In Italia, la Nuova Zelanda è rappresentata dall’ambasciata a Roma e dal consolato generale a Milano. L’ambasciata a Roma è inoltre accreditata anche in Albania, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Cipro, Grecia, Montenegro, Macedonia del Nord, San Marino e Serbia. Entrambe le rappresentanze diplomatiche svolgono diverse funzioni, ma non trattano le richieste di visto per la Nuova Zelanda.

Le responsabilità dell’ambasciata e del consolato neozelandese

L’ambasciata e il consolato della Nuova Zelanda hanno diversi incarichi. Innanzitutto, l’ambasciata è la rappresentanza ufficiale della Nuova Zelanda all’estero. In quanto tale, l’ambasciata è responsabile per l’intrattenimento e la promozione dei rapporti diplomatici, politici ed economici tra la Nuova Zelanda e altri Paesi. Inoltre, l’ambasciata funge da rappresentante della Nuova Zelanda presso le organizzazioni internazionali con sede in Italia, come l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) e il Programma Alimentare Mondiale (PAM o WFP). L’Ambasciata della Nuova Zelanda a Roma è inoltre accreditata in Albania, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Cipro, Grecia, Montenegro, Macedonia del Nord, San Marino e Serbia.

Da un lato, quindi, l’ambasciata è la rappresentanza ufficiale della Nuova Zelanda in Italia. Dall’altro lato, l’ambasciata fornisce assistenza ai neozelandesi in Italia riguardo a varie questioni. Ad esempio, i cittadini neozelandesi possono rivolgersi all’ambasciata per ottenere un documento di viaggio di emergenza (Emergency Travel Document) o determinati altri documenti. Molti altri servizi sono disponibili online. I cittadini neozelandesi che hanno bisogno di rinnovare il passaporto, ad esempio, possono richiedere il rinnovo online.

In Italia, la Nuova Zelanda è rappresentata anche dal consolato generale a Milano. Si tratta di una rappresentanza diplomatica che si occupa soprattutto della promozione degli interessi della Nuova Zelanda in Italia.

Non è tuttavia possibile rivolgersi all’ambasciata o al consolato per la richiesta del visto, dal momento che né l’ambasciata né il consolato si occupano dell’elaborazione delle richieste di visto per la Nuova Zelanda. È un compito che spetta al Dipartimento per l’Immigrazione neozelandese. I cittadini europei, tra cui gli italiani, possono facilmente richiedere un visto NZeTA.

L’ambasciata e il consolato non trattano richieste di visto

Non è possibile richiedere un visto Nuova Zelanda presso l’ambasciata o il consolato. Le richieste di visto vengono infatti elaborate attraverso un sistema elettronico del Dipartimento per l’Immigrazione. Ciò comporta molti vantaggi. Ad esempio, i richiedenti non devono consegnare moduli cartacei o altri documenti all’ambasciata, ma possono invece presentare la richiesta comodamente da casa. Inoltre, questo sistema alleggerisce il carico di lavoro del personale consolare, che può quindi concentrarsi sugli altri compiti.

Informazioni interessanti sui visti per la Nuova Zelanda

I tipi di visto più popolari per la Nuova Zelanda
Sono disponibili molti tipi di visti diversi per la Nuova Zelanda. I visti più utilizzati sono il Visitor Visa e la NZeTA. Entrambi i visti sono pensati per soggiorni temporanei in Nuova Zelanda, come le vacanze o i viaggi d’affari. Sono consentiti per esempio anche brevi soggiorni di studio e colloqui di lavoro, ma nessuno dei due visti consente di lavorare in Nuova Zelanda.

La più grande differenza tra le due autorizzazioni di viaggio riguarda la procedura di richiesta. La NZeTA è disponibile per i viaggiatori provenienti da un determinato numero di Paesi, tra cui l’Italia. I viaggiatori provenienti da questi Paesi possono usufruire di una procedura di richiesta più semplice, che nella maggior parte dei casi risulta in una richiesta di visto approvata entro 5 giorni (in caso di urgenza spesso già entro 24 ore). Per la richiesta di un Visitor Visa, invece, è necessario fornire più informazioni. Dal momento che le richieste di questo tipo di visto vengono ispezionate manualmente, possono volerci varie settimane per l’elaborazione. Inoltre, questo visto è decisamente più costoso rispetto alla NZeTA.


Richiedere il visto Nuova Zelanda

Il visto per la Nuova Zelanda può essere richiesto facilmente online. I cittadini italiani e gli altri viaggiatori che hanno una delle nazionalità idonee possono richiedere il visto NZeTA utilizzando il modulo di richiesta online su questo sito web. Questo visto è valido per 2 anni e consente di effettuare molteplici soggiorni, ognuno della durata massima di 3 mesi. Una volta compilato il modulo ed effettuato il pagamento, basta fornire una fototessera digitale recente per completare la richiesta.
Apri subito il modulo di richiesta

I dati di contatto dell’ambasciata e del consolato

Se hai una domanda sulla richiesta di visto per la Nuova Zelanda, puoi dare un’occhiata alle domande più frequenti sul visto Nuova Zelanda. La disponibilità di ambasciata e consolato a fornire consulenza su questioni relative ai visti è limitata, dal momento che non si occupano direttamente dell’elaborazione delle richieste. Se hai altre domande per l’ambasciata o il consolato, puoi metterti in contatto con loro utilizzando i dati di contatto riportati qui sotto.

L’Ambasciata della Nuova Zelanda a Roma
Indirizzo Via Clitunno, 44
00198 Roma
Telefono +39 (06)8537501
E-mail rome@nzembassy.it

Dove si trova l’ambasciata neozelandese sulla mappa?L’ambasciata neozelandese a Roma si trova in Via Clitunno 44


Il Consolato Generale della Nuova Zelanda a Milano
Indirizzo Via Terraggio, 17
20123 Milano
Telefoon +39 (02)38591679
E-mail milano@nzte.govt.nz

Dove si trova il consolato neozelandese sulla mappa?Il consolato neozelandese a Milano si trova in Via Terraggio 17


Visti.it è un'agenzia di visti commerciale e professionale che fornisce assistenza ai viaggiatori nell'ottenimento di documenti quali il visto per la Nuova Zelanda. Visti.it agisce da mediatore e non è in alcun modo associata ad un governo. È possibile richiedere un visto anche direttamente al Dipartimento per lʼImmigrazione (58 NZD per visto, tramite nzeta.immigration.govt.nz). Tuttavia, senza assistenza in italiano. Se presenti la richiesta tramite Visti.it, il nostro centro di assistenza sarà a tua disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre, controlleremo personalmente la tua richiesta e tutti i documenti da te forniti prima di inoltrare tutto al Dipartimento per lʼImmigrazione. In caso di sospetti errori o omissioni, ti contatteremo subito personalmente per garantire che la tua richiesta possa comunque essere elaborata velocemente e correttamente. Per usufruire dei nostri servizi, paghi le tariffe consolari di 58 NZD, che pagheremo al Dipartimento per lʼImmigrazione a nome tuo, oltre al costo di servizio di 32,25 €, come compenso per la nostra mediazione, IVA inclusa. I nostri servizi hanno già permesso a molti viaggiatori di evitare seri problemi in viaggio. Se una richiesta dovesse essere respinta nonostante la nostra assistenza e verifica, rimborseremo lʼintero importo dʼacquisto (a meno che una richiesta di visto Nuova Zelanda per lo stesso viaggiatore non sia già stata respinta in precedenza). Clicca qui per saperne di più sui nostri servizi.