Notizia | | 04/02/2021 | Tempo di lettura: ±4 minuti

La Tanzania è principalmente conosciuta per le sue riserve naturali e i parchi nazionali che sono perfetti per i safari e per le meravigliose spiagge di Zanzibar, ma il Paese è popolare anche tra gli amanti della montagna, perché ospita la montagna più alta dellʼAfrica: il Kilimangiaro. Per scalare questa montagna è necessario, oltre alla guida obbligatoria, un visto Tanzania. Il visto elettronico è valido per un soggiorno fino a 30 giorni e permette quindi di combinare una scalata del Kilimangiaro con un safari sulla terraferma della Tanzania o con un soggiorno sulle spiagge di Zanzibar.

La montagna più alta dellʼAfrica

Il Kilimangiaro, con la sua altezza di 5.895 metri sul livello del mare, è la montagna più alta dellʼAfrica. Poiché è circondata da pianure di savana, è anche la montagna singola più alta del mondo. Il Kilimangiaro si trova nel nord-est della Tanzania, vicino al confine con il Kenya e appena sotto lʼequatore. La montagna appartiene alle Sette vette (in inglese Seven Summits), le montagne più alte per ciascuno dei sette continenti della terra.

Il massiccio montuoso è composto da tre coni vulcanici: Mawenzi, Shira e Kibo. Il punto più alto è la vetta del vulcano Kibo, con unʼaltezza di 5.895 metri. Questa vetta è anche chiamata Uhuru Peak, ovvero il picco Uhuru. I ghiacciai in cima alla montagna si sono ridotti enormemente tra il 1912 e il 2011, di quasi lʼ85%: allʼinizio del ventesimo secolo cʼera ancora un totale di 12,1 chilometri quadrati di ghiaccio, di cui nel 2011 erano rimasti solo 1,76 chilometri quadrati.

Il KilimangiaroIl Kilimangiaro

Come arrivarci

Vicino al Kilimangiaro cʼè un aeroporto, giustamente chiamato lʼAeroporto Internazionale del Kilimangiaro. Si tratta di un aeroporto internazionale con collegamenti con Amsterdam, Dubai, Addis Abeba, Doha, Istanbul, Entebbe e Nairobi. DallʼItalia si può raggiungere la Tanzania in circa 13-15 ore. Da Dar es Salaam, Zanzibar e Mwanza vi sono voli nazionali per lʼAeroporto Internazionale del Kilimangiaro. Dallʼaeroporto, si può prendere un autobus o un taxi per le vicine città di Moshi e Arusha.

Con un visto Tanzania elettronico si può arrivare nel Paese solo attraverso un numero limitato di località. Si tratta dei seguenti aeroporti: lʼAeroporto Internazionale Julius Nyerere, lʼAeroporto Internazionale del Kilimangiaro, lʼAeroporto Internazionale Mwanza e lʼAeroporto Internazionale Abeid Amani Karume. Inoltre, è consentito arrivare in Tanzania attraverso i valichi di frontiera Namanga (con il Kenya) e Tunduma (con lo Zambia). Con un visto elettronico, si può quindi atterrare allʼaeroporto vicino al Kilimangiaro senza problemi. I viaggiatori che si recano in Tanzania dal Kenya e fanno ingresso in Tanzania attraverso il valico di frontiera Namanga, arrivano vicino al Kilimangiaro.

Percorsi per principianti e per alpinisti esperti

Sia gli alpinisti esperti che quelli alle prime armi possono scalare il Kilimangiaro. Dato che la salita non è molto difficile dal punto di vista tecnico, anche gli escursionisti meno esperti con una buona condizione possono raggiungere la cima. È soprattutto importante pianificare abbastanza tempo, in modo che il corpo possa abituarsi allʼaltitudine. I viaggiatori che coprono il percorso troppo velocemente hanno una grande possibilità di soffrire di mal di montagna. Ci sono sette percorsi che portano al picco Uhuru, che si differenziano per difficoltà e durata. I due percorsi più popolari sono il percorso Marangu e il percorso Machame.

Il percorso Marangu è quello più popolare tra i turisti. Questo percorso è anche conosciuto come il percorso Coca Cola, perché lungo il percorso ci sono capanne dove si possono comprare bevande e snack. A differenza degli altri percorsi, scegliendo questo percorso non si pernotta in una tenda ma in capanne relativamente comode. Uno svantaggio di questo percorso è che può essere molto trafficato. Poiché lʼascesa e la discesa di questo percorso richiedono generalmente solo cinque giorni, cʼè un alto rischio di soffrire di mal di montagna e non sorprende quindi che questo è il motivo principale per cui circa la metà degli escursionisti non raggiunge la vetta del Kilimangiaro.

Un alto percorso molto conosciuto è il percorso Machame, che è leggermente più difficile del percorso Marangu e pertanto chiamato anche il percorso Whisky. Il percorso Machame è popolare perché attraversa paesaggi molto variegati: inizia nella foresta pluviale tropicale e lunga la strada si ha una meravigliosa vista sul monte Meru, uno stratovulcano a ovest del Kilimangiaro. Il percorso può solitamente essere coperto in sei giorni. Grazie alla salita graduale, questo percorso ha un tasso di successo maggiore.

Richiedere un visto Tanzania

Chi desidera scalare il Kilimangiaro e scoprire il resto della Tanzania ha bisogno di un visto. Il visto Tanzania elettronico può facilmente essere richiesto online. Il costo è di 79,95 € a persona. Dopo aver compilato il modulo di richiesta, pagato i costi, fornito una fototessera digitale, una scansione del passaporto e una conferma del volo di ritorno o di transito, la richiesta verrà presa in carico. Il visto sarà inviato per e-mail dopo una media di quattro settimane.