Notizia | | 03/03/2021 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Il costo del visto Myanmar può essere pagato semplicemente in euro e quindi non dipende dalle fluttuazioni del tasso di cambio. In Myanmar, tuttavia, di solito non è possibile pagare in euro. La valuta del Myanmar è il Kyat, ma in alcune parti del Paese vengono accettati anche i dollari americani. Qui puoi leggere di più sulle abitudini di pagamento in Myanmar e sui preparativi necessari per un viaggio in Myanmar.

Abitudini di pagamento in Myanmar

In Myanmar i pagamenti vengono effettuati con il Kyat (MMK). Nel febbraio 2021, un euro valeva circa 1.700 Kyat birmani. Il Kyat è disponibile in banconote da 5, 10, 20, 50, 100, 200, 500, 1.000, 5.000 e 10.000. Si consiglia di tenere a portata di mano abbastanza banconote di piccolo taglio per i piccoli acquisti, perché i negozi e i ristoranti non hanno sempre abbastanza spiccioli. Sta diventando sempre più comune dare la mancia in Myanmar, per esempio alle guide, agli autisti, in hotel e nei ristoranti. I redditi in Myanmar sono molto bassi rispetto ai redditi in Italia. La mancia è di solito del 5 - 10%.

In alcuni hotel e per alcuni voli nazionali il pagamento deve essere effettuato in dollari americani. Anche i biglietti d’ingresso devono a volte essere pagati in dollari. È quindi saggio portare con te un po’ di dollari americani durante il tuo viaggio in Myanmar. Assicurati che tutte le banconote che ricevi non siano danneggiate e conservale con cura. I dollari americani che sono strappati o che hanno macchie o rughe spesso non vengono accettati.

Cambiare euro o prelevare contanti dopo l’arrivo?

Fino a qualche anno fa, era difficile per i turisti prelevare contanti in Myanmar ed era necessario cambiare i soldi prima della partenza. Al giorno d’oggi, ci sono sempre più luoghi in Myanmar con bancomat dove si possono prelevare i Kyat. Perciò non è più necessario ottenere i Kyat prima di partire. In tutte le grandi città ci sono abbastanza bancomat dove si accettano le carte bancarie europee e sempre più spesso anche nei posti più piccoli è possibile prelevare denaro con una carta bancaria europea. Tuttavia, ai viaggiatori che hanno intenzione di recarsi in zone remote si consiglia di portare abbastanza contanti per almeno qualche giorno.

All’arrivo all’aeroporto è possibile prelevare denaro o cambiare euro in Kyat. Gli uffici di cambio addebitano generalmente alte commissioni di cambio. Per questo motivo, di solito è più conveniente prelevare direttamente contanti che cambiare soldi. Per il prelievo di contanti da un bancomat vengono addebitati costi di transazione, ma questi sono spesso molto più bassi che le commissioni addebitate dagli uffici di cambio.

Preparativi necessari e consigliabili

Anche se non è più necessario cambiare soldi in Italia prima della partenza, alcune cose devono essere organizzate prima di partire per il Myanmar. In primo luogo, è necessario richiedere un visto Myanmar. I viaggiatori che soddisfano i requisiti per il visto Myanmar elettronico possono presentare la loro richiesta facilmente online e non devono recarsi all’ambasciata per consegnare il loro passaporto. Il visto elettronico è adatto alla maggior parte dei turisti italiani che non desiderano rimanere in Myanmar per più di 28 giorni.

In secondo luogo, è necessario attivare la carta bancaria per l’utilizzo al di fuori dell’Europa. Le banche bloccano l’uso delle carte di debito al di fuori della zona euro come precauzione contro le frodi. Pertanto, prima di partire per il Myanmar è necessario attivare la tua carta bancaria per l’uso nel Paese. Questo può di solito essere fatto attraverso il sito web o l’applicazione della banca.

Infine, è saggio richiedere una carta di credito prima del viaggio (se non ne hai già una). Anche se la maggior parte delle carte di debito europee vengono ora accettate in Myanmar, può succedere che la tua carta non funzioni. In tal caso, è utile avere con te anche una carta di credito.

Richiedere un visto Myanmar prima della partenza

Il visto Myanmar elettronico deve essere richiesto prima della partenza. Il costo del visto non va pagato in Kyat, ma semplicemente in euro. Le fluttuazioni del tasso di cambio non sono quindi rilevanti per te. Il pagamento del costo di 74,95 € a persona può essere effettuato in modo semplice e sicuro con Visa, Mastercard, Nexi, American Express, Postepay o PayPal. Una volta pagati i costi, per ogni viaggiatore per cui viene richiesto il visto deve essere fornita una fototessera digitale, dopodiché la richiesta verrà elaborata. Il visto Myanmar viene in media concessa e inviata per e-mail entro una settimana.