Notizia | | 05/02/2021 | Tempo di lettura: ±5 minuti

Con oltre 2.400 chilometri di costa, acque cristalline, relitti misteriosi e barriere coralline colorate che sono ricche di vita marina, lʼEgitto è un vero paradiso per i subacquei. Anche se la “terra dei faraoni” è meglio conosciuta per i suoi siti storici, lʼEgitto offre anche alcuni dei migliori siti di immersione del pianeta, grazie al suo spettacolare mondo sottomarino. Qui puoi leggere di più sulle immersioni in Egitto e sul visto necessario per un viaggio nel Paese.

Esplora la storia dellʼEgitto nel Mar Mediterraneo

LʼEgitto è dotato di due coste: quella del Mar Mediterraneo e quella del Mar Rosso. Il porto mediterraneo di Alessandria è un must per gli appassionati di storia e per i subacquei in cerca di una sfida eccitante. Le acque scure e relativamente fredde nascondono molte rovine antiche, tra cui il palazzo di Cleopatra, il faro di Alessandria e relitti di navi storici. Non ci sono coralli vibranti o pesci insoliti da trovare ad Alessandria, ma è il luogo di partenza ideale per una gita di un giorno a Omu Sukan. Lì si possono ammirare bellissimi coralli, pesci balestra, tartarughe, squali di pinna bianca del reef e aquile di mare.

La costa egiziana del Mar Rosso ha qualcosa per ogni subacqueo

Dahab

Dahab, un tempo un solitario villaggio di pescatori beduini, è ora una delle destinazioni di immersione più apprezzate dellʼEgitto. In questo villaggio tranquillo si trovano i siti di immersione più economici del Mar Rosso. Vi sono diversi siti di immersione, per tutti i gusti. Lighthouse Bay, ad esempio, è una baia perfetta per i subacquei principianti e ha scogliere mozzafiato con vibranti coralli duri e molli, murene, curiosi pesci pappagallo e gobidi (Gobiidae). A dieci chilometri a nord di Dahab si trova il Blue Hole, una famosa dolina sottomarina con la reputazione famigerata di luogo dʼimmersione più pericoloso al mondo. Si tratta di una dolina marina profonda circa 100 metri, eccellente per le immersioni tecniche, dove si possono avvistare grandi barracuda e tonni. Il vicino Canyon è una profonda gola rocciosa con belle scogliere, tartarughe verdi e grandi banchi di pesci bandiera.

Sharm el-Sheikh

Situata nella rocciosa parte meridionale della penisola del Sinai, Sharm el-Sheikh è la destinazione di immersione più popolare dellʼEgitto. Per i subacquei per i quali le forti correnti e le profondità di 30 metri non sono un problema, il famoso relitto della SS Thistlegorm merita sicuramente una visita. Puoi anche fare una gita al parco nazionale di Ras Muhammad nellʼestremo sud della penisola del Sinai, per vedere più di 200 specie diverse di impressionanti barriere coralline dai colori vibranti nel Shark Reef e Yolanda Reef, piene di Giant Trevallies (carango gigante indopacifico), Jack Crevalles (carango cavallo) e grandi barracuda.

Hurghada

A nord-est del deserto di Luxor, sul Mar Rosso, si trova la soleggiata località turistica di Hurghada. Quello che un tempo era un piccolo villaggio di pescatori, negli ultimi decenni è diventato una delle destinazioni preferite dai subacquei che si recano in Egitto. La rapida successione di hotel, resort e stabilimenti di intrattenimento hanno trasformato Hurghada nella popolare destinazione turistica che è oggi. I subacquei esperti possono ammirare i relitti affondati a El Gouna e Shaʼ
ab Abu Nuhas (non lontano da Hurghada), dove gli scafi arrugginiti di sette navi affondate (tra cui il Carnatic, un piroscafo britannico del 1869), giacciono sul fondo del mare. Una gita di un giorno alle vicine Isole Giftun offre lʼopportunità di prendere il sole sulle numerose spiagge di sabbia bianca e godere dei bellissimi coralli duri e molli, dei grandi pesci napoleone, dei barracuda e dei tonni e delle interessanti grotte per i subacquei esperti. Hurghada è anche il principale punto di partenza per le vacanze “liveaboard” sul Mar Rosso.

Marsa Alam

Una vacanza “liveaboard” è un poʼ troppo per te? Marsa Alam, situata a 747 chilometri dal Cairo e a 370 chilometri da Assuan, è un posto fantastico e meno affollato per vedere grandi banchi di pesci ed esplorare barriere coralline colorate senza dover passare ore su una barca. Rispetto a Hurghada, qui le condizioni dellʼacqua e il clima sono ancora più adatti per le immersioni. Da Marsa Alam si possono inoltre fare diverse escursioni di un giorno, ad esempio a Elphinstone, dove si possono avvistare squali pinna bianca e squali martello. Non può inoltre mancare unʼimmersione con una delle ultime popolazioni di lamantini rimaste nel Mar Rosso a Marsa Abu Dabab.

Richiedere il visto Egitto online

Il visto elettronico per lʼEgitto è unʼautorizzazione di viaggio ufficiale del Dipartimento per lʼImmigrazione egiziano che può essere richiesto online. Ci sono due varianti del visto turistico per lʼEgitto: un visto dʼingresso unico (“single entry”) e un visto per ingressi multipli (“multiple entry”). Se desideri recarti in Egitto una volta è sufficiente la variante per un unico ingresso. Se, invece, sei un subacqueo esperto e desideri recarti in Egitto più volte per ammirare il mondo sottomarino, è meglio richiedere un visto Egitto per più ingressi. Entrambe le varianti hanno una validità di 90 giorni. Con il visto dʼingresso unico, durante il periodo di validità del visto ci si può recare in Egitto una volta per un soggiorno di massimo 30 giorni. Nel caso del visto per ingressi multipli, si può fare un numero illimitato di viaggi in Egitto, ma anche in questo caso ogni soggiorno in Egitto può durare al massimo 30 giorni. Il costo del visto Egitto per ingressi multipli è leggermente superiore a quello del visto dʼingresso unico, cioè, rispettivamente, 79,90 € e 44,95 € a persona.