Notizia | | 10/06/2022 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Nel 2021, il presidente Joe Biden ha reso ufficialmente Juneteenth una festa federale. Ci è voluto un poʼ di tempo, infatti la festa in sé esiste da quasi 160 anni. È nota anche come Freedom Day, Jubilee Day, Emancipation Day e Liberation Day. In questo giorno si ricorda e si celebra la liberazione di tutti gli schiavi in America. Continua a leggere per sapere di più sulle celebrazioni e su come richiedere lʼESTA per viaggiare negli USA e vedere tutto questo da vicino.

Un poʼ di storia

Il 1 gennaio 1863, tutti i 4 milioni di schiavi degli Stati Uniti furono liberati con un proclama ufficiale del presidente Abraham Lincoln. A differenza di oggi, un tempo ci voleva molto più tempo perché le notizie raggiungessero tutti gli angoli del Paese. Tuttavia, qualcuno sostiene che i proprietari di schiavi abbiano ostinatamente tenuto per sé la notizia del proclama di emancipazione, o addirittura che il messaggero sia stato ucciso prima di poter trasmettere la notizia. Il perché ci sia voluto così tanto prima che tutti si arrendessero è purtroppo ignoto. Qualunque sia la ragione, solo il 19 giugno 1865 il Texas fu lʼultimo Stato ad abolire definitivamente la schiavitù. Da allora, la liberazione degli schiavi viene commemorata il 19 giugno.

Grandi celebrazioni

Il fatto che la festività sia stata ufficializzata a livello legale soltanto ora non significa che non fosse già ampiamente celebrata. Il Texas è stato il primo a renderla una festa statale, poi altri Stati hanno lentamente seguito lʼesempio. Questʼanno si farà festa dal 17 al 20 giugno in città come New York City, Atlanta, Houston, Chicago e Portsmouth, in New Hampshire.
Ecco una breve panoramica di ciò che accadrà in queste città.

New York

Nella Grande Mela, la festa offre un weekend di eventi artistici e sportivi. Un evento per tutta la famiglia è il corteo della Juneteenth March attraverso Central Park, che permetterà ai partecipanti di correre, camminare o volteggiare fino al traguardo nel Seneca Village. Al momento dellʼiscrizione, ogni partecipante può fare una donazione al fondo dellʼHarlem Centre. Si terranno anche mostre e si esibiranno vari artisti. La serata di musica al Lincoln Center si concluderà con una silent disco.

Atlanta

Ad Atlanta, centro della storia afroamericana, Juneteenth viene festeggiata già da decenni. Anche qui la Freedom Run è una delle attività preferite del pubblico, ma ci sarà anche un festival musicale di tre giorni con, per esempio, gare di salto della corda in stile double dutch. Ci saranno concerti, visite al museo e feste, qualcosa per tutti. Chi vuole recarsi negli USA per il Juneteenth può richiedere facilmente un ESTA online. La richiesta di un ESTA solitamente viene approvata entro 3 giorni.

Houston

Il Texas è stato il primo a celebrare ufficialmente la liberazione degli schiavi, quando la schiavitù è stata finalmente abolita a Galveston. Il parco più antico di Houston, Emancipation Park, era lʼunico parco in cui gli afroamericani fossero ammessi fino al 1950 ed è anche il parco più antico di Houston. Qui si esibiranno artisti famosi come gli Isley Brothers.

Al Juneteenth con un ESTA

Tutti i turisti provenienti dallʼestero hanno bisogno di un visto USA per entrare nel Paese. Nella maggior parte dei casi, i turisti possono richiedere un ESTA. Con questa autorizzazione elettronica di viaggio, puoi soggiornare negli USA per un massimo di 90 giorni e lʼESTA è valido per 2 anni. Avrai tutto il tempo necessario per molto altro oltre al Juneteenth.