Notizia | | 15/02/2022 | Tempo di lettura: ±5 minuti

LʼIndia è un Paese gigantesco con numerosi siti splendidi. Tutti conoscono il Taj Mahal, ma il Paese offre altre decine di attrazioni che danno un quadro unico della storia e della cultura indiana. In questo articolo scoprirai i 10 migliori luoghi di interesse del Paese per preparare alla perfezione il tuo viaggio. Non dimenticare di richiedere il visto India.

Scopri la varietà dellʼIndia con un visto

Con un visto turistico per lʼIndia puoi recarti nel Paese quante volte lo desideri durante un anno.. Tuttavia, il singolo soggiorno non può superare i 90 giorni consecutivi. A causa della pandemia di coronavirus, il soggiorno massimo consentito è stato ridotto a 30 giorni, ma il visto permette comunque di scoprire la diversità dellʼIndia. In questo articolo scoprirai le 10 principali attrazioni dellʼIndia per programmare il tuo viaggio in questo splendido Paese in maniera ottimale.

1. Il Forte rosso a Delhi

Nella capitale, New Delhi, si trova il Forte rosso, lʼedificio più iconico della città, costruito circa nella stessa epoca del Taj Mahal, ovvero nel 1638. Questo monumento storico è un buon esempio dellʼarchitettura durante la dinastia Moghul in India, che presenta forti influenze islamiche. Il Forte rosso a Delhi svolge ancora un ruolo importante nella società indiana moderna, perché ogni 15 agosto di ogni anno il Primo ministro vi tiene un discorso per commemorare il giorno in cui lʼIndia ha ottenuto lʼindipendenza dal regno britannico.

2. La citta sacra di Varanasi

Varanasi è affacciata sul Gange e per molti induisti è una città sacra. È una meta di pellegrinaggi per i credenti che qui si purificano dai loro peccati lavandosi nelle acque sacre del Gange. NellʼInduismo la città viene spesso associata alla liberazione nel ciclo della nascita e della morte, considerata come un sollievo. La città è affollata, colorata e vivace, offre diversi templi e cerimonie religiose a cui partecipare, la possibilità di una gita in barca o semplicemente di vivere lʼenergia unica della città.

3. I palazzi e i forti di Jaipur

Jaipur è una città particolare che nel 2019 è entrata a far parte del patrimonio mondiale dellʼUNESCO. La città è stata progettata nel XVIII secolo secondo un modello a scacchiera e ha mantenuto tale stile fino al giorno dʼoggi. Lʼarchitettura degli edifici è armoniosa e la città ospita numerosi monumenti, piazze e mercati splendidi da ammirare. Le attrazioni più famose di questa antica città commerciale sono il Palazzo cittadino, Forte Amber e Hawa Mahal.

4. Le grotte di Ajanta

Il villaggio di Ajanta è uno dei monumenti nazionali più antichi dellʼIndia. Ajanta è famosa soprattutto per le sue splendide grotte utilizzate dai monaci già dal 300 a.C. Nella pietra sono scolpite meravigliose opere dʼarte e scultura ben conservate. Le grotte, un tempo, facevano parte di un monastero buddhista e alcune venivano utilizzate dai monaci come spazi di preghiera. Oggi mostrano le opere dʼarte di scultori e pittori dellʼepoca. Le grotte di Ajanta sono un artefatto unico della prima cultura buddhista in India che non può essere ammirata in maniera simile in nessun altro luogo al mondo.

5. Le rovine di Hampi

A partire dal XIV secolo Hampi è stata la splendida capitale del regno induista Vijayanagara. Intorno al 1500 Hampi era una delle maggiori città al mondo, con diversi templi, mercati e altri magnifici monumenti. È uno dei resti più impressionanti della cultura hindu medievale e vale sicuramente una visita.

6. Il Tempio del Sole di Konarak

Il Tempio del Sole di Konarak è stato costruito XIII secolo della parte orientale del Paese, sul Golfo del Bengala. Il tempio è distante dalla maggior parte degli altri siti del Paese, ma grazie al visto India valido per un soggiorno da 90 giorni (attualmente ridotti a 30) avrai tempo a sufficienza per visitarlo. Il Tempio del Sole comprende diversi riferimenti allʼalternarsi del giorno e della notte e al ciclo delle stagioni. È tuttora meta di molti pellegrini hinduisti, che vi festeggiano il Chandrabhaga Mela festival a febbraio.

7. Udaipur

Udaipur è unʼattrazione turistica nel nord-ovest dellʼIndia. La città è nota come la Venezia dellʼIndia ed è circondata da laghi e colline. I visitatori possono scoprirvi diversi palazzi e templi meravigliosi e persino un osservatorio astronomico. Questa città, piccola per gli standard indiani, offre ai viaggiatori un poʼ di relax e di romanticismo dopo il caos delle grandi città.

8. Il Tempio dʼoro

Nel nord dellʼIndia, nella città di Amritszar, si trova il Tempio dʼoro, un luogo sacro per i Sikh credenti. Lʼedificio dorato si affaccia su un piccolo lago, dove i fedeli si lavano nellʼacqua sacra. Dopo aver visitato il Tempio dʼoro è possibile esplorare il Jalianwala Bagh, un famoso giardino sulla sponda opposta al tempio.

Bada BaghLʼimpressionante tempio di Bada Bagh si trova nel deserto vicino a Jaisalmer.

9. La città dʼoro

La ‘città dʼoro’ di Jaisalmer si trova nella parte occidentale del Paese, vicino al confine con il Pakistan nel bel mezzo del deserto del Thar. Questo insediamento medievale è stato fondato per proteggere la provincia del Rajasthan e il resto dellʼIndia dagli invasori. Il Forte di Jaisalmer è particolarmente impressionante perché eretto su una collina. I viaggiatori possono visitare partendo da questa città anche il deserto circostante e il tempio di Bada Bagh.

Il Taj Mahal

Anche se quasi tutti lo conoscono, il Taj Mahal non può certo mancare in una lista delle attrazioni più belle dellʼIndia. Forse è persino lʼedificio più bello dellʼIndia e non per niente una delle attrazioni turistiche più visitate al mondo. Il Taj Mahal, concluso nel 1648, è stato eretto come mausoleo della moglie preferita da Shah Jahan, il Gran Mogol del regno indiano Moghul di allora. Lʼarchitettura è unica per la sua epoca e si distingue per le cupole, i minareti e le decorazioni sulle pareti. Oggi lʼedificio è famoso soprattutto come simbolo della forza dellʼamore.

Richiedere il visto India

Per un viaggio in India ti serve un visto. Invece di richiederne uno fisico, puoi richiedere un visto elettronico. Il visto elettronico è più semplice da richiedere rispetto a quello fisico, che spesso comporta un appuntamento allʼambasciata. Il visto elettronico è generalmente la scelta migliore per un viaggio turistico e può essere richiesto in pochi minuti online.