Notizia | | 17/06/2021 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Che molti dei film con cui molte persone amano riempire le loro serate provengano da Hollywood è risaputo. Pochi sanno, tuttavia, che l’industria cinematografica della sua controparte indiana, Bollywood, è altrettanto vecchia e almeno altrettanto popolare. Inoltre, non c’è studio cinematografico che rilasci più nuove produzioni ogni anno di quello di Mumbai. Dove molti occidentali conoscono Leonardo DiCaprio e Julia Roberts almeno di vista, le camere da letto indiane sono piene di poster di Kareena Kapoor e Salman Khan.

Scoprire l’India dal divano

Oltre a Mumbai, anche le altre regioni dell’India hanno la loro lingua e la loro industria cinematografica. A Haiderabad, per esempio, i film vengono girati in Telegu, ad Amritsar escono i film Punjabi e gli attori di Chennai parlano in Tamil. Ogni parte del Paese ha il suo studio cinematografico e il suo proprio stile. L’India è quindi un paradiso per gli amanti della danza e delle storie. I film di Bollywood offrono una opportunità ideale per scoprire il Paese senza dovervi viaggiare.

Locandine cinematografiche BollywoodLe locandine cinematografiche si trovano ovunque per strada

Registi con il loro proprio stile

I film indiani sono caratterizzati dai molti canti e balli e dal fatto che l’azione e le emozioni sono un po’ più esuberanti di quanto molti spettatori italiani siano abituati. Le storie hanno spesso ruoli e costumi tradizionali, il che aiuta a conoscere meglio gli indiani. I personaggi a volte si comportano in modo molto diverso da come ci si aspetterebbe, il che porta a sorprendenti colpi di scena.

Ogni anno, a Nuova Delhi, viene consegnato un prestigioso premio per il miglior film dell’anno. Dove un attore americano o europeo sogna di ricevere un Oscar, le loro controparti indiane non desiderano altro che ricevere la statuetta d’oro che sostiene un ruolo cinematografico ai National Film Awards.

Al cinema in India

Andare al cinema in India è un’esperienza in sé. È noto che il pubblico è molto sensibile a ciò che accade sullo schermo: è più o meno paragonabile al pubblico di una partita sportiva.

Anche le scene musicali sono molto popolari, alcune canzoni sono addirittura più famose del film stesso. Un esempio di una di queste canzoni è “Nagada Sang Dhol”.

Chi vuole sperimentare l’industria cinematografica ancora più da vicino può fare una gita di un giorno agli studi cinematografici di Mumbai. Molti viaggiatori combinano una visita agli studi cinematografici con un tour attraverso Dharavi, una baraccopoli che è lo scenario di molte registrazioni. È un quartiere dove la gente non ha molto, ma può godere intensamente di tutte le storie che vengono registrate dallo studio cinematografico. Con biglietti di un prezzo medio da 1 a 2 €, una visita al cinema in India è un’attività di svago accessibile a quasi tutti.

Ottenere il visto è facile

Per un viaggio in India è necessario un visto. Per poter fare ingresso in questo Paese antico ma allo stesso tempo moderno si può richiedere un visto India turistico (eTourist) online che permette di volare in India tutte le volte desiderate durante un anno per una vacanza fino a 90 giorni consecutivi alla volta. Dopo la concessione, il visto viene inviato per e-mail, non c’è quindi bisogno di recarsi a uno sportello o ufficio. Se devi partire a poco preavviso, puoi presentare una richiesta urgente, che di solito risulta in un visto concesso entro 3 giorni lavorativi. La maggior parte degli italiani soddisfano i requisiti per il visto India. In ogni caso, il Paese offre abbastanza inspirazione per fare un bel film delle tue vacanze!