Notizia | | 30/12/2020 | Tempo di lettura: ±4 minuti

Gli Stati Uniti d’America sono una destinazione perfetta per un viaggio in camper. Essendo un Paese così grande, le distanze tra molte città e attrazioni sono lunghe. Con un camper puoi andare dove vuoi, quando vuoi e non devi dipendere dal trasporto pubblico o preoccuparti di prenotare alberghi durante il tuo viaggio. Per un viaggio in camper attraverso gli USA è necessario fare alcuni preparativi, tra cui la richiesta di un ESTA.

Definire un percorso per il viaggio

Gli Stati Uniti d’America sono un Paese enorme. La distanza dalla costa orientale alla costa occidentale è di circa 4.500 chilometri. In camper sono necessari quasi due giorni per arrivare da New York a est a San Francisco a ovest. Pertanto, è necessario concentrarsi su una o poche regioni del Paese, in base al numero di settimane di permanenza negli USA. Per sfruttare al massimo il tuo tempo negli Stati Uniti d’America, è una buona idea pianificare bene il viaggio e tracciare un percorso prima della partenza. Non sottovalutare le distanze tra le città e i parchi nazionali e attieniti a una distanza massima di viaggio di circa 200 chilometri al giorno.

Gli stati americani che sono popolari per un viaggio in camper includono la California, la Florida e l’Alaska. La California è popolare per le sue famose città Los Angeles, San Diego e San Francisco e per i numerosi parchi nazionali, tra cui il parco nazionale di Yosemite, il parco nazionale Valle della Morte ("Death Valley") e il parco nazionale di Sequoia. La Florida è popolare, tra le altre cose, per il suo clima piacevole. Non per niente è detto lo Stato della luce solare ("Sunshine State"). Grazie ai numerosi campeggi, questo stato è molto adatto a chi viaggia in camper. L’Alaska è la destinazione perfetta per coloro che preferiscono esplorare la natura incontaminata. Tuttavia, un viaggio attraverso The Last Frontier richiede un po’ più di preparazione, perché ci sono meno campeggi e la rete stradale di questo stato è generalmente di qualità inferiore rispetto a quella degli altri stati americani.

Quale patente di guida e quali altri documenti mi servono?

Negli Stati Uniti d’America i camper con un peso massimo di 3.500 chilogrammi possono essere noleggiati con una patente di guida di classe B. Non è necessaria una patente di guida di classe C. In linea di principio, la patente di guida italiana è valida negli USA, ma è comunque consigliabile che la patente italiana sia sempre accompagnata dalla patente di guida internazionale. Le compagnie di noleggio negli Stati Uniti spesso richiedono una patente internazionale oltre a quella italiana. È quindi consigliabile procurarsi una patente di guida internazionale prima di partire, o verificare con la compagnia di noleggio del camper se è sufficiente la sola patente italiana.

Per un viaggio in America è inoltre necessario un visto o un ESTA USA. L’ESTA è un’autorizzazione di viaggio elettronica che spesso viene concessa già entro 3 giorni dalla presentazione della richiesta. I turisti italiani di solito soddisfano i requisiti per l’ESTA e pertanto non hanno bisogno di richiedere un visto USA. Dal momento che l’ESTA è più facile, meno costoso e più veloce da richiedere rispetto al visto, molti viaggiatori optano per l’ESTA.

È inoltre consigliabile portare con te una carta di credito durante il viaggio in America. Le carte di credito vengono usate molto di più negli USA che in Europa. Per il noleggio di un camper spesso una carta di credito è necessaria per il pagamento della cauzione.

Dormire nei campeggi o fare campeggio selvatico?

I campeggi si trovano in tutto il Paese e offrono strutture come servizi igienici, acqua potabile, elettricità e tavoli da picnic. Si consiglia di prenotare i campeggi in anticipo. Soprattutto in alta stagione, i campeggi possono riempirsi rapidamente. I campeggi vicino ai parchi nazionali sono più popolari e spesso devono essere prenotati con più anticipo. Sul sito web del Bureau of Land Management americano si può trovare una panoramica e una mappa interattiva dei campeggi e dei parcheggi per i camper negli USA.

Nella maggior parte dei terreni pubblici negli Stati Uniti d’America è permesso il campeggio selvaggio, anche noto come "dispersed camping". Attenzione: non si può campeggiare nello stesso posto per più di 14 giorni e, naturalmente, non è consentito lasciare rifiuti o materiali pericolosi. Tieni inoltre presente che alcuni luoghi sono chiusi al campeggio selvaggio, ad esempio le zone in cui i camper possono avere un impatto negativo sugli animali che ci vivono.

Richiedere l’ESTA USA online

Se hai intenzione di noleggiare un camper negli USA, richiedi subito un ESTA USA. Le autorità statunitensi raccomandano di presentare la richiesta ESTA almeno 72 ore prima della partenza. Se devi partire per gli USA entro pochi giorni e non hai ancora richiesto un ESTA, puoi anche presentare una richiesta urgente. Gli ESTA USA richiesti con urgenza vengono approvati in una media di poco più di un’ora.

L’ESTA consente di rimanere negli Stati Uniti d’America per un massimo di 90 giorni per viaggio. Questo ti dà tempo più che sufficiente per fare un viaggio in camper. Se desideri rimanere negli USA per più di 90 giorni consecutivi, devi richiedere un visto per gli USA.