Notizia | | 10/09/2018 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Nel primo semestre di quest’anno il turismo in Myanmar (ex Birmania) è diminuito del 2%. Durante questo periodo i turisti che hanno visitato il Paese sono stati 17,7 milioni. Il calo rispetto all’anno scorso è stato reso noto dal Ministero birmano del settore alberghiero e del turismo.

Il numero di turisti in Birmania in calo è dovuto principalmente all’immagine negativa del Paese diffusasi sui giornali dopo la crisi dei Rohingya. Il Paese più visitato in Asia rimane la Thailandia, ma anche la Cina sta guadagnando terreno.

Paesi asiatici

La maggior parte dei turisti in viaggio in Birmania provengono dai Paesi vicini. La Birmania attira principalmente molti visitatori dal Giappone, dalla Corea del Sud, da Singapore, dall’India, dal Vietnam e dal Mali. Tra questi Paesi solo i cittadini del Mali hanno bisogno di un visto per visitare il Myanmar, in quanto il Mali è l’unico di questi Paesi a far parte dell’ASEAN.

Durante l’inverno birmano sono soprattutto gli europei a visitare il Myanmar, di solito in tour di gruppo organizzati. Dall’ottobre 2016, il turismo era già in forte calo a causa della crisi dei Rohingya. La maggior parte dei turisti proviene dall’Italia, dalla Francia, dal Regno Unito, dalla Germania e dalla Francia e arriva negli aeroporti di Yangon, Mandalay o Naypyidaw.

Obiettivi

La Birmania si è posta un obiettivo molto ambizioso per il 2020: il Paese vuole accogliere più di 7 milioni di visitatori negli anni a venire. L’anno scorso i turisti in Myanmar sono stati ben 3,4 milioni. Si tratta di un aumento del 18%.

Come già detto, però, questi numeri legati al turismo hanno subito un forte calo nel primo semestre di quest’anno. Oltre alla crisi dei Rohingya, anche le nuove regole per l’attraversamento del confine hanno contribuito a ridurre il numero di turisti in Myanmar. I turisti che desiderano trascorrere un solo giorno in Myanmar trovano più difficile attraversare il confine. I turisti possono atterrare in tre aeroporti internazionali: Yangon, Mandalay e Naypyidaw. Inoltre, possono entrare nel territorio birmano ai valichi di frontiera di Tachilek, Myaway, Kawthoung e Hteekhee.

Richiesta di visto

In totale, le persone provenienti da più di 100 paesi possono richiedere un visto Myanmar elettronico. Questo visto elettronico, o "eVisa", può essere richiesto online, ed è stato pensato per promuovere il turismo nel Paese.

L’Italia rientra fra i Paesi selezionati dalle autorità del Myanmar per la possibilità di richiedere il visto online. L’obbligo di visto vale per tutti i turisti italiani, e anche i minori sono tenuti a richiedere il proprio visto. Solo i cittadini birmani sono esenti dall’obbligo di richiedere un visto. Il visto Myanmar elettronico si può richiedere facilmente online, senza il bisogno di recarsi all’Ambasciata o al Consolato del Myanmar.

Il visto Myanmar elettronico è un documento digitale che dà l’autorizzazione a entrare nel Paese. Nel caso del Myanmar il viaggiatore riceve di fatto una lettera di approvazione, ovvero un documento che dichiara che il viaggiatore sarà autorizzato ad entrare nel Paese. Il visto effettivo sarà apposto sul passaporto all’arrivo.

Arrivo in Myanmar

All’arrivo in Myanmar i viaggiatori non dovranno pagare altri costi per avere il visto. Tutte le tasse per il visto sono incluse nella richiesta del visto Myanmar elettronico. Il visto ha una validità di 90 giorni in totale e consente soggiorni in Myanmar (ex Birmania) per un massimo di 28 giorni consecutivi. I viaggiatori possono entrare e uscire dal Paese solo una volta con un visto elettronico.

Ci sono anche una serie di requisiti per i viaggiatori. Ad esempio devono disporre di un passaporto valido per almeno 6 mesi, aver già prenotato l’alloggio per il primo pernottamento, e non possono lavorare in Myanmar (nemmeno su base volontaria). Infine, i viaggiatori devono essere in grado di dimostrare di aver già acquistato un biglietto aereo di ritorno o di transito all’arrivo in Myanmar.

Attenzione: questo articolo concernente il visto per il Myanmar è stato scritto più di un anno fa. Potrebbe contenere informazioni e consigli datati che non possono conferire alcun diritto. Se stai per partire per un viaggio e desideri sapere quali siano le norme attualmente in vigore, ti invitiamo a leggere tutte le informazioni attuali riguardanti il visto per il Myanmar.