Notizia | | 02/09/2019 | Tempo di lettura: ±4 minuti

Il numero di viaggiatori che si recano in Sri Lanka sta di nuovo aumentando. Allʼinizio di questʼanno, il turismo in Sri Lanka era completamente fermo a causa degli attacchi terroristici verificatisi il 21 aprile, in concomitanza con le celebrazioni pasquali. Il numero di viaggiatori che si recano in Sri Lanka sta lentamente aumentando di nuovo.

La ragione principale è che molti Paesi hanno cambiato i loro avvisi di viaggio per lo Sri Lanka. Poco dopo gli attentati praticamente tutti i Paesi hanno fortemente sconsigliato ai loro cittadini di recarsi in Sri Lanka, a meno che non fosse assolutamente necessario. A seguito delle misure prese dal governo dello Sri Lanka per aumentare la sicurezza, gli avvisi sono ammorbiditi. Chiunque desideri recarsi in Sri Lanka, ha bisogno di un visto Sri Lanka.

Attentati terroristici Pasqua 2019

In seguito agli attacchi terroristici del giorno di Pasqua, il 21 aprile 2019, molti Paesi hanno deciso di cambiare gli avvisi di viaggio, scoraggiando fortemente i loro cittadini dal recarsi in Sri Lanka, a meno che non fosse assolutamente necessario, il che logicamente ha portato a un forte calo del numero di turisti recatisi in Sri Lanka.

Per far sì che questi avvisi di viaggio cambiassero, lo Sri Lanka doveva dimostrare di aver adottato misure di sicurezza adeguate. Solo quando è diventato chiaro che tutti gli aggressori erano stati uccisi, molti Paesi hanno ricambiato i loro avvisi di viaggio.

Turismo importante fonte di reddito

Il turismo è unʼimportante fonte di reddito per lo Sri Lanka. Ogni anno viaggiatori provenienti da tutto il mondo visitano il paese. Nonostante il drammatico calo a seguito degli attentati terroristici, lo Sri Lanka ha accolto un numero di turisti abbastanza alto: si sono recati più turisti nel paese che nel 2015.

Ovviamente, gli attacchi terroristici hanno avuto un impatto negativo sullo Sri Lanka, ma il governo dello Sri Lanka è cautamente ottimista. Il governo dello Sri Lanka ritiene che si tratti di una temporanea diminuzione del numero di turisti a seguito degli attentati e che presto i viaggiatori si recheranno di nuovo in Sri Lanka. I viaggiatori internazionali hanno un forte interesse per lo Sri Lanka, e si prevede che molti viaggiatori andranno di nuovo in Sri Lanka il prossimo inverno.

Avvisi di viaggio Sri Lanka

Dagli attentati terroristici dello scorso aprile nella capitale Colombo, a Negombo e Batticaloa, la situazione è tornata alla normalità per quanto riguarda la sicurezza, con un imponente controllo del territorio da parte delle forze dellʼordine. Gli attacchi del 21 aprile hanno interrotto un periodo di relativa tranquillità nel quale non si erano registrati episodi di terrorismo in Sri Lanka. Il 22 aprile 2019 le autorità dello Sri Lanka hanno imposto lo stato di emergenza per rafforzare la polizia e le forze armate con i poteri necessari per garantire la sicurezza pubblica. Le forze di sicurezza dello Sri Lanka sono visibilmente presenti per le strade sotto forma di esercito e polizia.

Chi desidera recarsi in Sri Lanka deve prestare molta attenzione agli avvisi di viaggio. La presenza militare è molto pervasiva e non si possono escludere nuovi attentati terroristici. Le forze di sicurezza continuano a mantenere un elevato livello di controllo su tutto il territorio nazionale e in particolare nelle zone considerate più a rischio, dove si può incorrere in blocchi stradali e controlli dʼidentità. Per chi desidera recarsi in Sri Lanka, è molto importante attenersi alle istruzioni di sicurezza delle autorità locali e, inoltre, di portare con sé sempre i documenti di identità. Informati sempre presso le autorità competenti per sapere se il viaggio può avere luogo.

Richiesta visto Sri Lanka

Chiunque voglia recarsi in Sri Lanka ha bisogno di un visto Sri Lanka, questo vale anche per i minori. Vi sono tre categorie di visti elettronici per lo Sri Lanka: per turismo, per i viaggi dʼaffari e per chi deve fare transito/scalo in Sri Lanka. Il visto Sri Lanka si può richiedere molto facilmente compilando in pochi minuti il modulo di richiesta online. Il costo del visto Sri Lanka è di 44,95 € a persona. Dopo aver effettuato il pagamento riceverai il visto Sri Lanka nel giro di pochi giorni via e-mail. Consigliamo di richiedere il visto o ETA Sri Lanka alcune settimane prima della partenza. Il visto permette di rimanere nel paese per 30 giorni.

Questo significa che per soggiorni di durata inferiore ai 30 giorni non è più necessario recarsi allʼambasciata o al consolato. Se si desidera rimanere in Sri Lanka per più di 30 giorni, invece, è necessario recarsi al consolato o allʼambasciata per la richiesta del visto Sri Lanka.

Attenzione: questo articolo concernente il visto per lo Sri Lanka è stato scritto più di un anno fa. Potrebbe contenere informazioni e consigli datati che non possono conferire alcun diritto. Se stai per partire per un viaggio e desideri sapere quali siano le norme attualmente in vigore, ti invitiamo a leggere tutte le informazioni attuali riguardanti il visto per lo Sri Lanka.