto. I visti per lʼEgitto già concessi non verranno rimborsati in nessun caso. Tuttavia, dato che il visto Egitto ha una validità di 90 giorni, ovvero di 3 mesi, cʼè la possibilità che potrà comunque essere utilizzato: finché la validità di 3 mesi non è scaduta, il visto può essere utilizzato per recarsi in Egitto. Naturalmente, si dovrà attendere la riapertura del traffico aereo da parte delle autorità egiziane.

Le nuove richieste di visto per lʼEgitto vengono accettate come il solito. Il visto Egitto può già essere richiesto per un viaggio che avrà luogo solo tra uno o due mesi. Ti preghiamo di notare, però, che non è ancora certo quanto dureranno le misure adottate dal governo egiziano. Lʼultimo divieto di volo vigerà almeno fino a metà aprile, ma c`è la possibilità che vengano adottate ulteriori misure.

Attenzione: le informazioni contenute in questo articolo potrebbero essere ormai obsolete. Prima di richiedere il visto Egitto, informati sulla situazione attuale per quanto riguarda il Coronavirus in Egitto.

Attenzione: questo articolo concernente il visto per l’Egitto è stato scritto più di un anno fa. Potrebbe contenere informazioni e consigli datati che non possono conferire alcun diritto. Se stai per partire per un viaggio e desideri sapere quali siano le norme attualmente in vigore, ti invitiamo a leggere tutte le informazioni attuali riguardanti il visto per l’Egitto.