Notizia | | 08/02/2022 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Si è conclusa la fase iniziale del progetto Heritage Trails in Sri Lanka. Con il patrocinio anche dellʼUE e di USAID viene realizzata in Sri Lanka una rete di itinerari piedi, cominciando dal sentiero a lunga percorrenza di oltre 300 chilomentri attraverso le colline dellʼisola. I visitatori potranno così vivere escursioni di più giorni immersi nellʼambiente unico dello Sri Lanka e godersi la cultura locale.

2022: il ‘Visit Sri Lanka Year’

Proprio come altre destinazioni turistiche popolari, anche lo Sri Lanka ha risentito molto della pandemia di coronavirus. Il numero di viaggiatori internazionali che ha visitato il Paese dal 2020 è calato drasticamente rispetto agli anni precedenti. Tuttavia il governo dello Sri Lanka è ottimista, perché è ora di nuovo possibile recarsi nel Paese con un visto Sri Lanka. Circa la metà dei 200.000 turisti accolti in Sri Lanka nel 2020 hanno visitato il Paese nel mese di dicembre. La crescita è quindi ben riconoscibile.

Il Paese ha superato in maniera generalmente positiva la crisi dovuta al coronavirus e ha di recente ottenuto la denominazione Safe Travels dal World Travel and Tourism Council (WTTC), una certificazione che attesta che è di nuovo sicuro recarsi in Sri Lanka, anche in tempi di coronavirus. Inoltre, i viaggiatori possono richiedere il nuovo il visto per lo Sri Lanka. Il visto si può richiedere facilmente tramite il modulo di richiesta online per lʼETA Sri Lanka. Con questo visto i viaggiatori possono viaggiare liberamente per lo Sri Lanka per 30 giorni.

Il ministro nazionale del turismo del Paese ha nominato il 2022 ‘Visit Sri Lanka Year, a dimostrazione del fatto che i turisti sono più che benvenuti del Paese e che lo Sri Lanka vuole continuare a investire nel miglioramento dellʼesperienza turistica. Il governo intende per esempio investire in una nuova applicazione che agevola la scelta e la prenotazione di hotel, attrazioni e siti di interresse per i turisti. Il Paese si augura così di riaccogliere del 2022 più di 1 milione di turisti internazionali, un grosso passo in avanti nella ripresa del settore turistico.

Il progetto Heritage Trails

In Sri Lanka si sta attualmente lavorando a una rete di percorsi a piedi attraverso lʼintera isola, cominciando da un itinerario di più di 300 chilometri attraverso le colline dellʼisola. Il primo sentiero è stato aperto allʼinizio di febbraio. I diversi percorsi devono permettere ai visitatori di scoprire diversi aspetti dellʼisola. Inoltre, il governo dello Sri Lanka prova con questo progetto a instaurare un legame tra turismo, cultura locale e storia delle comunità circostanti. Per esempio, lungo il percorso si sostengono piccole imprese nella proposta di attività e servizi turistici.

Finanziamenti UE e USAID

Il progetto Heritage Trails si inserisce nella cooperazione allo sviluppo tra Unione Europa, U.S. Agency for International Development (USAID) e governo dello Sri Lanka. LʼUE ha impegnato 5,7 milioni di euro nello sviluppo di forme sostenibili, autentiche e inclusive di turismo, per esempio il progetto Heritage Trails, che deve permettere ai turisti di esplorare lo Sri Lanka percorrendo sentieri a piedi anche di più giorni. Così facendo, anche le città minori e i villaggi che si trovano su questi sentieri e altrimenti attirerebbero meno turisti potranno beneficiare del turismo.

Secondo il ministro del turismo dello Sri Lanka, Prasanna Ranatunga, circa il 50% dei turisti che visita il Paese proviene dallʼUE. Afferma di essere felice del sostegno ricevuto dal Paese da parte dellʼUE e degli USA e si dice fiducioso nel fatto che progetti di questo tipo contribuiranno allo sviluppo sostenibile del turismo in Sri Lanka.

Richiedere il visto Sri Lanka

È di nuovo possibile recarsi in Sri Lanka in sicurezza. Prima di partire, non dimenticare di richiedere il visto per lo Sri Lanka. Il visto può essere richiesto facilmente entro pochi minuti online. Non serve quindi presentarsi allʼambasciata.