Notizia | | 25/09/2020 | Tempo di lettura: ±5 minuti

La maggior parte delle persone pensa che la capitale del Myanmar (Birmania) sia Rangoon. Tuttavia, Rangoon è la città più grande del Paese, non la capitale. La capitale ufficiale del Myanmar è Naypyidaw. Dato che la maggior parte dei turisti visita Rangoon, Naypyidaw è relativamente sconosciuta come attrazione turistica. In questo articolo ci immergiamo nei segreti di questa città.

Naypyidaw: la capitale sconosciuta

C’è un motivo per cui molti pensano che Rangoon sia la capitale del Myanmar: fino al 2006 era così. Nel 2006 il governo ha deciso di trasferirsi a Naypyidaw. Non è ancora chiaro quale sia stato il motivo. Alcuni sostengono che l’ubicazione di Naypyidaw sia stata la ragione per il trasloco, in quanto si trova più vicino alle regioni su cui il governo del Myanmar vuole esercitare un maggior controllo, come Kayin. Tuttavia, la ragione ufficiale fornita dal governo è che a Rangoon non c’era abbastanza spazio per l’espansione degli edifici governativi.

La storia di Naypyidaw è molto breve. Il governo ha iniziato la costruzione della città nel 2002 e nel 2012 la città è stata completata. Di conseguenza, Naypyidaw ha relativamente poche attrazioni turistiche. Essendo una città così nuova, ha per esempio poche aree o edifici storici.

Edifici vuoti e strade deserte

I viaggiatori che arrivano a Naypyidaw possono avere l’impressione che la città sia deserta. Secondo i dati ufficiali, Naypyidaw ha più di 900.000 abitanti, ma questo numero è quasi sicuramente gonfiato. Naypyidaw è caratterizzata da strade vuote e vie deserte. La città è stata costruita a un ritmo così rapido che non sembra appartenere al Myanmar. È piena di alti edifici moderni, grandi hotel e ampi centri commerciali che sono praticamente inutilizzati. Rispetto al resto del Myanmar, colpito dalla povertà, Naypyidaw sembra essere sbucato da nulla. Si dice che la costruzione della città sia costata 4 miliardi di euro.

Luoghi di interesse

Tutto ciò potrebbe far pensare che Naypyidaw abbia poco da offrire ai turisti, ma non è così. Per i turisti stanchi del trambusto di Rangoon, Naypyidaw è una buona opzione per vedere qualcosa di diverso. I viaggiatori che vogliono sentirsi esploratori sono nel posto giusto a Naypyidaw. La città ha diverse attrazioni turistiche, tra cui le seguenti:

La pagoda Uppatasanti

Questa gigantesca pagoda di oltre 90 metri di altezza è stata costruita nel 2006 per ordine del generale Than Shwe. La pagoda replica la pagoda di Shwedagon a Rangoon. Il nome "Uppatasanti" si traduce approssimativamente con "protezione contro le calamità", ma la pagoda è meglio conosciuta come "Pagoda della Pace". All’interno della pagoda vi sono diversi santuari buddisti dove si può meditare in silenzio. All’esterno si trovano statue di Buddha che si possono cospargere d’acqua. Ogni statua è legata a un giorno specifico della settimana, e lo scopo è di cospargere d’acqua la statua del giorno in cui si è nato. Tuttavia, le spiegazioni e le iscrizioni sulle statue sono in birmano.

Il museo delle gemme ("Gem Museum")

L’industria mineraria è una delle industrie più grandi del Myanmar. Il Paese è noto per le molte pietre rare e belle che esporta, in particolare la giada. Il museo delle gemme espone queste pietre (preziose). Il prezzo d’ingresso è relativamente alto, ma il museo è molto grande. Il personale è di solito molto cordiale e disponibile a dare ampie spiegazioni sulla storia dei diversi tipi di pietre. Attenzione: non è permesso fotografare le pietre.

20 Lane Highway

I turisti che sono già stati in Myanmar ne hanno probabilmente sentito parlare: la lunga e deserta Lane Highway. Se c’è un’attrazione turistica che riassume Naypyidaw, è questa. Si tratta di un’autostrada enorme, con in alcuni punti fino a 10 corsie per lato. Ciononostante, non si vede quasi nessuna macchina qui. È quasi completamente deserta, il che significa che i viaggiatori possono andare in bicicletta o addirittura camminare su questa autostrada.

Water Fountain Garden

Nel centro di Naypyidaw si trovano alcune belle fontane. Di notte, le luci delle fontane si accendono, creando un vero e proprio spettacolo. Nel Water Fountain Garden ("Il Giardino delle Fontane", in italiano) vi sono anche piccoli parchi giochi per i bambini. È un luogo perfetto per conoscere la gente del posto, dato che spesso le famiglie vengono qui per i picnic. Dagli altoparlanti posizionati tra gli alberi suona musica tutto il giorno (a volte a un volume piuttosto alto) e quando il sole tramonta e le luci si accendono molte persone iniziano a ballare.

Visitare Naypyidaw: non dimenticare il visto

Naypyidaw è più difficile da raggiungere rispetto a una città come Rangoon. Nonostante sia la capitale del Myanmar, non ha un aeroporto. Il modo migliore per arrivarci è in autobus da una delle principali città del Myanmar. È possibile acquistare un biglietto dell’autobus online, ma anche presso la reception dell’hotel in cui soggiorni. Tieni presente, tuttavia, che a Naypyidaw praticamente non ci sono mezzi di trasporto pubblico. Questo significa che dovrai percorrere gli ultimi chilometri in taxi. Si consiglia di cercare il percorso in anticipo, ad esempio su Google Maps, perché può accadere che nemmeno il tassista sappia dove si trova il tuo hotel a Naypyidaw.

Il Myanmar ha l’obbligo di visto per i turisti stranieri. Ciò significa che i viaggiatori devono richiedere un visto Myanmar prima di salire a bordo dell’aereo. Il visto è un documento digitale che può essere richiesto online. Contrariamente a quanto molti pensano, non c’è bisogno di visitare il consolato. Una volta che il modulo di richiesta online è stato completato e il visto è stato approvato, il visto Myanmar sarà inviato via e-mail, dopodiché il viaggiatore deve solo stamparlo e portarlo con sé durante il viaggio.