Notizia | | 02/10/2017 | Tempo di lettura: ±2 minuti

Il computer portatile si può portare a bordo o in stiva? Questo argomento ha sollevato un po’ di confusione nella primavera del 2017. Il 21 marzo John Kelly, Segretario per la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti, ha attuato nuove regole nel merito. Le regole sui computer portatili prevedono il divieto per 8 Paesi di portare con sé dispositivi elettronici di grandi dimensioni sui voli verso gli Stati Uniti. Fra i dispositivi elettronici di grandi dimensioni sono compresi tutti i dispositivi più grandi di 16 cm per 9,3. Portatili, ma anche molti tablet, e-reader e gli smartphone di grandi dimensioni rientrano fra questi.

Esplosivi nei computer portatili

Il motivo del divieto dei computer portatili è che sarebbe abbastanza semplice nascondere esplosivi in questi dispositivi elettronici. Può essere molto difficile per i dispositivi di scansione o per gli ispettori manuali vedere se una batteria sia realmente una batteria, o un esplosivo fatto passare per tale. Dagli attentati terroristici dell’11 settembre gli Stati Uniti sono estremamente vigili per scongiurare qualsiasi attacco terroristico in aereo.

Divieto di computer in cabina dall’Europa

Inizialmente il divieto doveva riguardare solo i voli verso gli USA da otto Paesi dell’Africa e del Medio Oriente. Come apparso nei titoli di diversi giornali, però, il divieto sarebbe stato esteso a diversi Paesi europei. Non si tratta di un divieto totale, in quanto i computer portatili sono ancora ammessi al check-in e vanno semplicemente imbarcati in stiva anziché in cabina. Il problema è che le batterie agli ioni di litio, che si trovano in molti portatili, possono prendere fuoco spontaneamente: l’esempio più recente è stato il Samsung Note, che ha causato polemiche nel 2016 per diversi casi di combustione.

Spegnere gli incendi delle batterie può essere difficile, soprattutto se si trovano nella stiva bagagli dove nessuno può raggiungerle durante il volo. Inoltre, potrebbe anche essere possibile far detonare un esplosivo a distanza una volta che il bagaglio con il portatile in stiva è stato registrato. La proposta del governo americano di trasportare i laptop nella stiva bagagli non è stata quindi apprezzata dalle compagnie aeree e dai governi europei.

Controlli più severi

Il 28 giugno 2017, il Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti ha annunciato che non avrebbe imposto un divieto per i computer portatili sugli aerei dall’Europa agli USA. Saranno invece introdotti controlli più severi dei dispositivi elettronici. Il personale aggiuntivo è stato immediatamente dispiegato negli aeroporti serviti da voli per gli Stati Uniti d’America. In questo modo sarà possibile avere sotto controllo i dispositivi elettronici trasportati negli USA, individuando eventuali esplosivi nascosti.

Questi controlli extra non riguardano solo i voli dall’Europa. Anche gli otto Paesi della lista di divieto dell’elettronica dovranno fare i conti con queste restrizioni. Non appena le compagnie aeree dei voli provenienti da questi Paesi potranno dimostrare di aver implementato adeguatamente questi controlli supplementari, il divieto di utilizzo dei computer portatili potrà essere completamente revocato.

Attenzione: questo articolo concernente l’ESTA per gli USA è stato scritto più di un anno fa. Potrebbe contenere informazioni e consigli datati che non possono conferire alcun diritto. Se stai per partire per un viaggio e desideri sapere quali siano le norme attualmente in vigore, ti invitiamo a leggere tutte le informazioni attuali riguardanti l’ESTA per gli USA.