Notizia | | 18/11/2021 | Tempo di lettura: ±2 minuti

Un biglietto aereo e un visto in tasca e si parte per lo Sri Lanka. Prima, però, ecco 5 cose da sapere che ti saranno utilissime durante il viaggio.

1: Quasi tutti parlano inglese

I turisti che vanno in Sri Lanka non devono certo preoccuparsi di come farsi capire. Anche se le lingue ufficiali dello Sri Lanka sono il singalese e il tamil, quasi tutti parlano anche un poʼ di inglese. Se anche tu sai esprimerti in inglese, non dovrai affrontare grandi barriere linguistiche. Inoltre, la popolazione locale è generalmente molto gentile con i turisti stranieri. Se dovessi incontrare qualcuno che non conosce lʼinglese, probabilmente verrai portato da qualcuno che lo sa parlare.

2: In Sri Lanka non esiste una vera e propria vita notturna

Se viaggi soprattutto per fare festa, lo Sri Lanka non fa per te. Lʼisola è molto tranquilla, soprattutto fuori dalla capitale Colombo. I turisti più festaioli, tra lʼaltro, non sono molto ben visti. Per la vita notturna ti conviene scegliere Goa in India o Koh Phangan in Thailandia e poi rilassarti in Sri Lanka.

3: I due monsoni dello Sri Lanka

Nonostante lo Sri Lanka sia una piccola isola, si contano ben due monsoni diversi. Quello sudoccidentale, detto Yala, si verifica tra aprile e agosto ed è caratterizzato da vento forte e piogge della parte occidentale e sudoccidentale del Paese (quindi anche nella regione della capitale Colombo). Il secondo monsone, Maha, colpisce la parte est e il nord del Paese tra ottobre e febbraio. Rifletti bene, quindi, su dove e quando andare in Sri Lanka. Il periodo tra dicembre e marzo, in generale, è quello più secco.

4: Considera la validità del visto

In Sri Lanka ce nʼè per tutti i giusti. È facile perdere la cognizione del tempo e le conseguenze possono rivelarsi inaspettate, soprattutto per quanto riguarda il visto. Il visto Sri Lanka vale per un soggiorno di massimo 30 giorni, che decorrono dal momento in cui ti presenti al controllo passaporti in Sri Lanka. Se rimani in Sri Lanka più a lungo rispetto alla validità del visto, puoi incorrere in una multa salata ed essere espulso dal Paese. Fortunatamente il visto può essere prorogato mentre ti trovi in Sri Lanka. Il periodo di validità del visto può essere prolungato fino a 90 giorni.

5: Il nord del Paese è molto diverso dal resto dello Sri Lanka

Lo Sri Lanka del nord è popolato prevalentemente dai Tamil. Diversamente dal sud, dove si parla singalese, qui la lingua più comune è il Tamil. Nel nord del Paese ha imperversato per anni una violenta guerra civile, conclusasi nel recente 2009. Le conseguenze, in alcuni luoghi, sono ancora visibili, per esempio sulle facciate di alcuni edifici cosparse di proiettili. La cultura di città come Jaffna, inoltre, differisce molto da quella del sud dello Sri Lanka. La popolazione, qui, è per la maggior parte induista, come si può notare dai templi variopinti. La cucina locale è fortemente influenzata da quella indiana, il che non è poi così sorprendente, dato che la costa meridionale dellʼIndia dista solo 100 chilometri. Visitando il nord dello Sri Lanka, sembra quasi di essere in un altro Paese.