Notizia | | 23/12/2021 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Sentendo la parola ‘piramide’ si pensa, in genere, alle gigantesche costruzioni con facce triangolari nel deserto egiziano. Tuttavia, le piramidi variano nelle forme e dimensioni. Con un visto Egitto potrai viaggiare nel Paese a tuo piacimento per ammirare da vicino diversi tipi di piramide.

Attrazioni culturali e turistiche in Egitto

La piramide è forse il simbolo più famoso dell’Egitto. Le tombe secolari dei faraoni egizi sono di gran lunga l’attrazione turistica più popolare del Paese. Nonostante la più famosa sia la Grande Piramide di Giza, in totale se ne contano più di cento in Egitto. Non tutte le piramidi presentano la caratteristica forma dalle facce triangolari. Per esempio, esistono piramidi sferiche, cubiche e alcune sono così basse che si distinguono appena dal paesaggio circostante. Leggi questo articolo per scoprire alcune tra le piramidi più incredibili dell’Egitto.

La piramide a gradoni di Djoser

La piramide più famosa dell’Egitto è la Grande Piramide di Giza (nota anche come Piramide di Cheope), il cui progetto si basa però su una piramide più antica: la Piramide di Djoser, considerata in generale come il primo edificio della storia ad essere stato eretto esclusivamente in pietra. Quella di Djoser è una piramide a gradoni, le cui facce non sono piatte, come nel caso della Grande Piramide, ma si compongono di sei livelli sempre più piccoli fino a formare una punta. La piramide di Djoser è considerata come un’antesignana delle piramide egizie successive.

La piramide quadrangolare di Meidum (la piramide a gradoni di Snefru)

La piramide di Meidum, nota anche come piramide a gradoni di Snefru, dal nome del faraone a cui viene attribuita, presenta una forma unica nel suo genere. È la prima piramide a base quadrata della storia egiziana. La base è ampia, ma diminuisce con l’altezza. La piramide di Meidum era originariamente a gradoni, ma è stata in seguito trasformata per darle la forma quadrangolare attuale utilizzando limo in grandi quantità.

La piramide romboidale di Snefru

Il suo nome rivela già che non si tratta di una piramide come le altre. La piramide romboidale è la seconda a essere stata eretta da Snefru, dopo la sopracitata piramide di Meidum. La piramide romboidale potrebbe sembrare una normale piramide, ma, come suggerisce il nome, ha metà la piramide presenta uno snodo che la fa sembrare storta. La forma particolare è dovuta a problemi di costruzione. La piramide, infatti, si era dimostrata instabile durante i lavori e per salvare comunque l’edificio si optò per proseguire la costruzione adottando una diversa angolazione.

Il complesso tombale di Sahura

Al giorno d’oggi potrebbe sembrare poco più di un cumulo di terra e pietre, ma un tempo la Piramide di Sahura faceva parte di un ampio complesso ad Abusir, che includeva, oltre alla piramide, anche un tempio e una rampa processionale di accesso al complesso stesso. La piramide di Sahura divenne un punto di riferimento per la costruzione di tali edifici. Ci si concentrò maggiormente sulle decorazioni rispetto alla dimensione, cosicché le piramidi seguenti si fecero più piccole e più raffinate. Purtroppo la Piramide di Sahura è in stato di decadimento. Dei 10’000 m² di muri decorati a rilievo se ne conservano solo 150.

Basta un visto per tutte le piramidi

In Egitto, le piramidi non sono molto distanti le une dalle altre. Se, per esempio, vuoi raggiungere Abusir da Giza per ammirare il complesso di Sahura, ti basteranno due ore e mezza. Da Giza alla piramide di Djosera a Saqquara sono solamente 45 minuti. Basta quindi un unico visto Egitto per avere tutti il tempo necessario per visitare tutte le piramidi che desideri. Il visto, infatti, è valido per un soggiorno di 30 giorni.

Se non dovessi riuscire a visitare tutte le piramidi durante un solo viaggio, potrai tornare nel Paese. Considera, però, che, a seconda della tipologia, potresti dover richiedere un nuovo visto. Nonostante il visto Egitto valga 90 giorni, dovrai selezionare la tipologia ‘multiple entry’ per tornare in Egitto entro tale arco di tempo. Con un visto Egitto per ingressi multipli, infatti, potrai recarti in Egitto più volte con lo stesso visto. Se sceglierai il visto ‘single entry’, più economico, potrai entrare in Egitto solamente una volta e per il viaggio successivo dovrai richiedere un nuovo visto.