Prima di richiedere il visto Myanmar (ex Birmania) verifica se c’è la possibilità che il Coronavirus mandi a monte i tuoi piani di viaggio, sia che si tratti di una vacanza, sia di un viaggio d'affari. Anche in Myanmar sono state segnalati ufficialmente casi e decessi di Coronavirus. Consultando questo articolo puoi scoprire quali sono le possibili conseguenze del Coronavirus sui tuoi programmi di viaggio. Questo articolo è stato aggiornato l'ultima volta il: 25-06-2020.

Quanto risente il Myanmar del Coronavirus?

Rispetto ai paesi circostanti, i disagi causati dal Coronavirus in Myanmar sono rimasti per il momento piuttosto esigui. Il 24-06-2020 si segnalavano 293 casi di Coronavirus e 6 decessi ad esso riconducibili. Il governo del Myanmar ha adottato molte misure per prevenire l'ulteriore diffusione del virus. Tra questi vi è un coprifuoco tra le 00:00 e le 04:00, in vigore almeno fino al 30 giugno. I viaggiatori rimasti in Myanmar che non hanno la possibilità di rimpatriare non hanno l'obbligo di lasciare il paese, nemmeno se il visto è scaduto. È inoltre in vigore un divieto d'ingresso temporaneo, che attualmente impedisce a qualsiasi turista o viaggiatore d'affari di recarsi in Myanmar, anche se titolare di un visto. Questo divieto d'ingresso vige fino a nuovo avviso. Inoltre, i voli commerciali sono stati cancellati almeno fino al 30 giugno. Non è attualmente possibile dire se il divieto d'ingresso verrà prorogato o se sarà nuovamente possibile recarsi in Myanmar dopo tale data a determinate condizioni (ad esempio la quarantena).

Il numero di casi di Coronavirus in Myanmar è relativamente bassoCoronavirus in Myanmar: il numero di casi ufficializzati in Myanmar è relativamente basso per il momento

Posso già richiedere un visto Myanmar?

Hai già in programma un viaggio in Birmania e desideri richiedere un visto per il Myanmar per partire quando saranno cessate le restrizioni per il Coronavirus? In tal caso puoi iniziare a presentare la tua richiesta di visto, ma dovrai aspettare che il Dipartimento per l'Immigrazione birmano riprenda le ispezioni prima di vederla approvata. Fino ad allora, tutte le richieste saranno messe in attesa. Non appena il governo del Myanmar giudicherà la situazione Coronavirus abbastanza sicura, tutte le richieste già presentate verranno elaborate. Al momento non è noto quando le restrizioni saranno ridimensionate al punto da rendere nuovamente possibile un viaggio d'affari o una vacanza in Myanmar.

Per il momento il Dipartimento per l'Immigrazione ha sospeso l'emissione dei visti elettronici fino al 30 giugno. Si prevede che il Dipartimento per l'Immigrazione del Myanmar fornirà aggiornamenti e pubblicherà ulteriori informazioni sulle misure future relative al Coronavirus in Myanmar dopo tale data.

Ho già un visto, posso usarlo comunque?

Il periodo di validità del visto Myanmar inizia immediatamente al momento della concessione del visto e dura 90 giorni. La data di scadenza è indicata sul visto. Se il visto sarà ancora valido quando il divieto di ingresso verrà revocato, potrà essere utilizzato per entrare nel paese. Non è possibile modificare le date sul visto.

Quali sono le previsioni per il (prossimo) futuro?

Per il momento i voli commerciali internazionali sono vietati fino al 30 giugno incluso. L'aspettativa è che il governo del Myanmar dia un aggiornamento intorno a quella data, con cui comunicherà maggiori informazioni sulle misure future relative al Coronavirus in Myanmar.

Verrò risarcito per i danni derivanti dal Coronavirus?

Se hai un visto per il Myanmar che non puoi utilizzare a causa del Coronavirus, potresti subire danni economici. Questi danni possono essere chiesti o meno a seconda dell’assicurazione di viaggio scelta. In ogni caso il Dipartimento per l’Immigrazione del Myanmar non rimborserà alcun danno e, inoltre, i visti già rilasciati non possono essere annullati.

Esonero da responsabilità: non è possibile ricavare alcun diritto dalle informazioni contenute in questa pagina. Dato il rapido sviluppo degli eventi, non si garantisce che tutte le informazioni siano aggiornate e complete; tuttavia verrà fatto il possibile per fornire aggiornamenti tempestivi sullo stato del Coronavirus in Myanmar (Birmania) e le sue conseguenze per i piani di viaggio e i visti.