Notizia | | 06/05/2021 | Tempo di lettura: ±4 minuti

Hai ricevuto il tuo visto Kenya? Allora puoi continuare a pianificare il viaggio in Kenya. Il Paese ha non meno di 27 parchi nazionali e più di 30 riserve naturali. Questo articolo descrive alcuni dei più bei parchi nazionali e riserve naturali del Kenya.

La riserva naturale di Masai Mara

Il Masai Mara è forse la riserva naturale più conosciuta del Kenya. Si trova nel sud-ovest del Paese e confina con il Serengeti, una pianura di savane e boschi che si estende tra la Tanzania e il Kenya. Ogni anno qui si verificano impressionanti movimenti migratori, un fenomeno chiamato anche la migrazione circolare. Durante questo spettacolo naturale milioni di zebre, gnu e gazzelle migrano dal Serengeti al Masai Mara e ritornano più avanti nell’anno.

Il periodo in cui si hanno le maggiori possibilità di assistere a questa grande migrazione è nei mesi da agosto a novembre. L’attraversamento del fiume Mara avviene di solito in agosto o settembre. In ottobre o novembre gli animali tornano in Tanzania. Ma anche in altri mesi vale la pena visitare il Masai Mara. In questa riserva naturale è possibile avvistare i Grandi Cinque (“Big Five”) durante tutto l’anno.

Grande migrazioneLa grande migrazione

Parco nazionale di Amboseli

Un parco nazionale molto visitato nel sud del Kenya è il parco nazionale di Amboseli, che si trova alle pendici del Kilimangiaro. Il parco nazionale è noto per la sua grande e antica popolazione di elefanti, stimata a circa 600. Oltre agli elefanti, nel parco nazionale di Amboseli si possono avvistare giraffe, ippopotami, leoni e rinoceronti. Le palude e i laghi nella parte occidentale del parco ospitano fenicotteri e pellicani. Amboseli non è solo popolare tra i turisti per il grande numero di animali selvaggi che vi abitano, ma anche per la bellissima vista del monte Kilimangiaro. È possibile fotografare gli elefanti con le cime innevate del Kilimangiaro sullo sfondo.

Amboseli si trova a solo due ore di macchina dal parco nazionale dello Tsavo, motivo per cui le visite ai due parchi nazionali possono facilmente essere combinate. Inoltre, entrambi i parchi nazionali sono facilmente raggiungibili dalla capitale. Da Nairobi, per arrivare al parco nazionale di Amboseli ci vogliono circa 5-6 ore in macchina, per arrivare al parco nazionale dello Tsavo circa 5-6 ore. Con un visto elettronico per il Kenya i viaggiatori possono arrivare sia all’aeroporto di Nairobi sia all’aeroporto di Mombasa. I viaggiatori che arrivano in Kenya dalla Tanzania, possono utilizzare i valichi di frontiera Namanga, Taveta e Loitokitok, che si trovano relativamente vicini ai parchi nazionali.

Parco nazionale dello Tsavo

Lo Tsavo è il più grande parco naturale del Kenya ed è tra i più grandi parchi nazionali del mondo. Si compone di due parti: il parco nazionale dello Tsavo orientale e il parco nazionale dello Tsavo occidentale, che sono divisi da una linea ferrovia e dall’autostrada tra Nairobi e Mombasa. Il parco nazionale dello Tsavo occidentale ha un paesaggio vario con vulcani, paludi, cascate e laghi. Uno dei punti culminanti della parte occidentale del parco nazionale sono le Mzima Springs, una serie di sorgenti con acqua cristallina (filtrata dalla roccia lavica), dove si possono avvistare ippopotami e coccodrilli del Nilo e dove si possono inoltre fare belle passeggiate.

A differenza della parte occidentale, il parco nazionale dello Tsavo orientale ha un paesaggio pianeggiante e secco, ma proprio perché la natura nella parte orientale del parco nazionale è meno lussureggiante, è più facile avvistare gli animali qui. Il parco nazionale dello Tsavo orientale è molto più grande della parte occidentale e ospita più di 10.000 elefanti che, a causa del colore rosso della terra nel parco nazionale, sono anche chiamati gli “elefanti rossi di Tsavo”. Oltre agli elefanti, qui si possono avvistare bufali, coccodrilli e zebre.

Parco nazionale del Lago Nakuru

Il parco nazionale del Lago Nakuru deve il suo nome al lago Nakuru che si trova al suo interno. Il parco è principalmente conosciuto per il gran numero di fenicotteri che ci vive a causa della grande quantità di alghe nel lago. A causa delle piogge estreme e delle inondazioni tra il 2012 e il 2014 non vi si trovano così tanti fenicotteri in questi giorni, ma oltre ai fenicotteri il parco nazionale ospita anche cormorani, aquile di mare, pellicani, giraffe e rinoceronti.

Richiedere il visto Kenya online

Per visitare uno dei parchi nazionali del Kenya, è necessario un visto. Dal 2021, i turisti possono utilizzare solo il visto Kenya elettronico (e-visa Kenya), che può essere richiesto online. Per richiedere il visto, prima va compilato il modulo di richiesta, dopodiché devono essere pagati i costi. Poi è necessario fornire alcuni documenti, tra cui una scansione o una foto del passaporto del viaggiatore e una conferma di prenotazione o una lettera di invito. Poi la richiesta verrà elaborata. Non appena il visto viene concesso, si riceve una conferma via e-mail e SMS.

Ti sei entusiasmato per una visita ai parchi nazionali e trovi difficile scegliere quale parco nazionale visitare? Il visto elettronico ti permette di rimanere in Kenya fino a 90 giorni consecutivi. Questo ti dà tempo più che sufficiente per girare il Paese e visitare vari parchi nazionali e riserve naturali. Se desideri sapere di più sulla validità del visto, consulta la pagina sul periodo di validità del visto Kenya.