Notizia | | 18/12/2020 | Tempo di lettura: ±4 minuti

L’Oman, il terzo Paese più grande della Penisola arabica, è un Paese con ricche tradizioni e un grande patrimonio culturale. L’Oman ha diverse meravigliose città, ma anche aree naturali e parchi nazionali che meritano sicuramente una visita. In questo articolo vengono descritti alcuni dei luoghi più belli del Paese. Non dimenticare di richiedere un visto Oman prima della partenza.

Mascate e Nizwa

Mascate, la capitale e allo stesso momento la più grande città dell’Oman, ospita innumerevoli luoghi di interesse. L’attrazione turistica più famosa è la Grande Moschea del Sultano Qabus, la più grande moschea del Paese (c’è posto per circa 6.500 persone nella sala di preghiera più grande). La moschea è accessibile anche ai non musulmani. Se vuoi visitare la moschea, tieni in considerazione che i visitatori sono tenuti a vestirsi in modo appropriato.

Un’altra magnifica struttura nella capitale è la Royal Opera House che, come la Grande Moschea del Sultano Qabus, fu costruita su ordine del Sultano Qaboes bin Said Al Said. Altre attrazioni intorno alla capitale includono il porto di Muttrah e il souk di Muttrah, un mercato dove ci si può immergere nella cultura locale. Per coloro che vogliono saperne di più sulla storia del Paese, è interessante fare una visita al Museo Nazionale e al Mascat Gate Museum.

A circa due ore di macchina da Mascate si trova Nizwa, una delle più grandi e antiche città dell’Oman. Fino al XII secolo Nizwa fu la capitale del Paese. L’attrazione principale di questa città è il Forte di Nizwa. Dalla torre principale di questo forte si ha una splendida vista sulla città. Ogni venerdì vicino al forte c’è un mercato che per la maggior parte dei viaggiatori è il motivo per cui vogliono visitare la città: il mercato delle capre di Nizwa. Una visita a questo mercato è per molti turisti un’esperienza indimenticabile, dato che a questo mercato si riuniscono gli omaniti di tutto il Paese.

Paesaggi naturali: grotte, deserti e uadian

L’Oman consiste per più della metà di deserto. Dalla capitale Mascate si può raggiungere il deserto chiamato Wahibi Sands ("Sabbie orientali") in circa 2,5 ore in macchina. Le vaste pianure di sabbia con alte dune di sabbia sono uno spettacolo impressionante. Oltre a questo deserto situato nel nord dell’Oman, nel Paese si trova anche una parte del Rub’ al-Khali. Questo deserto è anche chiamato il "quarto vuoto", nome che deve al fatto che è una delle zone più inaccessibili del mondo. Persino i beduini evitano questo deserto e praticano l’allevamento nomade solo ai margini del deserto. Il deserto non copre solo parte dell’Oman, ma anche parti dell’Arabia Saudita, degli Emirati Arabi Uniti e dello Yemen.

Nonostante il fatto che una parte così grande del Paese sia costituita da deserto, il paesaggio dell’Oman non consiste solo in pianure sabbiose. Il Paese ospita diverse oasi e uadian e consiste inoltre per una parte considerevole di catene montuose. Uno dei uadian più famosi e belli del Paese è l’uadi Wadi Bani Khalid. Gli uadian sono ecosistemi unici in mezzo al deserto arido e alcuni, come Wadi Bani Khalid, riempiono canali di irrigazione che permettono agli abitanti della zona di coltivare su piccola scala, nonostante la siccità. Altri uadian sono Wadi Hamam, Wadi An Nakhr (chiamato anche il Grand Canyon dell’Oman), Wadi Shab e Wadi Tiwi, per citarne solo alcuni.

L’Oman è un Paese di bellezze naturali anche sotto la superficie. Ai piedi del Jabal Shams - la cima più elevata dell’Oman - si trova la grotta di Al Hoota. La grotta è stimata a più di 2 milioni di anni e ha una lunghezza totale di circa 4,5 chilometri. Non è l’unica grotta in Oman: altre grotte in Oman sono la grotta di Abu Hubban, le grotte di Al Marnif e la grotta di Majlis Al Jinn (una delle maggiori cavi al mondo).

L’Oman è inoltre una destinazione popolare tra gli appassionati di immersioni. Il Paese ha una linea costiera di più di 3.000 chilometri e alcune delle località di immersione dell’Oman sono persino dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Richiedere un visto Oman prima della partenza

Tutti i viaggiatori italiani che si recano in Oman devono richiedere un visto Oman prima della partenza. Il visto Oman elettronico per turisti può essere facilmente richiesto online. Ci sono tre varianti del visto turistico, vale a dire uno per un soggiorno fino a 10 giorni, uno per un soggiorno fino a 30 giorni e un visto che permette viaggi multipli in Oman durante il periodo di validità di 1 anno, durante il quale ogni soggiorno può durare fino a 30 giorni. Il costo del visto Oman elettronico dipende dalla variante scelta. Attenzione: il visto deve essere richiesto prima della partenza, non è più possibile ottenere un visto all’arrivo in Oman.