Notizia | | 11/03/2022 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Gli Stati Uniti d’America sono un Paese molto grande, motivo per cui si tratta di una destinazione di vacanza che offre una grande diversità. Anche il clima è diverso nelle diverse parti del Paese. In questo articolo puoi leggere quale sia il momento migliore per un viaggio negli USA e come puoi richiedere l’ESTA.

La parte sud-est degli USA

Il sud-est degli Stati Uniti è noto per il suo clima soleggiato e le sue spiagge affollate. Non è infatti senza motivo che lo stato della Florida porta il soprannome Sunshine State: qui il sole splende più di 300 giorni all’anno. In estate, è di solito tra i 22 e i 32 gradi, temperature ideali per una vacanza al mare. Uno svantaggio del periodo estivo sono gli uragani e i forti temporali che possono verificarsi. Anche in primavera e in autunno la temperatura nel sud-est degli USA è generalmente piacevole. Le temperature sono di solito tra i 15 e i 28 gradi. In generale, il periodo tra novembre è maggio è considerato il migliore per visitare la parte sud-est degli USA. In questo periodo, non soffrirai del caldo o di condizioni climatiche estreme. Inoltre, la temperatura in questo periodo dell’anno permette di intraprendere attività. Dopo aver richiesto il tuo ESTA, potrai partire per goderti le miti temperature autunnali sulle spiagge della Florida.

La parte nord-est

Contrariamente al sud-est, il nord-est degli Stati Uniti è molto più fresco. Questa regione con bellissime riserve naturali e diversi fiumi è molto adatta per un bel viaggio su strada per gli amanti della natura. Per quanto riguarda il clima, questa zona degli USA può essere visitata tutto l’anno. La primavera ha generalmente giornate miti e notti più fresche. Gli inverni sono spesso freddi e non sono rare le nevicate. Quando recarsi in questa parte del Paese, dipende da cosa si vuol fare durante il viaggio. In estate, si può godere delle giornate più lunghe senza che faccia troppo caldo per fare qualcosa di attivo. In inverno, questa regione si trasforma in un freddo Paese delle meraviglie con uno spesso strato di neve ed è adatta per chi vuole andare a sciare, ad esempio.

La parte occidentale degli Stati Uniti

Nell’ovest di questo grande Paese ci sono alcune zone che attraggono molti turisti. Questi includono Las Vegas, Los Angeles e i parchi nazionali. Il clima in questa parte degli USA è molto più secco rispetto all’est del Paese. In estate, temperature di 40 gradi non sono insolite in stati come la California, il Nevada e il Texas. In inverno, il calore cede il passo al freddo e può congelare di notte. Il clima della parte occidentale degli USA è al suo meglio all’inizio della primavera o in autunno. In questi periodi, le temperature sono tra quelle dell’inverno e dell’estate, approssimativamente tra i 12 e 25 gradi. Questo permette di intraprendere attività durante le vacanze senza che faccia troppo caldo o troppo freddo.

La parte centrale del Paese

Anche nella parte centrale degli Stati Uniti si trovano zone con climi diversi. In generale, gli stati del nord come il Dakota del Sud, il Minnesota, il Montana e il Wisconsin possono essere estremamente freddi in inverno. Questa zona è anche conosciuta come una delle zone più fredde degli USA. Gli stati del sud come il Texas, il Nuovo Messico e la Louisiana sono caldi e secchi in estate. Pertanto, il momento migliore per recarsi negli stati centrali è in primavera o in autunno, in modo da evitare temperature estreme.

Non dimenticare di richiedere l’ESTA USA

Chi si reca negli Stati Uniti d’America, ha bisogno di un’autorizzazione di viaggio valida per fare ingresso nel Paese. Questa autorizzazione di viaggio può semplicemente essere richiesta online ed è nota come ESTA, che sta per Electronic System for Travel Authorization. L’ESTA ha una validità di due anni dal momento del rilascio. Durante questo periodo di validità, il titolare può effettuare un numero illimitato di viaggi negli USA, ognuno della durata massima di 90 giorni consecutivi.