Notizia | | 10/12/2021 | Tempo di lettura: ±4 minuti

Il Myanmar ospita innumerevoli parchi nazionali, riserve naturali e aree protette, dove i turisti possono ammirare gli elefanti asiatici, le tigri e i coccodrilli, ma anche una flora interessante e persino un vulcano. I panorami e i paesaggi di montagna sono mozzafiato. In questo articolo scoprirai quali sono i 5 parchi nazionali più belli del Myanmar e leggerai come richiedere un visto Myanmar.

Partire ben preparati

Per vivere al meglio un viaggio in Myanmar, è essenziale partire ben preparati. Il momento migliore per visitare i parchi nazionali è la stagione secca, in cui si registrano minori precipitazioni. È anche vero, però, che la natura è più rigogliosa nella stagione delle piogge. Ogni anno, poi, si svolgono diversi festival durante la stagione secca che potrebbero essere interessanti. In generali, si consiglia di vistare il Myanmar tra ottobre e febbraio, ovvero in inverno. Niente paura: è una stagione molto calda, con temperature tra i 25 e i 30 gradi.

Dato che passerai molto tempo all’aperto visitando i parchi, è bene che tu ti protegga dalle punture di insetto, per esempio portando indumenti coprenti, utilizzando repellenti come il DDT e, eventualmente, assumendo farmaci antimalarici.

Inoltre, è fondamentale che i viaggiatori richiedano il visto Myanmar per tempo. La procedura si svolge comodamente online tramite questo modulo e costa 74,95 € a persona. Il visto turistico è valido per 90 giorni, durante i quali è consentito recarsi una sola volta in Myanmar. Il soggiorno massimo consentito è di 28 giorni, concessi anche se si viaggia al novantesimo giorno dal rilascio del visto. La data di arrivo può essere diversa da quella inserita nel modulo di richiesta, a patto che rientri nel periodo di validità. A chi abbandona il Myanmar durante il viaggio occorre richiedere un nuovo visto.

Dopo aver preso tutte le precauzioni necessarie, non resta che partire alla scoperta dei parchi nazionali del Myanmar.

1: Mount Popa National Park

Questo parco nazionale è ricchissimo di attrazioni. Mount Popa è uno stratovulvano di 1518 metri, che si erge di fianco al Taung Kalat, una montagna sacra per il popolo birmano. Qui si trova un famoso tempio, a cui la montagna deve la nomea di Olimpo del Myanmar: si credeva, infatti, che proprio qui avvenisse la riunificazione degli spiriti (‘nats’). In dicembre viene organizzato il Popa Nat Festival per onorare tale credenza e al quale è possibile partecipare. Il Mount Popa può essere scalato fino alla cima, per godere di una vista spettacolare sulla ricca flora e sulla vallata. Anche il tempio d’oro di Taung Kalat è visitabile, affacciato sul Mount Popa.

Mount PopaIl tempio d’oro di Taung Kalat

2: Lampi Island Marine National Park

Questo parco nazionale si trova sull’isola di Lampi ed fa parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Il parco è stato fondato per tutelare le barriere coralline, le specie marine e i diversi tipi di uccelli che lo popolano. Il punto più elevato si trova a 455 mentri sul livello del mare. Lampi è raggiungibile in aereo o in barca e si consiglia di prenotare una visita per vivere l’isola fino in fondo. Nel parco è possibile partecipare a escursioni nella giunta, fare snorkeling, uscite in canoa e godere della splendida natura.

3: Nat Ma Taung National Park (Mount Victoria)

Il Mount Victoria è la terza montagna più alta del Myanmar con 3070 metri di altitudine e si trova all’interno del parco nazionale del Nat Ma Taung. Per scalare la montagna si può partire dal villaggio di Kanpetlet e salita e discesa durano in totale circa 5 ore. Nel parco nazionale si possono percorrere anche trekking più lunghi, avvistare uccelli meravigliosi e scoprire la cultura locale visitando i numerosi villaggi.

4: Alaungdaw Kathapa National Park

È il parco nazionale più vasto e antico del Myanmar, che ospita grandi branchi di elefanti asiatici allo stato brado e altri animali rari, come leopardi, orsi della Malesia, rinoceronti giganti e diverse specie di uccelli e scimmie, e fa parte del Patrimonio mondiale dell’UNESCO. Tra le attività proposte, escursioni in elefante, trekking tra la flora e la fauna e visite al tempio di Alaungdaw Kathapa.

5: Hlawga National Park

Quest’ultimo parco si trova a circa 35 chilometri dalla città più grande del Myanmar, Rangoon, ed è semplice da raggiungere durante una vacanza in questo splendido centro. Questo parco nazionale comprende una riserva naturale e un minizoo, dove si possono ammirare animali introvabili in Europa, come tigri e coccodrilli. Si possono prenotare un safari e un giro in elefante, per un’esperienza di relax, ma anche un trekking o persino per una vacanza in campeggio.

Per gli amanti della natura e degli animali questi parchi nazionali sono davvero imperdibili e spesso sono ancora poco frequentati dai turisti. Non dimenticare di richiedere il visto Myanmar prima di partire alla scoperta di uno o più parchi nazionali.