Notizia | | 07/05/2021 | Tempo di lettura: ±4 minuti

A seconda della variante scelta, un visto Oman permette di rimanere in Oman fino a 10 o fino a 30 giorni. È quindi saggio decidere già prima della partenza cosa desideri fare durante il tuo soggiorno nel Paese. Due attività da considerare sono un pernottamento nelle Wahiba Sands e una visita a Ras al-Jinz per avvistare le tartarughe marine.

Wahiba Sands: pernottare nel deserto

Nel nord dell’Oman, a due ore di macchina da Mascate, si trova il vasto deserto delle Wahiba Sands. Questa regione desertica copre un’area di 12.500 chilometri quadrati. Nonostante la siccità, la zona è estremamente varia e ospita più di 200 specie diverse di animali e più di 150 specie di flora. Le Wahiba Sands sono abitate dai beduini, un popolo nomade che vive principalmente intorno all’oasi di Al-Huyawah.

I viaggiatori che si recano in Oman hanno la possibilità di alloggiare in cosiddetti campi del deserto. Si tratta di alloggi di lusso per i turisti che vogliono sperimentare il deserto da vicino. Uno dei campi più popolari è l’Arabian Oryx Camp. Da qui si organizzano varie attività, come i safari nel deserto e il cosiddetto sand boarding. Naturalmente, c’è anche la possibilità di accamparsi nel deserto da soli, che per molte persone è un’esperienza indimenticabile.

Un’attività molto popolare nelle Wahiba Sands è il cosiddetto “dune bashing”, un’attività in cui si sale su un’auto a quattro ruote motrici guidata da un autista specializzato per gareggiare sulle dune di sabbia. In linea di principio, questo si potrebbe fare anche senza un autista specializzato, ma questo non è raccomandato perché la guida nel deserto è completamente diversa dalla guida su strada. Inoltre, è facile perdersi nel deserto. I beduini conoscono le Wahiba Sands come il palmo della loro mano e sanno dove sono i posti più belli.

Avvistare le tartarughe verdi a Ras al-Jinz

Ras al-Jinz in Oman si trova nel punto più orientale della penisola arabica, a poche ore di macchina da Mascate. Ras al-Jinz è principalmente conosciuta come uno dei più importanti luoghi di nidificazione della tartaruga marina verde. La tartaruga verde è una specie in pericolo e ci sono diverse riserve in tutto il mondo per garantire che non si estinguano. C’è una riserva anche a Ras al-Jinz. Questa zona ospita la Turtle Beach Nature Reserve, una riserva specificamente dedicata alla protezione della tartaruga marina verde.

Ras al-Jinz offre un’opportunità unica di vedere da vicino le rare tartarughe. Vicino alla riserva c’è un hotel moderno situato su una collina che offre una splendida vista sul mare. Il personale dell’hotel organizza anche escursioni in una spiaggia vicina per avvistare le tartarughe. Le tartarughe tendono a rimanere in mare durante il giorno, quindi senza una guida può essere difficile avvistarne una. Al mattino presto, prima dell’alba, sono molto più facili da trovare. Con un po’ di fortuna, si può anche assistere alla schiusa delle uova di tartaruga. Dopo la schiusa, le tartarughe appena nate si precipitano in mare prima di cadere preda di granchi o gabbiani. Attenzione: non è permesso scattare foto durante i tour che si svolgono al mattino presto. Questo perché le tartarughe neonate usano la luce della luna per trovare il mare e qualsiasi altra fonte di luce può confonderle e fare in modo che non raggiungano mai l’oceano. Solo se la guida dà il permesso, si possono scattare foto.

Richiedere un visto Oman

I cittadini italiani che desiderano recarsi in Oman, devono richiedere un visto Oman prima della partenza. Dal 2018, il visto all’arrivo (un visto che poteva essere richiesto all’arrivo in Oman) non è più disponibile. Tutti i turisti devono quindi richiedere il visto Oman elettronico, ovvero l’e-visa Oman. Si tratta di un documento digitale che va stampato dopo il rilascio.

Il visto Oman elettronico è adatto solo per i turisti. All’arrivo in Oman, il passaporto del viaggiatore deve avere validità residua di almeno 6 mesi e non può contenere timbri del Dipartimento per l’Immigrazione israeliano. Il visto turistico è disponibile in tre varianti, ognuna con un prezzo e un periodo di validità diverso: il visto d’ingresso unico (“single entry”) per un soggiorno di 10 giorni, il visto d’ingresso unico per un soggiorno di 30 giorni e il visto per ingressi multipli che permette di effettuare diversi viaggi in Oman durante il periodo di validità di 1 anno.

Richiedere un visto Oman

Il visto Oman è solitamente concesso dopo sette giorni. Se il visto ti serve a poco preavviso, pagando un piccolo supplemento è possibile richiedere il visto con urgenza. In tal caso, la tua richiesta e i documenti da te forniti verranno in ogni caso controllati entro 24 ore da uno degli esperti in visti di Visti.it. Successivamente, la richiesta verrà inoltrata direttamente al Dipartimento per l’Immigrazione dell’Oman. Le richieste urgenti vengono in media approvate dopo quattro giorni, ma non è possibile dare garanzie sui tempi di consegna.