Notizia | | 26/03/2018 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Il 6 marzo 2018 lo Sri Lanka ha dichiarato lo stato di emergenza, a causa degli attacchi dei buddisti contro i musulmani. Gli attacchi hanno avuto luogo nella città templare di Kandy e in altri luoghi del centro e dellʼest del paese. Il presidente Maithripala Sirisena ha dichiarato lo stato di emergenza per un periodo di dieci giorni.

Di nuovo stato di emergenza

Nel 2009 si è conclusa la guerra civile tra i governi e i separatisti tamil. Due anni dopo, nel 2011, è stato nuovamente dichiarato lo stato di emergenza. Ora il presidente ha nuovamente dichiarato lo stato di emergenza.

Finora, due persone hanno perso la vita a causa dei recenti attacchi. Le sommosse in Sri Lanka sono scoppiate dopo che è stato ucciso un camionista buddista cingalese durante una litigata con i giovani del distretto di Kandy. Di conseguenza, la folla cingalese si è spostata nei quartieri musulmani e circa 30 case sono state distrutte. Sono stati distrutti anche negozi e varie moschee, secondo quanto riferito dai residenti locali.

Attacchi

A febbraio, negozi musulmani e una moschea nella parte orientale dellʼisola sono stati attaccati. Si era diffusa la voce che un leader musulmano avesse incorporato dei contraccettivi nel cibo dei cingalesi. In questo modo, le proporzioni demografiche sarebbero presumibilmente state manipolate in modo artificiale. La violenza si è diffusa durante i disordini successivi al funerale del camionista. Il martedì successivo è stato trovato il corpo bruciato di un musulmano in un negozio bruciato. Per il momento non ci sono ancora rivolte nelle altre parti dello Sri Lanka.

Aumento delle tensioni

Nellʼultimo anno le tensioni tra i due gruppi di popolazione sono aumentate notevolmente. Alcuni gruppi buddisti radicali accusano i musulmani di costringere le persone a convertirsi allʼislam. Inoltre, dicono che sono state distrutte delle eredità buddiste. Negli ultimi anni, lʼestremismo nazionalista sta di nuovo aumentando.

Opposizione

I Rohingya islamici della parte buddista del Myanmar hanno chiesto asilo in Sri Lanka, ma alcuni cingalesi sono contrari: non vogliono che i Rohingya rimangano nel loro paese.

Il primo ministro Ranil Wickremesinghe ha già detto in precedenza che alcuni gruppi politici stanno cercando di fomentare lʼodio contro i musulmani. Non ha detto esattamente a quali gruppi si riferiva. Il presidente Sirisena ha dichiarato che la polizia "agisce in modo imparziale contro chiunque cerchi di provocare tensioni etniche e religiose."

Avvisi di viaggio

In tutta lʼisola ci sono aree che presentano rischi per la sicurezza. Questo perché alcuni compiti della polizia sono stati assunti dai militari. Inoltre, è difficile per i visitatori comunicare con il mondo esterno in quanto i social media come Facebook, WhatsApp, Instagram e Twitter sono stati chiusi. Il consiglio è di tenersi aggiornati sugli ultimi sviluppi e di seguire le istruzioni delle autorità locali. È inoltre raccomandato leggere gli ultimi avvisi di viaggio.

Visto Sri Lanka

Chiunque si rechi in Sri Lanka ha bisogno di un visto. La richiesta del visto è molto facile, vi sono solo alcuni passaggi da seguire. Il visto Sri Lanka si può richiedere in soli cinque minuti e costa 44,95 € a persona. È possibile richiedere il visto per più viaggiatori contemporaneamente in una richiesta di gruppo, ma il prezzo a persona rimane invariato.

Per ottenere il visto Sri Lanka è necessario soddisfare tutti i requisiti per il visto. Come per molti altri paesi, vale che il passaporto utilizzato deve avere validità residua di almeno sei mesi e deve contenere pagine vuote. Per saperne di più sui requisiti per il visto Sri Lanka, leggi la pagina relativa.

Per recarsi in Sri Lanka è possibile richiedere il visto online. Questo è unʼautorizzazione di viaggio con la quale si può rimanere nel paese per un massimo di 30 giorni. È importante richiedere questa autorizzazione di viaggio almeno un paio di giorni prima dellʼarrivo. È anche possibile presentare una richiesta urgente, per la quale verrà addebitata un supplemento di 17,50 € a persona. Non possiamo garantire i tempi di consegna, nemmeno per le richieste urgenti. È quindi consigliabile richiedere il visto per tempo.

Attenzione: questo articolo concernente il visto per lo Sri Lanka è stato scritto più di un anno fa. Potrebbe contenere informazioni e consigli datati che non possono conferire alcun diritto. Se stai per partire per un viaggio e desideri sapere quali siano le norme attualmente in vigore, ti invitiamo a leggere tutte le informazioni attuali riguardanti il visto per lo Sri Lanka.